Sfrutti poco l’elettronica di bordo? Lowrance si apre a una maggiore accessibilità

È emerso in un sondaggio effettuato da Navico su 791 diportisti in tutta Europa. Oltre il 50% degli armatori sfrutta solo una minima parte delle potenzialità offerte dalla propria strumentazione elettronica. Da questo scenario, Lowrance ha adottato strategie per semplificare, e dunque incentivare, il rapporto dei driver con i loro strumenti elettronici.

Il motivo emerso dal campione preso in esame è sostanzialmente la scarsa consapevolezza sull’importanza di molte funzioni progettate apposta per rendere più sicura e agevole la navigazione.

Tante funzioni
ma pochi smanettoni.
Il problema dunque
sta nella semplicità 
di
accesso alle operazioni

Il 52% degli armatori, infatti, non sfrutta tutte le potenzialità, ma il dato più sorprendente è che, di questi, ben il 74% non lo fa perché non sa come usare le varie funzionalità, nonostante interagisca con la strumentazione cercando di accedere a tutte le prestazioni possibili.

Manchette-Newsletter-BoatMagUna fotografia confermata dalla risposta affermativa da parte del 91% degli intervistati alla domanda se effettuano la revisione degli strumenti prima dell’inizio della stagione e di quasi il 60% che ha dichiarato di non aggiornare il software ogni anno, perché risulta complesso o con informazioni difficili da reperire per farlo in autonomia.

Questo sondaggio è stato effettuato da Navico, la casa madre dei brand Lowrance, Simrad e B&G (in fondo tutti i dettagli del campione preso in esame), che sulla base dei risultati emersi è corsa ai ripari, andando a sviluppare alcuni strumenti di semplificazione, perché se, come è risultato, gli armatori si accontentano di poche funzionalità, sarà difficile proporre loro nuovi strumenti ancora più evoluti.

Così sul brand Lowrance, focalizzato sulla strumentazione dedicata alla pesca, sono stati sviluppati gli strumenti Network Analyzer e Service Assistant.

In particolare, il Network Analyzer fa sì che gli aggiornamenti di software non debbano più essere ricercati manualmente, ma vengono notificati direttamente sul dispositivo ogni volta che vengono resi disponibili.

Il Service Assistant, invece, risolve più velocemente eventuali problemi tecnici mettendo in diretto contatto l’utente con il team di supporto tecnico attraverso la trasmissione di report dettagliati dei dispositivi del network Ethernet e NMEA 2000.

Per accedere a queste funzionalità basta un solo download sugli strumenti Lowrance compatibili. Sul sito Lowrance, alla voce “Supporto” c’è un’area dedicata, mentre nella playlist del canale YouTube, c’è la sezione con numerosi tutorial che accompagnano gli utenti nei vari step di upgrade del software o di set up dei dispositivi o sulla calibrazione degli schermi touch e molto altro.

Il campione del sondaggio

Sono state 791 le persone che hanno preso parte a questo sondaggio effettuato da Navico per Lowrance, Simrad e B&G in Europa. Gli intervistati provengono da Germania (41%), Spagna (13%), Regno Unito (12%), Danimarca (10%), Italia (6%) e Norvegia (6%).

Il 22% possiede una barca a vela, il 68% una barca a motore.

Il 39% sono pescatori, il 26% pescatori sportivi, 17% croceristi, 8% daily sailors, 8% regatanti, 2% professionisti (capitani, velisti professionisti, ecc..)

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.