La sorpresa di un superyacht. Il nuovo MCY105 tutto da scoprire

Lo avevano annunciato il 9 settembre dell’anno scorso in una conferenza stampa all’apertura del salone di Cannes, avviando il countdown di un timer virtuale che scandiva le 8760 ore (o se preferite i 365 giorni) che separavano l’annuncio del progetto del nuovo MCY105 dal suo lancio ufficiale al grande pubblico previsto (a un anno esatto) per l’8 settembre 2015 in occasione della nuova apertura della kermesse francese.

Ma prima del lancio ufficiale, Monte Carlo Yachts ha svelato l’MCY105 in anteprima in un bellissimo evento tenuto all’Arsenale di Venezia, la stessa città dove cinque anni prima veniva annunciato l’inizio della grande sfida del cantiere franco-italiano con Carla Demaria al timone.

Il nuovo MCY105 è nato oltre ogni aspettativa, da parte di chi, come me, ha avuto modo di visitarlo a bordo in anteprima, ma sotto un certo punto di vista è una sorpresa anche per il cantiere stesso. Infatti, quando nel 2009 il presidente Demaria annunciò la nascita della gamma MCY, dando carta bianca ai designer Nuvolari&Lenard che nel 2010 iniziarono con l’MCY76, non era nelle previsioni del cantiere oltrepassare il confine dei superyacht. A distanza di soli cinque anni, invece, Monte Carlo Yachts ha toccato il tetto dei 32 metri, ma non solo. Pare infatti che sia già nei programmi la realizzazione di un nuovo progetto per una barca ancora più grande, come ha lasciato intendere in conferenza stampa il managing director Fabrizio Iarrera.

Intanto il nuovo MCY105 sorprende davvero chi sale a bordo, perché i 32 metri di lunghezza della barca, che sono già più che sufficienti per creare ambientazioni di altissimo livello, sembra che all’interno si allarghino a dismisura. Non credo di esagerare dicendo questo e, anzi, a dimostrazione di quello che dico vi porto subito nella cabina armatoriale (nelle foto sotto), che è situata a prua del ponte principale. È da specificare che queste foto sono state scattate velocemente col cellulare per darvi un’anticipazione assoluta e che, dunque, sono di qualità bassa e non possono rispecchiare fedelmente la realtà dell’atmosfera.

MCY105_Armatore_1             MCY105_Armatore_2

Dove trovate su un 32 metri un ambiente prodiero di così ampio respiro con una scalinata centrale che conduce al bagno, che a sua volta è largo tanto quanto la cabina e diviso in due ambienti – zona sanitari e doccia – entrambi a tutto baglio? A proposito di doccia, però, forse trovo un po’ sprecati i due spazi laterali accanto ai due accessi senza porta, che quindi possono essere sfruttati solo come due sedute separate per l’armatore e la sua signora. Però magari è stato richiesto così dall’armatore; diversamente, non so se progettualmente fosse stato possibile, ma magari spostare tutta la zona doccia da un lato e creare un vano unico dall’altro lato, avrebbe dato luogo a una sorta di spogliatoio più grande e funzionale.

MCY105_doccia_armatore

Un salone di grande personalità

La cabina armatoriale occupa oltre un terzo dello spazio interno sul ponte principale e resta ancora abbondante spazio per il salone a poppa che si sviluppa in un layout non rivoluzionario per questo tipo di barche, ma che colpisce sempre. Piace poi l’atmosfera di assoluta eleganza, ispirata a toni informali, ma espressa comunque in uno stile di grande personalità. Il layout del salone, dunque, prevede la sala da pranzo con tavolo in cristallo e dieci sedie nella zona prodiera e un enorme living con divani contrapposti e pouf centrali in zona poppiera.

MCY105_tavolo_pranzo_2             MCY105_salone_vista_poppa

Ciò che di poco comune, o probabilmente innovativo rispetto ad altre barche di questa misura, ha l’MCY105 sono le due porte ai lati del salone, all’altezza della sala pranzo, che sono praticamente di uguale dimensione di quella principale a poppa, una soluzione per la verità introdotta con l’MCY86, ma che qui si esprime in grandezze notevoli.

Oltrepassando una di queste due porte laterali si è subito invitati ad andare a prua, dove un altro grande living è pronto ad accogliere tutti gli ospiti su un divano fronte marcia a ridosso del parabrezza e due divani laterali dotati di sedute estremamente estese per poterle sfruttare anche come prendisole di giorno o come chaise longue in qualsiasi momento della giornata.

MCY105_scala

Tornando nel salone, una scala con gradini retroilluminati, conduce sottocoperta, dove il layout prevede quattro cabine, ma su questa unità ce ne sono tre, per dare spazio a una Vip che, neanche a dirlo, è di pari prestigio di quella armatoriale, visto che si estende su tutto il baglio centrale dello scafo ed è dotata di un grande divano a L, un enorme bagno e ogni altro tipo di comfort. Le altre due cabine a letti separati sono a proravia, mentre a poppa si articola il quartiere per l’equipaggio.

MCY105_Vip2             MCY105_Vip3

Il flying bridge è un’altra zona dove poter soggiornare per tutto il tempo senza sentire la necessità di scendere, tanto più che da qui si può godere anche di una vista panoramica. Due divani, un tavolo da pranzo con dieci sedie, cucina, vasca idromassaggio e zona solarium con sdraio è la dotazione del ponte superiore prevista per il nuovo MCY105.

mcy105_maindeck

mcy105_flybridge             mcy105_lowerdeck

Ora non resta che andare a provare la barca e vedere a quanto si può navigare con i due Mtu da 2434 cv di cui è dotata. Ve lo faremo sapere molto presto.

I numeri del nuovo MCY105

Caratteristica Valore
Lunghezza f.t. 32.00 m
Larghezza 7.15 m
Dislocamento a vuoto 104.000 kg
Motorizzazione EF V-Drive 2×2434 cv
Serbatoio carburante 12.000 l
Serbatoio acqua 2.000 l



Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.