Sarà Christian Grande il designer dei nuovi Cranchi

I centoquarantasei anni di storia del cantiere Cranchi, fondato nel 1870, incontrano la creatività di Christian Grande, un giovane designer che, da quando aveva 20 anni, ha creato più di cento progetti di yacht portati a compimento. Progetti a tratti anche “coraggiosi”, che oggi lo posizionano fra i designer più innovativi del momento nel mondo nautico.

Christian Grande collaborerà con il Centro Studi e il Centro Stile del cantiere, per apportare ulteriore valore alla loro già ben consolidata capacità progettuale.

Non che Cranchi, dunque, fosse un cantiere “antico” che avesse bisogno di svecchiarsi avvalendosi di un nuovo progettista, perché l’attuale gamma è in assoluta sintonia con l’attuale mercato mondiale, ma la mission di Christian Grande sarà quella di dare ai nuovi modelli la forza di un design esclusivo.

Grande_PB_20120125_292

E in questo il designer parmigiano è un maestro, basti guardare nel suo book per vedere la sua capacità di far esprimere gran classe anche a un sedile e perfino a uno spazzaneve. Il suo è un delicato equilibrio fra toni vintage e tratti futuribili, che all’atto pratico portano a composizioni uniche, che poi, nel caso della nautica, a seconda del tipo di barca o di gommone, vengono declinati in chiave più sportiva o più elegante o più lussuosa. Esempi pratici sono il gommone Lancia di Delta disegnato per Sacs o il 660 Vintage del cantiere Flyer, ma anche tutta la gamma del nuovo cantiere Invictus Yacht.

Con queste caratteristiche, l’avvicinamento a Cranchi è una sorta di naturale evoluzione per un cantiere che è riuscito a battere il tempo di 146 anni di storia senza mai perdere il passo della modernità. Una modernità che, ancora oggi, si esprime attraverso tre evoluti stabilimenti produttivi dislocati tra Lombardia e Friuli Venezia Giulia (nelle foto quello di Piantedo, in provincia di Sondrio), e 23 modelli divisi in sei gamme di prodotto, tutti di grande attualità e distribuiti in 70 Paesi nel mondo, tanto è che ogni anno il cantiere presenta nuovi modelli alla media di circa tre all’anno, facendo in modo che il ricambio generazionale delle intere gamme avvenga ciclicamente in tempi brevi ma ben dilazionati per non fare diventare vecchie le barche presentate magari due anni prima.

PIANTEDO PLANT alternativa 90x60             PIANTEDO PLANT 90x60

E Christian Grande si sobbarca tale compito con questo approccio: “Sono lusingato e molto fiducioso in questa nuova collaborazione. Cranchi è un cantiere molto solido, dotato di sistemi produttivi avanzati e allo stato dell’arte nel settore della nautica seriale di misura medio-grande. Credo che entrambi si possa crescere e creare prodotti unici, perché vi sono alla base del rapporto valori e visioni condivise, che in potenza significano sinergie e approcci vincenti a tutte la fasi di creazione di nuove barche di alto livelloqualitativo e estetico”.

Quando sarà possibile toccare con mano i primi risultati di questa nuova partnership non è ancora dato saperlo, di certo i primi disegni saranno già in lavorazione.

Notizie correlate

Commenti chiusi

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.