Selezione per la Nazionale italiana Canna da Natante, così si scelgono i nuovi “azzurri”

Si è svolta a fine marzo la gara “Club Azzurro di Canna da Natante 2018”, valida per la selezione della squadra Nazionale Italiana che disputerà i Mondiali. Ecco com’è andata.

Come ogni anno la composizione della Nazionale Italiana di Canna da Natante passa attraverso una prova di selezione che mette a confronto i migliori pesca-sportivi del settore. Quest’anno la gara è stata ospite delle secche di Vada, in provincia di Livorno, con base operativa nel Porto turistico di Rosignano Marina Cala de’ Medici, per l’organizzazione della Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee ASD, Sezione Provinciale di Livorno, in collaborazione con il Circolo Nautico Canottieri Solvay.

Pronti per il Mondiale di Canna da Natante

L’obiettivo era selezionare direttamente sul campo (anzi, in mare) coloro che rappresenteranno i colori azzurri a settembre ai Mondiali di specialità. In lizza i migliori atleti provenienti da tutta Italia: i primi 20 classificati nel Campionato Italiano 2017, oltre ai componenti del Club Azzurro e ai membri della Nazionale uscente, età media sui 40 anni e tutti con un notevole bagaglio di esperienza. La gara, battezzata “Club Azzurro di Canna da Natante 2018”, ha visto i gareggianti prendere posto a bordo delle due imbarcazioni (Arial ed Evolution) per sfidarsi a colpi di catture in otto ore complessive (quattro per gara). Il funzionale Porto turistico di Rosignano Marina Cala de’ Medici ha garantito la logistica a terra e il ricovero delle due imbarcazioni, salpate alle ore 5,30 in una giornata caratterizzata da aria fredda e un vento fastidioso che ha condizionato tutta la gara, a cominciare dai trasferimenti in barca dal porto sino all’area di pesca, fortunatamente più protetta.

Il regolamento di gara prevedeva libertà di cattura per ciò che concerne le specie, in queste acque presenti in grande varietà, ma sempre rigorosamente rispettando le taglie stabilite dalle normative vigenti. Il non rispetto, oltre che essere considerato un gesto antisportivo, era penalizzato con la squalifica immediata. Le esche impiegate erano totani congelati. A fine gara i singoli pescatori hanno portato alla pesa il loro pescato e veniva assegnato dalla giuria un punto per ogni grammo di pescato.

Dall’inizio gara, trascorreva poco tempo prima che si registrassero le prime catture: non specie ittiche particolarmente pregiate sotto il profilo commerciale, ma per i concorrenti avevano comunque un elevato valore. A metà gara, il vento rinforzava rendendo più difficile pescare, al punto da decidere una sosta di un’ora e, alla ripresa, la prima manche si concludeva in modo positivo con un ottimo bottino complessivo, anche se il meteo aveva fortemente inciso sul risultato.

Il giorno seguente, ritrovo in banchina nuovamente alle 5,30 e partenza come al solito per le 8,00. Il vento aveva un’intensità inferiore e i risultati si vedevano subito: le catture erano in numero maggiore e le taglie più interessanti, con qualche pagello, qualche bel tordo e alcuni saraghi. A fine giornata non era difficile capire che il pescato era nettamente superiore a quello registrato il giorno precedente.

Purtroppo la domenica mattina, ultimo giorno di gara, fa la sua ricomparsa il vento. Si decide di stare più sotto costa, protetti, con il mare che risente meno del vento e fornisce un giusto quantitativo di prede. Alle 13 viene dato il fine gara e si va alla pesa che sancisce i vincitori e coloro che avranno il diritto di difendere i colori italiani per il 2018. L’elenco viene comunicato da Alberto Marchi, Direttore Tecnico della Nazionale di Canna da Natante: Marco Volpi (già intervistato da BoatMag), Paolo Volpini, Mauro Salvatori, Antony Giacomini, Gabriele Brunettin e Marco Meloni. La premiazione curata dal Consigliere FIPSAS Stefano Sarti chiude la manifestazione con la certezza che anche quest’anno ai Mondiali l’Italia farà una gran bella figura!

Sei incuriosito dalla pesca alla seppia. Leggi la cronaca di questa “seppiata in compagnia” del Fishing Club Anzio

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.