Anteprima 2016: il nuovo Azimut 72 Fly debutta a Cannes

Chi ha dato forma e stile al nuovo Azimut 72 Fly è sempre la stessa coppia: Stefano Righini per gli esterni e Carlo Galeazzi per gli interni, che sono disponibili in due versioni: con legno di quercia scuro e sicomoro oppure in quercia chiara ed ebano.

Parto da un preambolo: personalmente sono un fanatico dell’Azimut Leonardo 100. Mi piace per mille motivi, ma lo voglio citare in questo contesto perché è la barca che secondo me, più di tutte, racchiude perfettamente la vera essenza “dell’ibrido” fra open coupé e flybridge; per intenderci è stata la prima barca su cui si è arretrato il fly per fare spazio a un tettuccio apribile in zona prodiera, avviando così, forse inconsapevolmente, il passo di quelli che oggi vengono chiamati in ogni modo: sportbridge, flysport ecc., barche progettate su una base coupé ma che di fatto sono dei flybridge. Fatto sta che dai primissimi anni 2000, quando fu presentato il Leonardo (all’epoca) 98, nei periodi successivi i fly di Azimut si sono sempre più “assottigliati” nel profilo al punto da renderli filanti e dinamici come un open di uguale misura.

E il nuovo Azimut 72 Fly appare proprio in questo modo: come un grande motoryacht che evidenzia un profilo da open dinamico, ma che sul ponte superiore ha una grande area ricca di ogni comfort a partire dalla zona prodiera fino al limite massimo dello specchio di poppa, dove si distribuiscono divani, cucina, prendisole e altro ancora.

Stessa cosa sul ponte di coperta, dove oltre al living in pozzetto, se ne ha a disposizione uno altrettanto enorme a prua completo di divani, tavolo e ovviamente l’area prendisole.

Azimut72_salon_dark

Il profilo filante del nuovo Azimut 72 Fly non comprime la spaziositĂ  degli interni che, al contrario, nel salone godono anche di grandi vetrate panoramiche che estendono ulteriormente la sensazione di spazio degli ambienti, mentre sottocoperta le proporzioni dei volumi sembrano dare molta distanza fra paglioli e cielini.

Quattro le cabine nel ponte inferiore, di cui tre matrimoniali e una a letti separati che possono essere uniti, convertendo questa cabine in un’altra matrimoniale.

Azimut72_guest_cabin_DX_dark             Azimut72_guest_cabin_SX_dark

Fra le varie possibilità di personalizzazione, ogni armatore può anche scegliere fra due tipi di essenze: quercia scura e sicomoro (un legno con finitura chiara proveniente da una pianta d’acero diffusa in Africa e Medio Oriente), oppure quercia chiara alternata a ebano, che è di colore scuro.

Azimut72_cabin2_dark             Azimut72_cabin2_light
A sinistra la finitura in quercia scura e sicomoro, a destra in quercia chiara ed ebano.

Oltre la look sportivo, il nuovo Azimut 72 Fly promette prestazioni altrettanto grintose. Con i due Man da 1400 cv in dotazione, i tecnici del cantiere hanno infatti calcolato una velocitĂ  massima di 31 nodi e una di crociera di 26.

 I numeri del nuovo Azimut 72 Fly

Caratteristica Valore
Lunghezza f.t. 22.60 m
Larghezza 5.60 m
Immersione a pieno 1.70 m
Dislocamento a pieno 45.000 kg
Serbatoio carburante 5.200 l
Serbatoio acqua 1.100 l
Motori EB Man 2×1400 cv
Omologazione Ce A


Come anticipato nel titolo, il debutto in anteprima mondiale dell’Azimut 72 Flybridge sarĂ  a Cannes, dove il cantiere presenterĂ  anche il nuovo Magellano 66. E giĂ  che ci siamo, vediamo anche cos’altro esporrĂ  il cantiere al Cannes Yachting Festival, dall’8 al 13 settembre:

Serie Atlantis
Atlantis 34
Atlantis 43
Atlantis 50
Atlantis 58

Serie Magellano

Magellano 43
Magellano 53
Magellano 66

Serie S
Azimut 55 S
Azimut 77 S

Serie Flybridge
Azimut Fly 45
Azimut Fly 50
Azimut Fly 60
Azimut Fly 72
Azimut Fly 80

Serie Grande
Azimut Grande 95RPH

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.