Novità 2018: Dometic Cool Ice e Dometic Cool Freeze per avere sempre la birra in fresco

Birra, ma naturalmente anche acqua e bibite. E frutta, verdura, pesce pescato…Le nuove ghiacciaie Dometic Cool Ice tengono il freddo fino a 10 giorni senza ausili esterni, mentre le Dometic Cool Freeze con compressore arrivano a -22°.

Chi l’ha detto che quando parliamo di novità nel settore degli accessori nautici tutto debba essere elettronico, all’avanguardia, iperconnesso, touch-screen. Pensate a una normale crociera diurna, in barca con i vostri amici: conta di più sapere via tablet che la pressione olio del motore sinistro è perfetta, o avere sempre delle bibite fresche per dissetarsi sotto il sole?


Vi siete già risposti. E qui arriva Dometic con le sue ghiacciaie e i suoi frigoriferi portatili. Prodotti robusti, versatili, super-efficienti e in tutte le misure. E comunque – spoiler alert! – volendo c’è di mezzo un immancabile wi-fi anche qui.

Mai più senza (freddo)

La linea Dometic Cool Ice consiste in una gamma di ghiacciaie “passive”, cioè senza motorino refrigerante, che si vogliono porre ai vertici del loro settore. Quindi partiamo dal dato più importante: riescono a tenere il ghiaccio congelato fino a 10 giorni. Questo grazie alla costruzione, con esterno in plastica senza giunzioni, isolamento con schiuma specifica “refrigeration-grade”, e guarnizioni di chiusura a labirinto.

I Dometic Cool Ice

descritti vanno dai 43

ai 111 litri, ma in gamma

ci sono modelli più piccoli

(fino a un minimo di 13 litri)

che possono anche essere

portati a tracolla

Fra gli accessori disponibili, i cuscini per sedercisi sopra, l’apribottiglie, e perfino il portacanne. Si, perché fra gli usi di questa ghiacciaia ci sta che diventi la vasca per il pescato, che si conserva fresco per diversi giorni se si sta fuori per battute prolungate.
I Dometic Cool Ice descritti vanno dai 43 ai 111 litri, ma in gamma ci sono modelli più piccoli (fino a un minimo di 13 litri) che possono anche essere portati a tracolla.


La linea Dometic Cool Freeze, invece, si avvale di un compressore per tenere bassa la temperatura, fino a un minimo di -22° (per capirsi, un freezer di casa lavora normalmente a -18°). L’ultimo modello si chiama per la precisione CoolFreeze CFX 75DZW. Oltre all’efficienza nel refrigerare, offre una grande versatilità in virtù delle due zone di temperatura separate. Il compressore “heavy duty” infatti è in grado di lavorare in parallelo a due livelli di potenza e quindi portare un comparto al ruolo di freezer e uno a quello di frigorifero, ma anche di modificare la scelta e di avere entrambi frigo o entrambi freezer. Le dimensioni diverse dei due scomparti (43 e 27 litri) permettono di ottimizzare le scelte suddette in base a cosa si trasporta, inoltre gli sportelli di accesso separati impediscono inutili sprechi di energia termica. Non manca un reparto “no-frost” per il cibo fresco come frutta verdura o latticini.

Insomma Dometic Cool Freeze è la scelta perfetta quando si vuole trascorrere una giornata al largo in compagnia.
Certo, rimane il problema dell’ingombro. Ma in mezzo a tanti equipaggiamenti inutili che spesso ci si porta per una breve gita, crediamo che una ghiacciaia come queste sia senz’altro una delle scelte più furbe. In più la costruzione robusta (dagli sportelli alle cerniere) e la progettazione modulare favoriscono lo stivaggio anche in condizioni non ottimali.


Come ultimo aspetto, vi avevamo promesso un accenno di tecnologia anche in questo caso…bene: le Dometic Cool Freeze, che funzionano a 12, 24, 125 o 220 V, sono dotate di collegamento wi-fi e di un’app che permette di monitorare e gestire la temperatura anche dallo schermo dello smartphone o del tablet. Touch-screen oblige.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.