Albemarle-The Carolina Classic sono un solo brand

Albemarle-The Carolina Classic, i due prestigiosi marchi della cantieristica statunitense, entrambi importati in Italia dalla toscana IMD Boats, si sono fusi per diventare un unico marchio.

Se ne parlava da tempo, soprattutto da quando la proprietà dei due cantieri, autentica icona dei fisherman a stelle e strisce, era stata acquisita dalla famiglia Murphy. Ora la notizia è ufficiale: i marchi Albemarle e Carolina Classic si sono fusi in un unico nuovo marchio: Albemarle-The Carolina Classic. La fusione ha lo scopo di semplificare la gestione dei 16 modelli dei due cantieri e concentrare le forze per conquistare una fetta di mercato sempre più ampia a livello mondiale.

Albemarle-The-Carolina-Classic

L’incontro di due leader

Sia Albemarle sia Carolina Classic si contendevano già cospicue fette di mercato, puntando entrambi su una qualità molto elevata e su modelli che nel tempo hanno saputo farsi apprezzare nel mondo dei pescatori per le loro qualità produttive e progettuali, oltre alle performance marine. Carolina Classic vantava un’offerta da 25 a 35 piedi, mentre la produzione Albemarle annoverava modelli dal 288 OBXF fino al 410 XF. Albemarle-The Carolina Classic va quindi a riunire due aziende in un’unica realtà in grado di affrontare al meglio un mercato in ripresa, potendo contare sulle massime sinergie costruttive e operative.

Albemarle-The-Carolina-Classic_A-41

Albemarle-The Carolina Classic vuole diventare leader del settore “Fishing Boat Express” puntando sui sessant’anni di esperienza nel settore con oltre 3.600 scafi costruiti: un bel biglietto da visita per il nuovo brand. Oltre a un nuovo logo che incorpora la “A” stilizzata di Albemarle con il Marlin e l’amo presente in entrambi i precedenti loghi, la nuova gamma raggrupperà i vari modelli (in tutto sei selezionati tra le rispettive produzioni) proponendo un ventaglio di misure interessante e completo.
Il modello più piccolo sarà l’A25, derivato dal 25 piedi di Carolina Classic; a seguire l’A27, poi il nuovo A29 (in preparazione per la stagione 2016), quindi l’A32 e l’A36, per concludere con l’A41, l’ammiraglia. Sei modelli suddivisi in parte con motorizzazioni fuoribordo (A25, A27 e A29) e gli altri con soluzioni entrobordo.

In Italia entrambi i prodotti erano già rappresentati in esclusiva dalla IMD Boats di Albinia (Grosseto) che sarà uno dei primi a beneficiare di questa fusione, evitando possibili concorrenze tra i marchi e fortificando la sua presenza in ambito nazionale ed europeo.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.