Navetta 58, la long range di Absolute. Ecco come si è comportata nel nostro test

Non fatevi ingannare dalle foto; sono state scattate in un’altra giornata. Oggi invece il mare non è proprio tranquillo: meglio, perché è il banco di prova ideale per Absolute Navetta 58.

Quando si dice “navetta” si pensa a un motoryacht dalle linee possenti, carena dislocante, una barca per lunghe navigazioni. La nuova generazione invece propone barche che all’occorrenza possono anche planare, ma che non rinunciano alla loro vocazione di grandi navigatrici. Sono quindi curioso di mettere subito alla prova questa Navetta 58 in condizioni estreme per vedere quanto dell’originario spirito è rimasto.

I riscontri in
litri/miglia marine

confermano
una predilezione

per le andature
da crociera veloce

Il test: 26 nodi di massima con mare mosso, senza problemi nell’attraversamento delle onde

La barca in prova è motorizzata con l’opzione più “muscolosa” delle tre opzioni Volvo Penta Ips proposte a listino. Qui abbiamo due motori da 600 cavalli abbinati agli Ips800. Una scelta non proprio in linea con la filosofia da “navetta”, ma forse funzionale per la nuova generazione di queste barche. Lo scoprirò presto.

I riscontri in litri/miglia marine confermano una predilezione per le andature da crociera veloce attorno ai 2500 giri/min, a 18 nodi, mentre se non si ha fretta si può optare per un più tranquillo dislocamento attorno ai 10 nodi con consumi davvero irrisori. A questo punto però, se questa è la tipologia di utilizzo che si immagina prevalente, è il caso di considerare anche le due motorizzazioni più tranquille, anche se la minima differenza di prezzo rispetto alla totalità dell’investimento farebbe propendere per la versione in prova.

Mi sono soffermato sulle motorizzazioni e i consumi perché in realtà la navigazione prosegue in maniera davvero perfetta. La porta scorrevole che separa il pozzetto dal quadrato è aperta, eppure i dati fonometrici sono ottimi. Ad aumentare il comfort di navigazione è il morbido passaggio sull’onda da qualunque parte venga affrontata e, quando l’impatto è proprio inevitabile, la risposta dell’intera struttura è di quelle che ti lasciano tranquillo.

Passo ora al riscontro delle velocità e rilevo le ottime prestazioni di questo 58 piedi, soprattutto se confrontate con quelle dell’Absolute 58 Fly, provato nella stessa giornata sempre con gli Ips800, ma nel pomeriggio con il mare un po’ più clemente. È vero che rispetto al 58 Fly si concedono quattro nodi di velocità di punta (26 contro 30 nodi), ma con un mare più calmo si sarebbe potuto guadagnare qualcosina. Semmai il dato che mi sorprende sono i consumi che sono a favore del più sportivo 58 Fly, probabile però che anche in questo caso il mare abbia penalizzato le rilevazioni. Lo farebbe pensare anche la planata minima che qui è tenuta a 12 nodi e 2100 giri/min, mentre con il 58 fly la stessa velocità è a 1900 giri/min.

A bordo layout tutto sommato classici con dimensioni piuttosto importanti. Le nostre misurazioni

 

Sul flying bridge il layout appare ben strutturato. A poppa spazio libero che può essere allestito con sdraio o come si preferisce. La zona centrale è invece occupata dalla dinette a dritta (200×280 cm) con il mobile grill proprio di fronte alla scala di salita. La zona prodiera è interamente dedicata al living  e alla postazione di comando in una soluzione originale, che vede la plancia centrale al centro di un salottino formato da due divanetti a L posti su entrambi i lati.

            

  • Nelle aree esterne del ponte principale, il pozzetto risulta accogliente pur lasciando ampio spazio alla scala di salita al fly. Dalla zona poppiera si accede anche alla cabina del marinaio che ha l’ingresso indipendente dalla spiaggetta ed è in diretto collegamento con la sala macchine. Ampi i passavanti (40 cm) in un camminamento protetto dalle murate rialzate e, naturalmente, dalla battagliola. A prua, il prendisole è abbinato a un divanetto frontemarcia che amplia le possibilità di utilizzo di questo spazio.

           

  • L’ingresso in quadrato (h 200 cm che diventano poi 190 cm) è tutto dedicato al living, con divanetti ai lati e tavolino basso. Questo comporta lo spostamento della cucina a centro barca a dritta, proprio a poppavia della plancia e di fronte alla dinette (250 x 125 cm).

            

  • Sul ponte inferiore si trovano tre cabine. Quella dell’armatore è a centro barca (h 210 con all’ingresso) a tutto baglio: il letto è centrale (200×170 cm) addossato verso poppa con un bagno di 100×200 cm più il box doccia separato di  140×80 cm.

          
La cabina armatoriale con il suo bagno
            
La cabina Vip e la doppia

  • La cabina Vip è a prua, molto luminosa, con il classico letto centrale (190×140 cm) e una buona altezza all’ingresso (190 cm); anche qui il bagno è in esclusiva e ampio (140×130 cm + doccia 140×80 cm). La terza cabina è comunque ben dimensionata (270 x180 cm) e ha due cuccette appaiate;il suo bagno assolve anche la funzione di daytoilette e ha il box doccia separato.

I numeri dell’Absolute Navetta 58

  • Lunghezza ft …………………… m 17,00
  • Larghezza ……………………… m 5,00
  • Motorizzazione ………………… Volvo Penta IPS800 2×600 cv
  • Serbatoio carburante …………… l 2.400
  • Serbatoio acqua ………………… l 600
  • Cabine …………………………… 3
  • Cabine equipaggio ……………… 1
  • Posti letto ……………………… 6+1
  • Portata persone ………………… 14
  • Omologazione CE ……………… B

Prestazioni

  • 650 giri …………. 5,0 nodi …….…. 9,0 l/h ………… 2,2 l/m ……… 56 db*
  • 1000 giri ……….. 6,0 nodi …………. 15 l/h ………… 2,5 l/m ……… 57 db*
  • 1500 giri ……….… 10 nodi …..…….. 45 l/h ………… 4,6 l/m ……… 58 db*
  • 2000 giri ………… 12 nodi ………..… 91 l/h ………… 8,7 l/m ……… 61 db*
  • 2250 giri …………. 15 nodi …..….… 119 l/h ………… 8,5 l/m ……… 63 db*
  • 2500 giri ………… 18 nodi ………… 144 l/h ………… 8,2 l/m ……… 66 db*
  • 2750 giri ………… 23 nodi ………… 187 l/h ………… 8,4 l/m ……… 69 db*
  • 2950 giri ………… 26 nodi ……  … 208 l/h ………… 8,7 l/m ……… 70 db*
    *misurazione effettuata in quadrato con le porte aperte

Condizioni della prova

  • Mare mosso, carena pulita, carburante 2100 l, acqua 200 l, equipaggio 10 persone

Prezzo (Iva esclusa)

  • Volvo Penta IPS600 2×435 cv ………………… 990.000 euro
  • Volvo Penta IPS700 2×550 cv ………………… 1.040.000 euro
  • Volvo Penta IPS800 2×600 cv ………………… 1.055.000 euro

Navetta 58, un progetto che dà una netta virata al catalogo di barche fly ed express cruiser di Absolute Yachts

Pubblicato il 7 maggio 2014 da Claudio Russo

Ormai è un dato consolidato che questo tipo di navetta sia destinato a segnare la tendenza di mercato futura con i cantieri italiani che fanno la parte del leone, un po’ come era successo una decina d’anni fa con le lobster (o aragostiere), antiche barche da pesca americane, che dai primi progetti isolati di trasformazione in barche da diporto, hanno visto in breve tempo una diffusione planetaria con una fervente progettazione e produzione italiana.

Absolute, invece, si è tuffato in questo nuovo filone che, vuoi anche per una maggiore economia d’esercizio della barca, sta riscuotendo un certo successo. Navetta 58 rivela dunque toni classicheggianti, che regalano prevalentemente alla globalità del look sia interno che esterno un’inclinazione più moderna, perché il layout richiama tutta la comodità e la spaziosità delle classiche barche per le lunghe navigazioni.

Il ponte principale

Il ponte principale

Lo si vede subito dal layout del salone sul ponte principale che si sviluppa in due ambienti nettamente separati, quello per il relax con un ampio salotto a poppa e quello per il convivio a prua, dove si trova un’estesa dinette e un mobile cucina che lascia spazio anche alla postazione di comando.

Il ponte inferiore

Il ponte inferiore

Il ponte inferiore si articola in tre cabine, tutte con bagno privato, che (e questa è una caratteristica comune a tutti gli Absolute di ultima generazione) sono dotate di vetrate extra large a murata che danno quasi un “effetto balcone” quando si guarda verso l’esterno, in particolare nella cabina di prua. L’armatore alloggia a poppa in una cabina a tutto baglio.

Il flying bridge

Il flying bridge

Ampio spazio e originalità d’arredo si evidenziano pure sul fly, dove si nota la particolare soluzione di avvolgere la postazione di comando da due divani a L per creare un living attorno al timoniere. A poppavia c’è invece la classica dinette a C servita da un mobile bar situato sul lato opposto, a cui segue un ampio spazio poppiero utilizzabile per il ricovero del tender oppure per arredarlo a piacere con complementi amovibili se si decide di alloggiare il tender sulla plancetta di poppa.

L’Absolute 58 in cifre

Caratteristica Valore
Lunghezza f.t. 17.00 m
Larghezza 5.00 m
Motorizzazione Volvo Ips 600 2×435 cv
Serbatoi carburante 2.400 l
Serbatoio acqua 600 l


BoatMagBoatMag

BoatMagBoatMag

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2020 BoatMag. All Rights Reserved.