Le nuove chiesuole Suzuki, meccaniche ma con classe

Le nuove chiesuole Suzuki meccaniche, presentate al Salone di Parigi, sono disponibili in versione singola e doppia e hanno un design più accattivante.

Chiamatele chiesuole o molto più comunemente manette, resta il fatto che, soprattutto sulle barche di piccole e medie dimensioni, hanno un ruolo fondamentale nell’arredo della plancia oltre, ovviamente, nel rendere più semplice la conduzione della barca stessa. Bene ha fatto quindi il produttore giapponese a presentare una nuova gamma di chiesuole Suzuki a comando meccanico. Di solito siamo abituati a vedere gli esercizi di design affidati ai prodotti top dell’offerta, quindi alle versioni elettroniche, ma è altrettanto vero che un’ampia fascia di diportisti, quelli più attenti al budget, propendono sempre per i comandi meccanici, imbattibili nel rapporto prezzo/prestazioni. Ecco quindi che per venire incontro alle esigenze di questa ampia fascia di utenti, le nuove chiesuole Suzuki presentano un design completamente rinnovato, frutto del confronto continuo tra il colosso motoristico giapponese e i produttori e armatori delle imbarcazioni. Tale confronto, unito all’impegno degli ingegneri Suzuki, offre un’estetica della manetta migliorata e un incremento della semplicità d’installazione e di utilizzo.

Nuove chiesuole Suzuki, più semplici, più belle

Il reparto ricerca e sviluppo di Suzuki ha creato un design più elegante, in linea con i suoi moderni fuoribordo e con le plance sempre più sofisticate dal punto di vista stilistico, come impongono le nuove tendenze dei produttori di imbarcazioni. Basandosi sull’esperienza dei propri clienti, sulle chiesuole Suzuki sono state ulteriormente incrementate anche la facilità di utilizzo e il comfort, risultati ottenuti adottando materiali per il rivestimento delle leve in grado di restituire un’esperienza tattile gradevole e una presa sempre sicura, in aggiunta a un attento lavoro di ergonomia.

Così le nuove chiesuole Suzuki risultano particolarmente confortevoli anche durante gli utilizzi prolungati, con una presa sempre sicura per un controllo totale in qualsiasi condizione, e il conseguente incremento della sicurezza. Sempre pensando alla sicurezza, i tecnici giapponesi hanno realizzato un sistema meccanico particolarmente fluido nei movimenti, da cui deriva un controllo totale dei motori a qualsiasi andatura. Inoltre, i pulsanti per la gestione del trim e del tilt nelle nuove chiesuole Suzuki meccaniche sono posizionati sulla parte alta delle leve per poter essere sempre gestiti con semplicità.
Le nuove manette meccaniche saranno disponibili presso la rete dei concessionari Suzuki a partire dalla primavera del 2017.

Vai a leggere le offerte Suzuki per cambiare (o comprare) il tuo 40 cv “senzapatente”

 

Manchette-Newsletter-BoatMag

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.