Scarab 215 Impulse, adrenalina a mille… e non per dire

Lo Scarab 215 Impulse nel suo allestimento Wake Edition conquista per tutto: prestazioni, look, finiture… peccato il prezzo un po’ impegnativo.

Lo Scarab 215 Impulse Wake Edition come lo vedete nelle foto (quelle in navigazione sono di repertorio) era in offerta al Grand Pavois di La Rochelle a 80.635 euro (tasse comprese), davvero un po’ impegnativo come investimento per una barca di poco più di sei metri che però piace a prima vista e conquista ancora di più dopo averla provata. Bravi alla Beneteau ad averla voluta inserire nella loro offerta.

scarab-215-impulse_12

Scarab 215 Impulse, bella come poche

Sbagliato iniziare con l’unico difetto che riesco a trovare a questa barca? Forse, però rispecchia la mia delusione dopo aver conosciuto il prezzo che, a parziale scusante, è però caricato da una serie davvero notevole di optional. I prezzi base, sempre tasse comprese, li leggete alla fine dell’articolo e c’è da notare che, a parte alcuni optional davvero accattivanti, la barca già in versione base propone buona parte delle sue soluzioni esclusive, a cominciare dalla coppia di motori Rotax di 1,5 litri sovralimentati per 200 cv l’uno di potenza, completati dalla propulsione a idrogetto che è l’altra caratteristica saliente dello Scarab 215 Impulse.

Descrivere il layout è questione di un attimo, mentre per raccontare tutte le soluzioni che si trovano in ogni particolare ci si potrebbe impiegare ore, anche se la barca è solo di 6,5 metri. Poppa e prua del Scarab 215 Impulse sono in un certo senso simmetriche: entrambe caratterizzate da due divani a U che corrono lungo il perimetro, tutti e due facilmente trasformabili in solarium o in dinette, con apposite prolunghe o con l’originale tavolino che si va ad attaccare alla murata. A poppa, il cuscino centrale si può togliere per lasciare libero il passaggio verso la plancetta poppiera che nasconde due grandi gavoni, così come altri spazi storage si trovano sotto tutte le sedute e, se temete che non ci sia posto per le tavole, niente paura, ecco il rollbar con gli appositi supporti.

scarab-215-impulse_14

Altri piccoli gavoni a vista si aprono sulle murate, alternandosi con le casse di un super impianto hifi, tientibene un po’ ovunque (navigazioni agitate sono da mettere in preventivo…) e portabicchieri che agli americani piacciono tanto. Le due sedute di driver e codriver sono da lasciare senza fiato per il design, la qualità della fattura (comune a tutta la cuscineria), ma anche per la comodità; così come bellissimo è il monitor touchscreen che raccoglie tutte le informazioni dei motori e non solo, non a caso uno degli optional più costosi. Dal passaggio centrale, con apertura di portello in basso e parabrezza in alto, si accede alla zona prodiera altrettanto accogliente, con un’ultima sorpresa a prua dove quello che si immagina essere il gavone dell’ancora (decisamente sacrificato) nasconde anche una scala per la risalita da prua.

scarab-215-impulse_15

Scarab 215 Impulse, il test

Mare decisamente  agitato, di quelli che diresti tutt’altro che ideali per provare un sei metri da 400 cv. Invece lo Scarab 215 Impulse si prende gioco delle onde come non te lo saresti mai aspettato, permettendomi di sfiorare i 40 nodi con grande naturalezza. Peccato che manchi il software dei consumi e non posso sapere quando “bevono” i due sovralimentati Rotax, immagino non poco, ma è solo una supposizione. Quello che è certo è che spingono in maniera davvero impressionate, così in meno di 4” siamo in planata e i 30 nodi sono raggiunti in 8”. Trovo anche il tempo di verificare la planata minima, anche se su una barca così lo trovo quasi ridicolo, comunque a 4800 giri navigo a 14 nodi.

Poi mi metto d’impegno a cercare di mettere in crisi lo Scarab 215 Impulse, ma non c’è verso: praticamente vira su se stesso, potrebbe anche essere considerato un testacoda se non si avesse il totale controllo dell’imbarcazione. Il deadrise di 21° si fa sentire perché il passaggio sull’onda è sempre morbido e la tenuta eccellente anche se il mare è decisamente mosso. La direzionalità garantita dai due idrogetti è buona ed è completata da una sensibilità al timone notevole che non si trasforma mai in pericolo e, anche le manovre più azzardate, sono affrontate con buoni margini di sicurezza. Una bella garanzia per una barca dove il divertimento e l’ebbrezza della velocità potranno portare a qualche esagerazione: sapere che sarà perdonata è una bella garanzia.

scarab-215-impulse_7

I numeri dello Scarab 215 Impulse

  • Lunghezza ft ……………………… m 6,40
  • Larghezza ………………………… m 2,54
  • Immersione ……………………… m 0,38
  • Dislocamento ……………………… kg 1.410
  • Motorizzazione max ……………… cv 2×250
  • Motorizzazione …………………… Rotax 2×200 cv
  • Serbatoio carburante ……………… l 155
  • Portata persone …………………… 9

Prestazioni

  • 1800 giri ……………… 3,9 nodi ………… 70 db
  • 2000 giri ……………… 4,4 nodi ………… 70 db
  • 2500 giri ……………… 9,6 nodi ………… 71 db
  • 3000 giri ……………… 5,5 nodi ………… 76 db
  • 3500 giri ……………… 6,3 nodi ………… 80 db
  • 4000 giri ……………… 6,4 nodi ………… 84 db
  • 4500 giri ……………… 8,2 nodi ………… 84 db
  • 5000 giri ……………… 11 nodi ………… 88 db
  • 5500 giri ……………… 21 nodi ………… 85 db
  • 6000 giri ……………… 25 nodi ………… 86 db
  • 6500 giri ……………… 35 nodi ………… 87 db
  • 7000 giri ……………… 39 nodi ………… 88 db

Condizioni della prova

  • Mare mosso, temperatura 23°C, carena pulita, carburante 60 l, acqua vuoto, equipaggio 3 persone

Prezzi (Iva inclusa)

  • Rotax 2×200 cv …………………………………… 68.700 euro
  • Rotax 2×250 cv …………………………………… 75.900 euro

 

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.