Novità 2018: Azimut Atlantis 51, DNA da open, misure da yacht

Azimut Atlantis 51 sarà una delle anteprime di Azimut Yachts al Salone di Düsseldorf: ampi spazi a bordo e design dello studio Neo Design.

“DNA da vero open” così Azimut Yachts presenta il nuovo Azimut Atlantis 51 che, con l’Azimut 55 Fly, sarà una delle due novità del cantiere italiano al prossimo Boot di Düsseldorf (20-28 gennaio 2018). Performance e spazi a bordo sono tra le caratteristiche più evidenti di questo open dalle linee sportive e aggressive, il cui design è nato dalle matite di Marco Biaggi e Filippo Salvetti, titolari dello studio Neo Design, che si è occupato di tutta la gamma a partire dal 2009.

Azimut Atlantis 51, performance e abitabilità

Dai primi rendering si può già intuire che il nuovo Atlantis è in grado di offrire spazi ampi, accoglienti e ariosi, grazie anche al baglio di ben 4,5 metri unito a una lunghezza fuori tutto di 16,18 m. La motorizzazione è affidata a due Volvo Penta IPS800 da 2×600 cv che dovrebbero garantire una velocità di punta di 35 nodi e 32 nodi di crociera. Esteriormente si apprezza il design da puro open con un slancio prodiero limitato e linee filanti.

Il ponte principale è stato concepito come una grande area lounge “open air”: oltre ai classici e ampi spazi prendisole, presenti sia a poppa che a prua, è stato previsto un salotto dedicato al relax, velocemente convertibile in dinette per il pranzo. Di fronte al classico divano a C troviamo un secondo divano disposto intorno a un tavolo da caffè trasformabile. All’occorrenza il divano si scompone in due pouf a servizio del tavolino, che diventa un ampio e comodo tavolo da pranzo, creando così una vera dining area attrezzata.

Sul ponte inferiore del nuovo Azimut Atlantis 51, Biaggi e Salvetti sono riusciti a creare una vera dinette con il mobile cucina di fronte, oltre alle tre cabine. L’armatoriale, a prua, è caratterizzata da una ampia zona a tutta altezza, un vanity con pouf e una piccola libreria, è anche molto luminosa grazie alle doppie finestrature a cielino oltre a quelle laterali. La vip, posta a centro barca, è in pratica una “seconda armatoriale” e offre la possibilità di un letto matrimoniale trasformabile in letti affiancati tramite delle pratiche guide scorrevoli; anche questa cabina dispone di una zona vanity che si aggiunge all’ampio spazio dedicato allo storage. Infine, la terza cabina, a letti sovrapposti, è comunque generosa negli spazi e l’ampia finestratura a murata ne garantisce la luminosità.
Pratico e utile per massimizzare la vivibilità e il comfort di bordo è anche il garage in grado di ospitare un tender da 3,25 m.

Leggi anche la nostra prova dell’Azimut Atlantis 34

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2017 BoatMag. All Rights Reserved.