Cuore sportivo, look di classe e un matrimonio a sorpresa. Così debutta il Riva 56 Rivale

Riva ha varato il 56 Rivale, un grande express cruiser di 17 metri che ha fatto il suo debutto insieme a un altro prodotto nato sotto un brand, altrettanto icona storica, con cui divide gli stessi valori progettuali e stilistici. Il marchio è la Abarth e il prodotto è la 695 Rivale Limited Edition.

Quando fu lanciato il primo Rivale oltre dieci anni fa (era il 52, lungo 16 metri) la nautica viveva un periodo in cui l’imperativo di mercato era la barca con l’hardtop. Ma, pur senza trascurare quella tipologia di barca, Riva riprese a calcare il filone dei grandi express cruiser e lo fece nel suo stile più naturale, ovvero con una barca che rompesse lo schema classico dell’open tirato e supersportivo andando a favore di un design molto più ricercato e soprattutto esclusivo.

Penso di poter tranquillamente dire che, visto come poi Riva ha continuato a sviluppare questo segmento in modelli addirittura ancora più grandi come il 63 Virtus, il 76 Bahamas e l’88 Florida, il progetto del Rivale sia stato il “padre”, o quantomeno il germe, che ha dato vita alla moderna gamma di open del cantiere Riva.

Oggi il Rivale torna a nuova vita e viene presentato in un nuovissimo modello, il Rivale 56 e, proprio come al suo capostipite, gli è stato attribuito il compito di esaltare la grande progettualità ingegneristica e l’unicità stilistica che hanno mantenuto alto ed eterno il mito Riva.

Una barca carica
di tecnologia,
di alto design ma
anche di
valori profondi

Alla base di tutto c’è sempre l’Officina Italiana Design, per mano del progettista Mauro Micheli e del Ceo Sergio Beretta, e il Dipartimento Engineering del Gruppo Ferretti; ma questa volta c’è una terza entità, non meno storica, ma anzi, altra icona immortale in questo caso del mondo sportivo automobilistico. È la Abarth, lo storico brand che con le sue esclusive elaborazioni, fondate su un’insieme di artigianalità, ingegneria e spirito sportivo, ha creato delle auto mitiche e uniche. E oggi, rivedendo questi valori nel cantiere Riva, ha sposato il 56 Rivale creando una special edition in serie limitata della Abarth 695 a cui ha dato lo stesso nome Rivale e che ha debuttato proprio insieme alla barca. Sarà prodotta solo in 175 esemplari nella versione berlina e 175 esemplari nella versione cabriolet. Perché 175? Perché 175 sono gli anni del cantiere Riva, traguardo che festeggia proprio nel 2017.


            

A bordo del Riva 56 Rivale

È inutile scendere in descrizioni stilistiche, basta guardare le foto qui e la gallery in alto per capire di cosa stiamo parlando. Vado invece a rilevare alcuni aspetti progettuali, in particolare le zone esterne molto ampie che invitano alla vita in comune pur lasciando spazi ben definiti fra zona prendisole a poppa, dinette a centro pozzetto e un divanetto a L a prua accanto alla postazione di comando. Da notare anche come altrettanto ben definiti sono anche gli spazi calpestabili e i due camminamenti che dal pozzetto conducono alla plancetta di poppa, a mio avvio forse un po’ troppo ristretta, ma probabilmente è dettata da esigenze di proporzioni stilistiche. In ogni caso è del tutto godibile, anche perché è a immersione.


              

A proposito di proporzioni, per ottenere un pozzetto di così grandi dimensioni, ovviamente da qualche parte bisogna limare, e i designer hanno deciso di ridurre il ponte di prua, che comunque non rimane certo sacrificato. Semmai, ciò che è rimasto veramente sacrificato è la battagliola, la cui assenza lascia completamente sguarniti i passavanti di un appiglio più sicuro rispetto al bordo del parabrezza che, pur correndo lungo tutto il percorso, rimane sempre troppo basso per un uso comodo come mancorrente. Certo è che la battagliola avrebbe, non dico ucciso la sinuosità del profilo, ma quasi.

All’interno, l’eleganza è quella tipica di Riva, molto raffinata e d’ispirazione minimal. È il mogano lucido, messo in contrasto con i tessuti molto chiari, a dare rilevanza estetica in tutti gli ambienti.

Il ponte sottocoperta del 56 Rivale si articola in tre cabine. Per dare più spazio all’armatoriale, che si trova a poppa, è stato ridotto leggermente il living al centro del layout con la dinette a L che comunque tutto si può dire fuorché sia troppo piccolo.

Uno sguardo alle prestazioni

Il 56 Rivale è proposto con una motorizzazione standard di due Man da 1000 cv e una opzionale con due Man da 1200. Nel primo caso, il cantiere ha registrato una velocità di crociera di 31 nodi e una punta massima di 35, mentre con i motori in opzione, le velocità salgono rispettivamente a 34 e 38 nodi.

In opzione ci sono anche gli stabilizzatori Seakeeper che rendono la navigazione e la sosta in rada ancora più confortevoli.

I numeri del Riva 56 Rivale

Caratteristica Valore
Lunghezza f.t. 17.27 m
Lunghezza di costruzione 17.16 m
Lunghezza al galleggiamento 13.99
Larghezza 4.74 m
Immersione sotto le eliche a pieno carico 1.45 m
Dislocamento a vuoto 27.000 kg
Dislocamento a pieno 31.000 kg
Motorizzazione standard EB Man 2×1000 cv
Motorizzazione optional EB Man 2×1200 cv
Serbatoio carburante 2.700 l
Serbatoio acqua 400 l
Portata persone 10
Categoria di progettazione A


Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.