Nautica Bego e Yachting Store per il nuovo Porto di Verbania sul Lago Maggiore

Nautica Bego e Yachting Store hanno protocollato la richiesta per la ricostruzione del Porto di Verbania, sul Lago Maggiore, distrutto da un violento nubifragio qualche anno fa.

È lo stesso Maurizio Bego, patron di Nautica Bego e Yachting Store, a presentare il progetto del Porto di Verbania: “abbiamo pensato a una struttura polivalente che abbraccia tutti i servizi necessari ai diportisti, rivolgendoci a una clientela selezionata ed esigente. Il nuovo Porto di Verbania sarà un autentico polo nautico che offrirà al suo interno alloggi, piscina, nautic shop, ristorante, lounge bar e poi un punto informazioni e una struttura per il noleggio di auto, moto e biciclette; senza ovviamente dimenticare i servizi per la nautica: officina meccanica e 260 ormeggi in acqua.

Nautica-Bego-Porto-Verbania_9

Porto di Verbania, 100 posti per iniziare

Il nuovo Porto di Verbania ha l’obiettivo di diventare il fiore all’occhiello sia per Verbania sia per l’intero Lago Maggiore, dando la possibilità ai clienti d’accedere a innumerevoli servizi e rispondere alle esigenze di tutti gli appassionati diportisti, anche i più esigenti. Il nuovo Porto di Verbania è infatti posizionato in maniera strategica sul territorio e il Lago Maggiore offre diversi itinerari turistici, culturali e gastronomici tali da porlo tra le prime scelte per una vasta clientela nazionale e internazionale.

Lo start-up iniziale avverrà attraverso l’affitto decennale dei primi 100 posti dei 260 previsti dal progetto. I primi 100 clienti potranno godere di un canone annuale ribassato e di tutti i servizi normalmente a pagamento inclusi all’interno della quota. L’inizio dei lavori è fissato per settembre 2016 con la priorità di realizzare i posti in acqua.

Nautica-Bego-Porto-Verbania_7

Determinate nello sviluppo del progetto del Porto di Verbania è stato l’appoggio che Maurizio Bego ha avuto dell’amministrazione comunale. “La ricostruzione del porto turistico è un’opportunità a cui abbiamo lavorato con grande attenzione e impegno d’intesa con la Regione Piemonte – ha dichiarato il sindaco Silvia Marchionini -. Quando abbiamo capito che sarebbe stato impossibile mettere in campo un’opera con fondi pubblici, ci siamo indirizzati a costruire un percorso (Project Financing, Concessione ecc.) che vedesse nei privati il partner con cui rilanciare questa opera assolutamente necessaria per una città turistica come Verbania e una proposta seria è arrivata, come concessione demaniale per la gestione e la costruzione del porto, da Nautica Bego con un gruppo di investitori del territorio”.

È previsto un costo complessivo di 14 milioni di euro la cui copertura finanziaria arriverà dalla società che nascerà appositamente. Per i tempi si ipotizzano 30 mesi per la realizzazione completa della struttura e dei servizi annessi, ma si prevedono nove mesi per i primi 100 posti barca. Inoltre, il porto potrebbe portare ad altri sviluppi, come servizi al tempo libero e di tipo turistico nel compendio degradato di Santa Rita.

Il progetto del nuovo porto verrà presentato in una serata pubblica a fine gennaio, ma informazioni sulle tariffe e le opportunità di ormeggio si possono già richiedere attraverso la sezione contatti del sito di Nautica Bego.

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.