43wallytender, il walkaround sui generis made in Wally Yachts

Sul nuovo 13 metri di Wally Yachts, chiamato 43wallytender, si naviga protetti da vento e spruzzi ma ci si muove in pozzetto liberi come su una barca a console centrale. E le innovazioni tipiche del marchio sono anche altrove.

Si chiama 43wallytender, minuscolo e tutto attaccato. Un nome minimalista che fa un po’ contrasto con una barca che ha tutte le caratteristiche del marchio Wally: quindi colori metallizzati, superfici scolpite, fascia parabordi integrata, dettagli in carbonio.

L’unico aspetto che non è immediatamente visibile, forse, è il più importante: la praticità di un progetto che unisce i vantaggi di diversi tipi di barca.

È un walkaround, anzi un center console. Anzi, entrambi

Il layout a pozzetto centrale, da una parte, offre al pilota e ai passeggeri una protezione completa dagli elementi, soprattutto ad alta velocità, grazie al parabrezza di vetro sui tre lati e al T-top. Ma dall’altra parte, i camminamenti laterali offrono la libertà di movimento da prua a poppa che si trova su un center console.

Per migliorare la visibilità, la sezione anteriore del parabrezza è un unico vetro senza montanti: una soluzione che rafforza il design futuribile del 43wallytender, in linea con il Dna del Cantiere.

43wallytender wally yachts luca bassani ferretti

L’ampia zona di coperta libera a poppa, unita alle murate abbattibili in dotazione standard, è ideale per accogliere gli ospiti, oppure, chi lo usa proprio come tender, per trasportare le vele di uno yacht in regata, mentre grazie al tavolo da pranzo, alle sedute e al prendisole il 43 diventa diventa la barca ideale per le giornate in mare.

43wallytender wally yachts luca bassani ferretti

Gli appassionati di sport acquatici possono stivare l’attrezzatura sotto il prendisole di poppa (opzionale), il cui interno è adibito a garage per SeaBob, wakeboard, bombole per immersioni subacquee e altri water toy.

Invece della tradizionale scelta di un’unica configurazione, i clienti possono scegliere tra diversi accessori, da installare al momento del bisogno in appena una-due giornate di cantiere.

Se nelle linee e nell’architettura ci sono importanti richiami ai modelli a motore come Wallytender, WallyOne e 47wallypower, il 43wallytender vuole prendere in prestito anche qualcosa dal mondo delle barche a vela del brand.

E lo fa inserendo un tessuto da vela laminato sulla sovrastruttura in fibra di carbonio del T-top. Una soluzione che coniuga stile e funzionalità, perché la copertura del T-top semitrasparente risulta così leggera da essere supportata da un solo montante, massimizzando la visibilità senza incidere sul dislocamento.

Sottocoperta, grazie anche al feedback degli armatori dei precedenti Wally Tender, ci sono bagno con vano doccia separato, e una cabina con letto matrimoniale.

Il 43wallytender è dotato di serie di accessori come il T-top in carbonio, l’illuminazione del ponte a Led, il sistema a scomparsa di ancoraggio idraulico a pulsante, le murate abbattibili per estendere lo spazio abitabile sul ponte, la coperta in teak e il parabordo integrato e avvolgente. E poi frigorifero, gavone termico per il ghiaccio e scaletta da bagno in fibra di carbonio.

Come optional sono disponibili un secondo frigorifero più grande, una doccia con soffione da montare a poppa, icemaker, il generatore diesel, l’impianto di aria condizionata sia all’interno della cabina sia all’esterno nel pozzetto, il sistema di stabilizzazione SeaKeeper e la passerella/ scaletta da bagno retrattile automatizzata.

Il T-top in carbonio, inoltre, può essere rimosso per stivare il 43wallytender in un garage con altezza ridotta.

43wallytender wally yachts luca bassani ferretti

I due motori Volvo Penta diesel da 380 cv con piedi poppieri sono funzionali per alare la barca in una casa sul mare, grazie anche al loro pescaggio ridotto.

La motorizzazione opzionale offre una configurazione potenziata, costituita da due motori da 440 cv per velocità di punta di oltre 40 nodi, e non manca il joystick di manovra.

Sviluppato da Wally e Ferretti Group Engineering, il 43wallytender è costruito in compositi avanzati con fibra di carbonio nel nuovo cantiere Wally di Forlì.

43wallytender wally yachts luca bassani ferretti

Come tutti i tender del brand, anche il 43wallytender è disponibile in un’ampia palette di colori esclusivi di Wally. La prima unità, che ha fatto il suo debutto in settembre in occasione del Ferretti Group Monaco Private Preview 2020, è verde iridescente metallizzato: colore denominato “Gator Green” in onore di Wallygator, il primo yacht a vela, anch’esso verde, del marchio monegasco, che nel 2021 festeggerà il suo 30° anniversario.


Guarda il progetto più stupefacente presentato da Wally Yachts, diverso da tutti gli altri


I numeri del 43wallytender

Lunghezza f.t.
13,20 m

Larghezza
4,30 m

Immersione
1,20 m

Dislocamento a vuoto
9.000 kg

Serbatoio carburante
1.200 l

Serbatoio acqua
200 l

Persone imbarcabili
12

Motori
Standard: 2×380 cv Volvo Penta efb
Optional 2×440 cv Volvo Penta efb

Velocità massima
36 nodi (2×380 cv)
40 nodi (2×480 cv)


Ci sono altri wallytender oltre al 43: scoprili sul sito Wally Yachts


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.