Invictus 280SX: nove metri e un entro-fuoribordo per la massima versatilità

L’ennesimo modello dei Cantieri Aschenez, ovvero Invictus 280SX, offre grandi spazi a bordo e design raffinato, ma anche le prestazioni e il comportamento richiesti da chi ama gli sport acquatici.

Eccone un altro: dalla matita di Christian Grande, e dalla vivacità del Cantiere italiano Aschenez, il nuovo modello di Invictus si chiama 280SX. 280 ovvero circa nove metri, poco meno, e SX a identificare la gamma di center console che coniuga la raffinatezza dei modelli GT alla sportività di quelli denominati FX.

Fuori tutti

Prima di tutto, il motore entro-fuoribordo. Non è frequente su questo tipo di imbarcazioni, ma offre l’indubbio vantaggio di lasciare la poppa libera per una grande e funzionale spiaggetta. E al di sopra del vano motore, la cuscineria forma un prendisole che si può espandere ruotando il divano posteriore. Il resto del layout non offre soluzioni inedite ma una configurazione comoda e versatile, con il citato divano, un mobile centrale attrezzato che sostiene i due sedili di pilotaggio, e due passavanti laterali per raggiungere la prua. Area che oltre a un secondo prendisole (in realtà, una via di mezzo fra quest’ultimo e un lungo divano) presenta un divano a C rivolto all’indietro che crea una seconda area conviviale.

L’aspetto che innegabilmente cattura di più l’attenzione è tuttavia il grado di finitura. Nei colori, nei dettagli, nei materiali, tutto a bordo contribuisce a caratterizzare Invictus 280SX rispetto a tante barche di queste dimensioni. Uno stile che ha qualcosa di classico e qualcosa di innovativo, e che distingue parecchi modelli del costruttore. Oltre a quanto potete vedere nelle foto, è degna di nota l’imbottitura che corre lungo tutto il perimetro del pozzetto, che aumenta il comfort a bordo e la sicurezza dando appunto un ulteriore accento di eleganza.

                    

Se questi aspetti di design sono soprattutto merito di Christian Grande, sono anche quelli tecnici a caratterizzare il modello. Quindi, oltre alla già citata motorizzazione entrobordo con piede poppiero (fino a 350 cv, e anche diesel), c’è una carena collaudata che permette ottime prestazioni con una punta di 39 nodi. A questo link, volendo, c’è la nostra prova del modello 280CX: la carena è la stessa, i motori anche, e anzi il modello SX non presenta la cabina sottocoperta risparmiando quindi anche qualche chilo alla bilancia.


Come abbiamo testato il 280CX grazie a Nautica Bertelli (dealer Invictus per il Centro-Nord Italia, Austria e Svizzera), fra poco ci recheremo nella loro sede di Paratico (riva sud del lago d’Iseo) per verificare, strumenti alla mano, se quei chili in meno significheranno prestazioni e maneggevolezza ancora superiori.

I numeri di Invictus 280SX

  • Lunghezza ft ……………………… 8,70 m
  • Baglio ………………………… 2,70 m
  • Dislocamento …………………… 2.800 Kg
  • Portata massima …………………… 850 – 1060 Kg
  • Motorizzazione ………………… Volvo Penta V8 350 cv – Mercruiser 3.0 V6 TDI 260 cv
  • Serbatoio carburante …………… l 530
  • Serbatoio acqua ………………… l 54
  • Frigorifero ………………… l 49
  • Velocità max ………………… 39 nodi (benzina) – 35 nodi (diesel)
  • Velocità crociera ………………… 21 nodi
  • Materiale scafo / coperta ………………… fibra di vetro
  • Omologazione CE ……………… B 8/C 10
  • Designer ………………………… Christian Grande

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.