Seatec-Compotec 2017, il grande laboratorio per la tecnologia nautica del futuro

Dal 29 al 31 marzo apre il Seatec-Compotec la più grande fiera italiana dedicata agli addetti ai lavori, che qui si incontrano per scoprire nuove tecniche costruttive e nuovi materiali per produrre e arredare le imbarcazioni, ma è anche un laboratorio di idee e una piazza di incontro fra professionisti per sviluppare nuovi rapporti tesi a migliorare il livello qualitativo e tecnologico dei prodotti e degli accessori nautici.

Seatec-Compotec 2017 unisce infatti  la mostra della tecnologia, componentistica, design e subfornitura applicate alla nautica da diporto all’Excellence in Composites, completamente dedicata all’industria dei materiali compositi e alle loro molteplici applicazioni.

440 espositori

provenienti da 28 Paesi

3600 prodotti distribuiti

in 12 macro aree merceologiche

Seatec e Compotec sono due eventi unici in Italia, ideati e organizzati da CarraraFiere e stanno preparando l’inaugurazione delle loro rispettive 15a e 9a edizione all’insegna di una ottimistica e confermata ripresa del settore nautico e dei contigui settori tecnologici di pertinenza di Compotec.

Seatec-Compotec 2017 a quota 440 espositori

A pochi giorni dall’inaugurazione fissata per il 29 marzo (i padiglioni resteranno aperti agli operatori professionali fino a 31 marzo) è già stato raggiunto il traguardo di 440 espositori, di questi 269 sono italiani e 171 stranieri provenienti da 28 Paesi distribuiti tra Europa 17, Asia 7, Americhe 2, Africa 1 e Oceania 1. In questo universo si sono aggiunti 82 nuovi espositori, che rappresentano il 20% delle aziende presenti. Di queste “new entry” 70 sono italiane mentre le 12 straniere provengono da 10 Paesi, 9 europei e uno africano.

Gli espositori presentano oltre 3.600 prodotti distribuiti in 12 macro-aree merceologiche: materie prime 633 (17,55%), strumenti e apparecchiature elettroniche 607 (16,83%), impianti 579 (16,06%), armamento 509 (14,12%); meccanica navale 463, (12,84%), servizi 238 (6,6%); sicurezza 133 (3,69%); attrezzature professionali 129 (3,58%), arredamento e complementi d’arredo 119 (3,3%), lavorazioni 100 (2,77%), cantieristica 54 (1,5%) e altro 42 (1,16%).

A fianco di questa ricca offerta nazionale e internazionale, Seatec-Compotec 2017 offre un panorama unico di convegni, seminari e workshop di approfondimento con ben 35 appuntamenti spalmati nelle tre giornate delle manifestazioni. Gli argomenti sono i più diversi dalla “Sicurezza informatica a bordo” alla “Stampa in 3D”, dalle “Nuove frontiere del processo produttivo nel mondo dei materiali compositi” alla “Energia pulita e rinnovabile dal mare”, dalla “Realtà Virtuale per Yacht Design” alle “Nuove frontiere del Magnesio al servizio di una nautica da diporto”, dai “Metodi di controllo non distruttivi (CND) per l’applicazione sui compositi” alla “Gestione della zavorra liquida delle navi e dei relativi sedimenti”, solo per elencare alcuni dei temi trattati.

Questa ricca offerta di opportunità di approfondimento di temi tecnici e gestionali rappresenta un unicum insuperato nel panorama delle fiere tecniche in Europa e un’opportunità che Seatec-Compotec 2017 offre ai visitatori, a titolo totalmente gratuito, per arricchire il loro bagaglio informativo e culturale-tecnico, rendendo anche da questo punto di vista le due manifestazioni di CarraraFiere un fenomeno unico e senza confronti.

Scopri cosa succederà al Seatec-Compotec 2017 per le sturtup

 

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.