Alia Yachts 16 m: come un custom superyacht in scala ridotta è diventato un successo

Il cantiere è noto per realizzazioni che spaziano nel campo dei 60 metri. Al contrario, Alia Yachts 16 m è una dayboat: costruita con lo stesso approccio, si è trasformata in un piccolo successo.

La richiesta iniziale era giunta nel 2014 da un importante cliente: si rivolse a Gökhan Çelik di Alia Yachts per commissionare un day cruiser veloce di circa 16 metri, costruito con la stessa cura di un superyacht. Ed è così che il fondatore e leader del cantiere turco decise di approcciare Bill Dixon Design nel Regno Unito, grazie alla sua lunga esperienza nel campo delle barche a motore. A lui è stato commissionato il progetto di esterni, interni e architettura navale del modello che ha poi visto la luce: Alia Yachts 16m.

La piccola fa la grande

Ciò di cui si era reso conto Bill Dixon era che nel segmento di riferimento mancavano modelli con un comodo hard top, una copertura rigida che proteggesse sia la timoneria che il pozzetto. E così è nato il design di Alia Yachts 16 m: il salone e la cucina sono portati all’esterno, ma riparati da un grande hardtop in vetroresina per un utilizzo indipendente dall’orario del giorno.

In aggiunta alla dinette e alla cucina che si trova – appunto – alle spalle della postazione di guida, ci sono grandi spazi esterni da vivere in navigazione e all’ancora. E nonostante il citato hardtop, non mancano due ampi prendisole a prua e a poppa.

Sottocoperta, una seconda cambusa fa il paio con una elegante cabina doppia a prua e una seconda con letti separati sotto il pozzetto, e con un bagno ampio dotato di doccia separata. La cura degli ambienti, come ci si aspetta, è quella che Alia Yachts riserva ai propri superyacht, dato che il know how e la manodopera sono gli stessi.

Spinto da due Volvo Penta IPS 600 con motori da 435 cv, il modello ha una velocità massima di oltre 35 nodi, ma il cantiere sostiene che con propulsori più potenti si può arrivare fino a 40.
Ma la vera notizia non è la nascita di questa one-off, quanto il fatto che…non è più una one-off. Dopo la prima unità infatti, Alia Yachts 16 m è piaciuto e grazie al passaparola altre due unità sono state vendute subito dopo. Questo, senza una vera strategia commerciale, dato che il cantiere continua a focalizzarsi sui superyacht.

E come se non bastasse Alia Yachts è attualmente in trattativa con un cliente statunitense, per la quarta unità, e con ulteriori richieste da Europa, Sud America e Stati Uniti.
A volte, il prodotto e nulla più è la miglior strategia di marketing.

I numeri di Alia Yachts 16 m

  • Lunghezza f.t. …………… 16.00 m (52ft 6in)
  • Lunghezza al galleggiamento …………… 14.39 m (47ft 2in)
  • Larghezza …………… 4.70 m (15ft 5in)
  • Pescaggio …………… 0.97 m (3ft 2in)
  • Dislocamento a medio carico …………… 14.350 kg
  • Cabine …………… 2
  • Letti …………… 4
  • Passeggeri …………… 12
  • Riserva carburante …………… 2.600 l (686 US gal)
  • Riserva acqua dolce …………… 960 l (253 US gal)
  • Serbatoio acque nere …………… 175 l (46 US gal)
  • Trasmissioni …………… 2 x Volvo Penta IPS600
  • Potenza …………… 2 x 435 cv@3500 giri
  • Velocità massima …………… 35 nodi
  • Autonomia …………… 460 nm @ 25 nodi
  • Generatore …………… 1 x 11.5 Kw 60 Hz
  • Exterior design …………… Dixon Yacht Design
  • Interior design …………… Alia Yachts
  • Architettura navale …………… Dixon Yacht Design
  • Categoria CE …………… B
  • Carena …………… sandwich di composito e resina epossidica rinforzato con carbonio

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.