Il rimessaggio invernale del motore secondo Nautica Bego

Preparare il proprio motore al rimessaggio invernale è molto importante. Siamo presso l’officina di Nautica Bego a Verbania, sul Lago Maggiore, per conoscere le metodologie per una corretta operazione.

L’obiettivo della preparazione del motore al rimessaggio invernale è di proteggerlo da ruggine, corrosione ed eventuali danni causati dal congelamento dell’acqua rimasta all’interno dei condotti di raffreddamento. Solo così si è certi di ritrovarlo perfettamente in forma a primavera quando è il momento di rimetterlo in acqua. Ecco i controlli che vengono eseguiti sistematicamente prima del rimessaggio invernale nell’officina di Nautica Bego a Verbania, sul Lago Maggiore.

Nautica-Bego_rimessaggio-motori_5

Olio motore e filtro

L’intervallo di tempo per la sostituzione dell’olio e del filtro dipendono dal tipo di motore e dall’uso: per i dettagli specifici è sempre meglio consultare il manuale del costruttore. È comunque consigliata, primo o dopo il rimessaggio invernale, la loro sostituzione ogni 100 ore di moto o almeno una volta all’anno (in acqua dolce). La sostituzione regolare dei filtri minimizzerà l’usura del motore evitando l’ingresso di particelle di metallo e fuliggine.

Protezione contro la corrosione all’interno del motore
Proteggere le parti interne come cilindri e valvole per evitare la corrosione durante il periodo di rimessaggio invernale: sarebbe buona norma utilizzare uno stabilizzatore benzina per ridurre la corrosione nei carburatori e nel sistema di alimentazione.

Nautica-Bego_rimessaggio-motori_3

Sistema di raffreddamento

È importante che il sistema di raffreddamento a circuito aperto o chiuso sia inserito nelle operazioni di rimessaggio invernale: una salvaguardia vitale contro i danni causati da ghiaccio e corrosione.
Il sistema di raffreddamento con presa acqua esterna deve essere completamente svuotato in caso di raggiungimento di temperature sottozero. Come il blocco cilindri, anche i collettori di scarico e le componenti come tubi dell’acqua, pompa presa acqua e dispositivi raffreddamento olio e carburante (se installati) devono essere drenati per evitare il congelamento.

I condotti dell’acqua che perdono sono pericolosi: essi causano il surriscaldamento del motore o nel caso dei motori entrobordo l’allagamento dell’imbarcazione. La gomma si deteriora con il passare del tempo ed è quindi consigliabile effettuare dei controlli regolari nel periodo d’uso, oltre che alla fine stagione. Lo stesso vale per i condotti di scarico, entrambi dovrebbero essere morbidi e flessibili, la preparazione al rimessaggio invernale può essere l’occasione per verificarli.

Nautica-Bego_rimessaggio-motori_6

Girante

La “salute” del motore dipende dal buon funzionamento della girante della pompa di presa dell’acqua esterna, la cura e la manutenzione di questa parte è cruciale. È buona norma sostituire periodicamente la girante per evitare danni al motore e quindi i controlli per il rimessaggio invernale offrono questa opportunità.

Cinghie di trasmissione

La cinghia dell’alternatore e della pompa dell’acqua non devono essere usurate e devono avere la giusta tensione, rispettivamente per ridurre i rischi di surriscaldamento e per permettere una migliore ricarica della batteria. Questa operazione può essere rimandata alla fine del rimessaggio invernale.

Impianto elettrico

Controllare cavi e connettori danneggiati, staccare la batteria per evitare cadute di voltaggio oltre la normale soglia. Una batteria scarica o con qualche anno di vita può essere danneggiata dal congelamento del periodo del rimessaggio invernale.

Nautica-Bego_rimessaggio-motori_2

Cambio olio piedi e invertitori

Cambiare olio del piede e dell’invertitore ogni fine stagione e prima del rimessaggio invernale: il colore grigio dell’olio vecchio può indicare la presenza di acqua.

Eliche

Eliche danneggiate possono causare vibrazioni che, qualche volta potrebbero portare alla rottura dei cuscinetti, la loro sostituzione si può però rinviare all’inizio della stagione ventura. Lubrificare gli alberi con grasso anticorrosivo è una buona pratica.

Nautica-Bego_rimessaggio-motori_4

Scheda tecnica

È buona norma appuntare tutte le operazioni eseguite e non dare per scontato che in primavera si ricorderà cosa è stato fatto e cosa c’è ancora da fare. A Nautica Bego hanno stampato delle etichette autoadesive (nella foto in alto) che vengono apposte ben visibili e compilate con ogni dato prima di avviare le barche ai capannoni per il rimessaggio invernale.

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.