Yamaha F40 raddoppia: 4 cilindri, “lisci o gassati”, a cui manca solo… la patente

Nell’importante segmento dei senza patente, Yamaha offre ben tre propulsori. Qui vediamo i due grandi a 4 cilindri, disponibili nelle versioni Yamaha F40H e F40G Supreme.

Il mercato dei 40 cavalli è uno dei più importanti per i fuoribordo, almeno in Italia, per il motivo che tutti conosciamo, cioè la possibilità di condurre natanti con questo limite di potenza senza avere la patente nautica. Auspicando che comunque chi va costantemente per mare abbia interesse a studiare per prendere la licenza, tale limite è importante soprattutto nel campo del noleggio.

Data la peculiarità del segmento, Yamaha offre quindi due modelli a quattro cilindri (oltre a un tre cilindri), piuttosto diversi per alcune caratteristiche tecniche. Il primo è l’F40H, molto diffuso e apprezzato, il secondo l’F40G Supreme, che promette prestazioni particolarmente elevate.

Un ampio raggio d’azione

Yamaha F40 H garantisce un buon equilibrio fra prestazioni e consumi grazie all’iniezione elettronica EFI, e si adatta alle esigenze di chi lo utilizza per la pesca e per il lavoro, ma anche per wakeboarding e sci nautico.

Il 40H è dotato anche di tecnologie quali il sistema Power Trim & Tilt ad ampia escursione, il sistema di accensione PrimeStart, che rende l’accensione facile come quella di un’automobile, e il regime di minimo regolabile. Il 40H è poi compatibile con le strumentazioni digitali Yamaha, e dispone di sistema di lavaggio con acqua dolce. In opzione ci sono Tilt Limiter e il sistema di antifurto integrato Immobilizer Y-COP.

Prestazioni più alte
per lo Yamaha
F40 G Supreme, che
è l’unico modello
nella categoria a essere
dotato di 16 valvole
per ottimizzare il
riempimento della
camera di scoppio
e, dunque, le prestazioni

Yamaha F40 G Supreme è invece un 4 cilindri ad alte prestazioni. Si pone come l’unico modello nella categoria ad essere dotato di 16 valvole, per ottimizzare il riempimento della camera di scoppio quindi la combustione e di conseguenza il rendimento e le prestazioni. Anche questo modello è compatibile con la strumentazione digitale Yamaha e si avvale della tecnologia EFI e del regime di minimo regolabile. Inoltre dispone di un sistema di recupero di vapori dell’olio e della Yamaha’s Ideal Anti-corrosion Protection (YDC-30), ovvero una lega in alluminio brevettata Yamaha. Ci sono inoltre il Power Trim & Tilt ad ampia escursione, il sistema di lavaggio con acqua dolce e quello di protezione di avviamento in marcia. In opzione è poi previsto l’antifurto Y-COP con immobilizer.

Yamaha F40 H e il suo “fratello cattivo” F40 G Supreme sono coperti da cinque anni di garanzia. Inoltre, al momento dell’acquisto si conoscerà subito quale sarà il programma di manutenzione previsto per il motore scelto e i relativi costi. L’assistenza in Italia conta su oltre 100 Concessionari Ufficiali che aderiscono al programma Satisfaction Sea.

Scheda sintetica Yamaha F40 H

Motore: 4 tempi
N. di cilindri: 4 in linea
Alesaggio x corsa: 65 x 75 mm
Cilindrata: 996 cc
Lubrificazione: Carter umido
Sistema di iniezione del carburante: EFI
Avviamento: Prime Start elettrico
Rapporto di trasmissione: 24/13
Altezza specchio di poppa consigliata: 527mm
Peso a secco con elica: 114 kg

            yamaha-f40-getl-freedom18_2

Scheda sintetica Yamaha F40 G Supreme

Motore: 4 tempi
N. di cilindri/Configurazione: 4 in linea, 16 valvole SOHC
Alesaggio x corsa: 65 x 75 mm
Cilindrata: 996 cc
Lubrificazione: Carter umido
Sistema di iniezione del carburante: EFI
Sistema di accensione: TCI/microcomputer
Avviamento: Prime Start elettrico
Rapporto di trasmissione: 28/12
Altezza specchio di poppa consigliata: 534mm
Peso a secco con elica: 119 kg

E per chi ha la patente si può andare un po’ più su con l’F80D

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.