Glider SS18, un motivo in più per visitare il London On-Water Boat Show

Il modello di esordio, denominato Glider SS18, sarà presentato al London On-Water Boat Show (dall’8 all’11 giugno). E non passerà certo inosservato, grazie a un’architettura inedita che offre prestazioni e grande stabilità.

Glider SS18 ha richiesto otto anni fra progettazione e ingegnerizzazione, con l’utilizzo di tecniche e know-how mutuate dalla Formula Uno e dall’industria aerospaziale, incluso un sistema di controllo di stabilità proprietario (denominato SCS). Ciò garantirà un grande comfort all’ancora, in crociera o in velocità, senza la sensibilità alle onde associata alle barche sportive tradizionali, anche in acque agitate.

Ha due scarponi,
ma non ha nulla

a che vedere
con i 
catamarani
tradizionali

Glider SS18, rivoluzionaria e originale

Come si vede dalle immagini, anche se Glider SS18 presenta due carene lunghe e strette, ma non ha nulla a che vedere con un catamarano tradizionale.

Grazie a quattro motori sovralimentati da 300 CV, Glider SS18 permetterà di rendere a portata di mano destinazioni lontane fra loro: per esempio, per un viaggio da Monte Carlo a Saint Tropez, o da Miami a Bahamas, impiegherà solo 45 minuti, da Portofino alla Costa Smeralda meno di quattro ore. Il pescaggio ridotto consente di accedere ad acque normalmente impraticabili, ancorando vicino alla riva o addirittura fermandosi sulla spiaggia. La forma unica degli scafi di Glider, la propulsione ben dimensionata e il sistema di controllo della stabilità (SCS) si adattano alle condizioni del mare permettendo ai suoi passeggeri di “scivolare” sulle onde in un comfort senza precedenti, fino a 50 nodi.

Definita dai suoi progettisti come “la più rivoluzionaria barca ad alte prestazioni disponibile oggi nel mondo”, lasciamo ai nostri lettori decidere se in effetti risponde a tale epiteto. Sicuramente ha un design e alcune caratteristiche senza precedenti. Glider SS18 incorpora lussuosi sedili sportivi progettati appositamente da Corbeau, più simili a un’auto da corsa, con pelle morbida di colore Atlantic blu abbinata ad Alcantara trapuntato in grigio chiaro. Il rivestimento in pelle del cruscotto è coordinato con le sedute in azzurro con un tocco di Alcantara grigio in contrasto. Include inoltre un bordo cromato per una finitura ancora più elegante. Il sistema hifi JL Audio è stato progettato appositamente per Glider SS18 che è anche la prima imbarcazione in Europa ad essere equipaggiata con l’unità MediaMaster MM100s di JL Audio.

Garmin ha creato un cruscotto personalizzato e integrato, che incorpora due schermi multifunzione Black Glass Bridge per controllare tutti i sistemi e la navigazione del mezzo. La plancia dispone di schermi touch dotati di un aspetto pulito e inconfondibile, con un controllo chiaro e facile. BlueFin Yachts, specializzata nella finitura di yacht, si è occupata della lucidatura di Glider SS18 utilizzando processi tradizionali e rivestimenti finiti a mano, mentre Aalco Metals ha fornito il migliore alluminio marino Alcoa secondo gli standard di Lloyd’s.
Il lancio di Glider SS18, dove la sigla sta per Super Sport, sarà seguito presto dal più performante Sports Xtra (SX18) spinto da turbine e capace di velocità fino a 100 nodi. Nei programmi del cantiere sono previste due gamme, GT e SX-E, di superyacht fino a 80 metri.

I numeri di Glider SS18

  • Lunghezza ft ……………………… m 18,00
  • Larghezza ………………………… m 5,30
  • Immersione ……………………… m 0,32
  • Materiale di costruzione ………… alluminio e compositi
  • Motorizzazione ………………… Yamaha 4×300 cv
  • Serbatoio carburante …………… l 560
  • Velocità massima ……………… nodi 50
  • Autonomia max ………………… nm 340 (con serbatoio aggiuntivo)
  • Autonomia a 50 nodi …………… nm 130

 

Manchette-Articolo-Mercury

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.