Seamuster.com: più web, più “social”, più grandi brand

Nuove funzionalità per Seamuster.com, la piattaforma B2B pensata per agevolare l’incontro tra cantieri e fornitori: diventa “social” e attira i grandi nomi della cantieristica italiana.

La ricerca di informazioni viaggia sempre di più sul web. Se volete conoscere tutto su una nuova barca, scendete in edicola o la cercate su Google? Lo stesso anche per gli operatori professionali: quanto tempo è necessario all’ufficio acquisti di un cantiere per trovare i fornitori giusti? Come possono le aziende della filiera nautica proporsi al mondo della cantieristica? Queste sono solo due delle domande alle quali la nuova piattaforma web Seamuster.com ha cercato di dare una risposta tramite un innovativo strumento B2B che rappresenta un’autentica rivoluzione ed è finalizzato a cercare partner rimanendo comodamente seduti davanti al proprio computer.

Sempre più web nella nautica del futuro con Seamuster.com

 

 

Seamuster.com mette in contatto i produttori del comparto della nautica internazionale quali cantieri, refitting, chartering, comandanti e surveyor con potenziali nuovi fornitori attraverso una piattaforma web per il commercio di prodotti e servizi volti all’industria nautica. Nello specifico, gli uffici tecnici dei cantieri avranno l’opportunità di ricercare e selezionare il fornitore più opportuno grazie a un ricco database delle aziende fornitrici suddivise per ambito merceologico. Ciò garantirà un notevole risparmio di tempo per l’approvvigionamento di beni o servizi, riducendo al minimo il processo di ricerca e selezione dei partner ideali. Al contempo, permetterà ai fornitori di trovare gli interlocutori giusti per sviluppare relazioni e presentare i loro prodotti o servizi ai cantieri.

Seamuster.com
mette in contatto

i produttori del comparto
della nautica internazionale
con potenziali fornitori
e viceversa

Il traffico tra richieste e offerte viene gestito da Seamuster.com con uno strumento di messaggistica simile a quello utilizzato per i più comuni social network, in grado di smistare le richieste di preventivo, le offerte, i dati tecnici completi di immagini e video sui prodotti proposti in base a interessi specifici precedentemente dichiarati. L’intento è quello di creare un ambiente esclusivo monosettore dove gli utenti professionali possono interagire tra loro. Per garantire una cerchia di utenti sana e produttiva ciascun candidato viene accuratamente verificato affinché possa soddisfare requisiti idonei di accesso al portale: quindi l’iscritto dovrà appartenere a un target professionale e avere competenze specifiche al mondo nautico.

Per mettere a disposizione dell’utente tutti gli strumenti per la ricerca e selezione dei partner, Seamuster.com non trascura nemmeno la “reputazione” aziendale: la piattaforma si avvale di un servizio esterno affidato ad agenzie di “rating” per monitorare il grado di affidabilità e la solidità finanziaria di un’azienda, aspetto di fondamentale importanza. Quindi, ulteriori potenzialità sono rappresentate dalla possibilità di far conoscere il proprio marchio nella rete di imprese del settore, diffondere nuove tecnologie nel comparto nautico, nonché agevolare il reperimento di informazioni industriali riguardanti la concorrenza.

Seamuster.com, una start-up che non si pone limiti

Uno staff giovane (guarda la foto di apertura), tante idee e voglia di fare, non sorprende quindi che prestigiosi cantieri come Baglietto e Lusben per il Refit & Repair d’eccellenza, nonché aziende di fama internazionale nel settore dell’accessoristica di alta gamma come Sambonet e Cantalupi Lighting siano entrate a far parte della piattaforma.

Inoltre, per facilitare il contatto con persone poco raggiungibili con metodi tradizionali, Seamuster.com assume una veste più “social” attraverso una funzionalità di messaggistica molto semplice che permette il contatto diretto con l’interlocutore desiderato. Il sistema è simile a quello già sviluppato da altre piattaforme in ambiti diversi con la differenza che, all’interno di Seamuster.com, si opera tra operatori selezionati dello stesso settore e con le stesse esigenze. Un po’ come avviene in un club di amici, una sorta di community d’élite all’interno della quale è possibile scambiare opinioni, sollevare problematiche inerenti al proprio business, far conoscere il proprio marchio, diffondere nuove tecnologie e agevolare il reperimento di informazioni industriali riguardanti il settore nautico o la concorrenza. L’obiettivo degli sviluppatori di Seamuster.com è quello di coinvolgere le aziende della filiera nautica e gli addetti del settore spingendoli a iscriversi alla piattaforma, a conoscerla e a sfruttarne le potenzialità.

Il network sta crescendo, al momento sono presenti sulla piattaforma oltre 110 aziende tra cantieri navali, fornitori, comandanti e tecnici. A breve il portale sarà tradotto anche in italiano e Seamuster.com sta per fare il suo ingresso nell’associazione di categoria “Nautica Italiana”.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.