Arrivano i fuoribordo Yamaha V Max SHO da 90 a 175 cv per barche sportive. Il debutto al Nautico di Genova

Per leggerezza, compattezza e rapporto peso/potenza, i nuovi fuoribordo Yamaha V Max SHO puntano a equipaggiare barche veloci e leggere. Sono già diffusi nel mercato americano, ma a quello europeo sono al momento destinati i motori nei tagli da 90, 115, 150 e 175 cavalli e si possono già vedere al Salone Nautico di Genova, dall’1 al 6 ottobre.

La casa dei tre diapason ha sempre legato il nome V Max ai suoi prodotti ad alte prestazioni, così, anche in ambito nautico, arriva una gamma di prodotti a più alte performance a cui è stato attribuito il nome Yamaha V Max SHO.

Si tratta di una gamma di quattro fuoribordo da 90 a 175 cavalli sviluppata puntando a un peso ridotto, alla compattezza, e alla massima erogazione della coppia.

Ne consegue un ottimo rapporto peso-potenza, grazie anche all’uso di materiali compositi, ed è per questo che i nuovi Yamaha V Max SHO sono particolarmente adatti per barche sportive, da pesca e da diporto veloci e leggere.

Non ultimo l’aspetto estetico dei nuovi Yamaha V Max SHO, con la calandra nera (negli Usa è di un più bel blu metallizzato) e le grafiche bianche e rosse, richiama un’estrazione decisamente sportiva, ma naturalmente è la tecnologia a fare la differenza.

Cosa c’è sotto la calandra degli Yamaha V Max SHO

La gamma Yamaha V Max SHO è composta da due gruppi termici: 1,8 litri per il 90 e il 115 cavalli e da 2,8 litri con doppio albero a camme in testa e sistema di fasatura variabile per il 150 e il 175 litri. Tutti i motori sono a 4 cilindri con 16 valvole e sistema Efi.

Fra le altre caratteristiche, gli Yamaha V Max SHO hanno la possibilità di regolazione del regime minimo di 50 giri/min alla volta in un range da 550 a 1000 giri per il 90 e il 115 cavalli, e da 650 a 900 giri/min per il 150 e il 175 cavalli.

Inoltre sono dotati di un alternatore ad alta potenza per la ricarica veloce della batteria anche ai bassi regimi.

Naturalmente i nuovi Yamaha V Max SHO sono compatibili con tutta la strumentazione elettronica Yamaha installabile in plancia di comando e anche con il sistema di sicurezza Yamaha Customer Outboard Protection (YCOP).

I nuovi fuoribordo Yamaha V Max SHO saranno visibili dal 1 al 6 ottobre al Salone Nautico di Genova.


Leggi anche il nostro test dello Yamaha XF375 XTO, un 375 cavalli alla dottor Jekyll e mister Hyde



Se vuoi curiosare fra i diversi motori della gamma Yamaha V Max SHO destinata agli americani, clicca qui


A proposito di Yamaha: Un 2021 tutto nuovo per Valentino Rossi, che cambia team e pure yacht


Notizie correlate

One Response

Lascia un commento
  1. Aldo
    Gen 17, 2023 - 04:10 AM

    Buongiorno, avendo acquistato un capelli tempest 570 e, avendo la patente, sono piuttosto in confusione sull’acquisto del motore.
    In prima battuta pensavo al F40G Supreme per fare utilizzare il gommone anche ai figli senza patente, poi ho pensato che questo motore è un pò tirato per queste dimensioni.
    Di conseguenza ho visto i V-Max 90 e/o 115: cosa consigliate come motorizzazione?
    Ringraziandovi anticipatamente porgo cordiali saluti.
    Aldo Bruno

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2023 BoatMag. All Rights Reserved.