Noleggio occasionale: ecco le regole per dichiarare e versare

Noleggio Occasionale, dichiarazione e versamento

Sono tre passi molto semplici. Eccoli.

DICHIARAZIONE:
I proventi ricavati dal noleggio occasionale vanno inseriti nella dichiarazione dei redditi. La dichiarazione vale anche come richiesta di applicazione dell’imposta sostitutiva.

DOCUMENTAZIONE:
I documenti sono tre e, finché non verrà attivata la procedura per inviarli alle Entrate via internet, bisogna conservarli fino alla decadenza dei termini previsti per la possibilità di accertamento (è bene comunque continuare a conservarli anche dopo, in caso di eventuali problemi nel flusso di dati che potrebbero portare a mancati arrivi a destinazione).

I documenti sono:

  • l’originale del modello di comunicazione alle autorità competenti stabilite nel decreto 26/2/2013 (non si può fruire dell’agevolazione di imposta se questo documento non è stato presentato prima del noleggio a questa mail: dc.acc.noleggio@agenziaentrate.it.);
  • ricevuta dell’invio del modello di comunicazione; i documenti comprovanti i pagamenti ricevuti per l’attività di noleggio occasionale effettuata.

VERSAMENTO:
l’imposta si versa tramite modello F24.
I codici tributo e le istruzioni per compilare il modello di pagamento non sono ancora pubblicate, ma saranno fornite a breve con una risoluzione dell’Agenzia delle Entrate.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.