Due creativi per una barca esclusiva. Ecco l’Invictus 370 GT Special Edition by Anna Fendi

“Dopo aver vestito tante donne, non avrei mai pensato di vestire una barca”. Chi parla è Anna Fendi, la grande stilista che questa volta ha vestito l’Invictus 370 GT, con una mise del tutto personalizzata e presentata insieme a Christian Grande il quale, come progettista e designer, è l’altro artefice della nascita dell’Invictus 370 GT Special Edition by Anna Fendi e, come ben si sa, creatore anche dell’intera gamma Invictus.

 

Ascolta l’intervista ad Anna Fendi

 

Tutto nasce casualmente, durante una colazione in cui una stilista di altissimo livello, che magari pensava di aver accumulato tutte le esperienze possibili nel suo lavoro, parlando con un designer di altrettanta levatura, rimane colpita da quanto stile si possa mettere anche in una barca.

Da qui la scintilla che ha innescato il progetto di fare un’edizione esclusiva dell’Invictus 370 GT Special Edition by Anna Fendi. Una scintilla che però avrebbe potuto accendere anche il fuoco della discordia, perché metti assieme una stilista di moda e un designer di barche, entrambi con il proprio stile che li ha resi famosi, peraltro l’uno diverso dall’altro, ed è un attimo che parta il conflitto di creatività.

Invece è nata un’intesa naturale che ha portato lo stile di Christian Grande a dialogare con quello di Anna Fendi in un’unica sensibilità creativa e il risultato lo potete vedere in queste foto.



Il 370 GT Special Edition by Anna Fendi è il risultato di uno scambio di idee tra me e Anna Fendi – racconta Christian Grande – L’alchimia che si è creata tra me e Anna e la capacità di trasferire le nostre sensazioni e le nostre idee, ci ha permesso di creare un prodotto che racchiude i nostri due stili in perfetto equilibrio. Il risultato è una barca davvero unica che risponde alle esigenze di una nicchia precisa di mercato”.

I motivi di design
si ispirano
agli accessori
da viaggio
ed è un tema
che ricorre
in tutti
gli ambienti
della barca

Perfino nel guardaroba della cabina armatoriale si trova ispirazione proprio a quei classici bauli da viaggio, ma anche nelle cuscinerie interne e in pozzetto, dove ricorrono degli inserti neri che richiamano le cinghie e le fibbie di chiusura di valigie e bauli.


             

Per arredare questa barca sono partita dal concetto di viaggio e mi sono ispirata ai vecchi bauli di pergamena e di pelle di bulgaro – ha commentato Anna Fendi – Seguendo una linea cromatica ben definita e proponendo materiali un po’ insoliti nel mondo dello yachting, ho cercato di arredare questo piccolo gioiello del mare in maniera unica. Ho sempre adorato le barche di queste dimensioni, perché mi danno il senso dell’intimità, dell’avventura e della misura. Con Christian Grande abbiamo cercato di studiare ogni singolo dettaglio e di creare un qualcosa di bello e molto funzionale”.

Lo stile ha puntato sulla neutralizzazione del colore, accentuando i contrasti tra nero e avorio. Ciononostante non manca il calore dell’ambiente che viene esaltato da finiture opache e lucide che aggiungono anche consistenza ai toni, come le superfici nere opache caratterizzate da una cromatura metallica ottenuta da una particolare lavorazione del nickel nero.

Il legno utilizzato è il Tanganica nella finitura White Frisé con una vellutata finitura d’avorio che rende più morbida la percezione dei mobili.

Ma tutto questo non è solo un esercizio di stile. L’Invictus 370 GT Special Edition by Anna Fendi ha infatti un target ben preciso ed è nella nicchia del lusso più elevato, non solo perché costa 44.545 euro al metro, (cioè 490.000 euro per 11 metri di barca), ma anche perché, esattamente come nella haute couture, si vuole proporre un modello che, per unicità di stile e di prezzo, sia qualcosa di assolutamente esclusivo.

 

Chi è disposto a spendere mezzo milione di euro per un open di 11 metri, come è l’Invictus 370 GT Special Edition by Anna Fendi, dunque non ha semplicemente un open di 11 metri, ma entra in possesso di un oggetto di lusso unico che può sfoggiare (sicuramente più di una volta rispetto ai vestiti delle grandi star) nei contesti marini più elitari oppure da adibire a tender del proprio megayacht.

 

Tra i layout disponibili per l’Invictus 370 GT, nella Special Edition by Anna Fendi è stato scelto quello con la dinette a prua e la cabina armatoriale a poppa su tutto il baglio.

Lo stesso stile e la stessa attenzione al dettaglio si estendono al pozzetto, dove il ponte in teak è posato a spina con comenti avorio, mentre i divani sono decorati con cinghie in pelle nera e fibbie che portano impressa la firma di Anna Fendi. Infine, ma non meno importante, la cura dei particolari è esaltata dalla livrea avorio dello scafo che contrasta con le finestrature e i bordi neri.

Tanta esclusività non prescinde dall’affidabilità di navigazione, che è ben riconosciuta negli Invictus, ma nemmeno dalle prestazioni. Su questa barca di lusso pulsano infatti due motori di un marchio anch’esso legato al mondo del lusso, ma non solo, ed è Volvo Penta, che ha fornito due D4 da 300 cavalli con piede poppiero, per una velocità di crociera di 26 nodi e una punta massima di 40.

Comunque se vi piacciono gli Invictus, non preoccupatevi per il prezzo, i modelli normali costano decisamente meno, anzi, il cantiere offre una gamma estremamente variegata in grado di abbracciare un vasto range di prezzi, mantenendo sempre il prestigio del look e della qualità produttiva. Potete rendervene conto andando da Nautica Bertelli, che è dealer Invictus per il Centro-Nord Italia, Austria e Svizzera.

I numeri dell’Invictus 370 GT
Special Edition by Anna Fendi

Caratteristica Valore
Lunghezza f.t. 11.40 m
Larghezza 3.50 m
Dislocamento 6.900 kg
Portata max 1.350 kg
Portata persone 12
Motorizzazione EFB Volvo Penta D4 2×300 cv
Serbatoio carburante 740 l
Serbatoio acqua 180 l
Velocità max 40 nodi
Velocità di crociera 26 nodi
Exterior design Christian Grande
Interior design Anna Fendi

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.