Quicksilver Activ 455 Cabin, chi ben inizia…

Avvicinarsi alla nautica con scelte ponderate è fondamentale per innamorarsene e il Quicksilver Activ 455 Cabin è una garanzia: nel test le prestazioni con due diverse motorizzazioni.

Quando i budget sono risicati, meglio non scendere a compromessi, ma puntare su marchi affermati e proposte serie, tanto più che con meno di 13 mila euro (Iva compresa) c’è il Quicksilver Activ 455 Cabin, in grado di offrire tutto quanto serve per godersi in coppia o al massimo con due amici o due ragazzi una bella crociera diurna, magari prolungabile per qualche giorno sfruttando la piccola cabina che per due persone è agibile.
A completare il tutto una tripla offerta Mercury “senzapatente”, partendo dal tre cilindri di 737 cc F40 EFI, per salire poi ai due quattro cilindri da 995 cc, Orion e Pro, sviluppati sullo stesso monoblocco del 60 cv di cui pubblichiamo i risultati del test.

Quicksilver-455-cabin_8

Quicksilver Activ 455 Cabin, non manca nulla

Difficile trovare qualcosa che manchi in questo Quicksilver Activ 455 Cabin, certo ci si deve accontentare di dimensioni contenute, ma tutto quello che serve per rendere piacevole la crociera è previsto. La linea riesce a essere slanciata grazie alla congiunzione tra le due stampate che disegna un profilo sinuoso a dissimulare l’altezza dell’opera morta, necessaria per dare volume alla cabina. La pontatura prodiera non è molto utilizzabile come prendisole, almeno in navigazione, mentre il pozzetto è ben protetto e accogliente, con il divanetto poppiero a tutta larghezza ben articolato. La parte centrale della spalliera è ribaltabile per favorire l’accesso al bagno, coadiuvato da una scaletta, ma è utile anche per sollevare il fuoribordo quando ci si avvicina a riva; sotto le due sedute laterali si aprono invece altrettanti gavoni. Completano la dotazione le due poltroncine avvolgenti che ruotando verso poppa permettono di creare una comoda dinette grazie all’apposito tavolino. Magari la struttura del tendalino non piace, ma nelle giornate di sole a picco promette di rendersi molto utile.

L’accesso alla cabina è garantito da un tambuccio di generose dimensioni e la volumetria interna è sufficiente considerando le dimensioni della barca, in grado di ospitare una cuccetta doppia e c’è spazio anche per un wc chimico.

Quicksilver-455-cabin_1

Il test

Tra i dati forniti nei test effettuati dal cantiere con il Quicksilver Activ 455 Cabin, abbiamo scelto le due motorizzazioni più interessanti perché individuano anche i due motori proposti dai pack italiani, anche se il quattro cilindri è nella versione da 60 cv. Tra gli altri dati che vanno presi in considerazione, certamente le eliche sono importanti: una Spitfire da 12” per il “senzapatente” F40 EFI Pro e una Spitfire da 13” per l’F60 EFI. Con quest’ultimo motore la barca aveva un dislocamento complessivo di 954 kg (circa 250 kg di carico), mentre nella versione da 40 cv il peso totale era inferiore di soli 20 chili (934 e 683 kg), quindi abbastanza equiparabili.

Sette nodi di differenza per circa un migliaio di euro in più, se devo essere sincero non avrei dubbi sulla scelta, anche perché può capitare frequentemente di esagerare con il carico e un motore più dimensionato fa sempre comodo. Dall’altro punto di vista se la tranquilla navigazione al limite (o anche sotto) della planata è apprezzata per godersi di più il paesaggio, allora anche il tre cilindri resta una soluzione più che valida. Certamente nella scelta non pesano i consumi, che restano molto contenuti in entrambi i casi, ma sono da record con l’F40 EFI. Sulle doti della carena non ci possono essere sorprese, così come la qualità dei materiali e della loro lavorazione è di livello assoluto, tali da lasciare tranquilli sulla bontà della scelta.

Quicksilver-455-cabin_6

I numeri del Quicksilver Activ 455 Cabin

  • Lunghezza ft ……………………… m 4,44
  • Lunghezza scafo …………………… m 4,30
  • Larghezza ………………………… m 2,12
  • Dislocamento ……………………… kg 535
  • Motorizzazione max ……………… cv 60
  • Serbatoio carburante ……………… l 25
  • Portata persone …………………… 4
  • Categoria CE …………………… C

Prestazioni con Mercury F40 Four Stroke

  • 1000 giri ……………… 3,2 nodi …………… 0,8 l/h
  • 1500 giri ……………… 4,3 nodi …………… 1,1 l/h
  • 2000 giri ……………… 5,1 nodi …………… 1,5 l/h
  • 2500 giri ……………… 6,0 nodi …………… 2,6 l/h
  • 3000 giri ……………… 6,8 nodi …………… 4,2 l/h
  • 3500 giri ……………… 7,1 nodi …………… 6,1 l/h
  • 4000 giri ……………… 9,3 nodi …………… 7,9 l/h
  • 4500 giri ……………… 15 nodi …………… 9,5 l/h
  • 5000 giri ……………… 19 nodi …………… 11 l/h
  • 5500 giri ……………… 22 nodi …………… 12 l/h
  • 5800 giri ……………… 23 nodi …………… 13 l/h

Prestazioni con Mercury F60 Four Stroke

  • 1000 giri ……………… 3,3 nodi …………… 0,8 l/h
  • 1500 giri ……………… 4,0 nodi …………… 1,5 l/h
  • 2000 giri ……………… 5,0 nodi …………… 2,3 l/h
  • 2500 giri ……………… 5,7 nodi …………… 3,8 l/h
  • 3000 giri ……………… 6,5 nodi …………… 6,1 l/h
  • 3500 giri ……………… 7,4 nodi …………… 8,3 l/h
  • 4000 giri ……………… 15 nodi …………… 9,1 l/h
  • 4500 giri ……………… 19 nodi …………… 11 l/h
  • 5000 giri ……………… 22 nodi …………… 12 l/h
  • 5500 giri ……………… 25 nodi …………… 15 l/h
  • 6000 giri ……………… 29 nodi …………… 18 l/h
  • 6250 giri ……………… 30 nodi …………… 21 l/h

Prezzi (Iva inclusa)

  • Mercury F40 ELPT EFI ……………………… 12.960 euro
  • Mercury F40 ELPT EFI Orion ………………… 13.860 euro
  • Mercury F40 ELPT EFI PRO ………………… 14.360 euro

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.