Sempre tutto in ordine con i portacanne di Maretecnico

Presentiamo una serie di portacanne in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza degli angler. Li produce l’italianissima Maretecnico.

Accessori indispensabili a bordo di qualsiasi imbarcazione che si voglia usare per la pesca, gommoni inclusi, sono i portacanne. Qualunque sia la tecnica praticata (traina, bolentino, drifting ecc.) si avrà sempre bisogno dei “supporti” per le canne e proprio per questo ne esistono in commercio di vari tipi e modelli, tra cui anche alcuni flessibili che ben si adattano a quasi tutte le specialità.

Le soluzioni di Maretecnico

L’azienda vicentina, di Sovizzo per la precisione, è specializzata in questo settore e fornisce una linea di prodotti che ben si adatta ai vari tipi d’imbarcazioni grazie alla creazione di appositi adattatori e basette che consentono, qualora si cambi barca, di portare con sé i propri attrezzi. I portacanne Maretecnico, fissi o regolabili, sono costruiti con un equilibrato impiego di alluminio e acciaio e sono sottoposti a trattamento galvanico per meglio sopportare la salsedine.

Tra le caratteristiche salienti del modello mare 50, quello regolabile, ci sono un sistema di rotazione in cinque posizioni (ogni 35°), un gancio per il fissaggio della canna al portacanna, una sede e un posizionatore che bloccano il portacanna in sette posizioni (ogni 45°), un gancio per l’amo da usare quando la canna non è in pesca e un tappo di chiusura della base quando non viene utilizzato.

I portacanne Maretecnico sono prodotti in vari colori (oro, nero, bronzo, blu, argento e rosso), hanno un diametro di 40 mm e pesano 1,2 chilogrammi. Come funzionano? Semplice: c’è una basetta che viene fissata attraverso viti autofilettanti direttamente a murata dell’imbarcazione o su una contropiastra e poi il portacanna viene a sua volta montato sulla basetta. Per fissarlo o svincolarlo da essa basta far collimare le due freccette rosse riportate sui due componenti. Per regolare il grado d’inclinazione invece è sufficiente avvitare il pomello, mentre per una pesca libera lo si può tranquillamente tenere svitato. I sistemi di fissaggio consentono l’impiego dei portacanne sia sulla vetroresina che sui tientibene (orizzontali o verticali di diametro 25 mm) o direttamente sul rollbar (diametro 40 mm).

A fianco dei modelli regolabili, Maretecnico propone anche dei modelli fissi (serie mare40s) e dei minirocket, ossia delle basi lunghe che supportano contemporaneamente più portacanne su di un’unica staffa, un modo per sfruttare al massimo tutti gli spazi a bordo. Anche questi modelli sono disponibili in varie misure e per vari tipi di montaggio. Infine, le basette sono utilizzabili anche con altri accessori che Maretecnico propone, tra cui bitte, adattatori per portacanne fissi, portaoggetti da murata e per minirocket, oltre a un tagliere di legno da usare, per esempio, nella preparazione delle esche.

Che canna usare? Per esempio un’altra italianissima Italcanna Black Horse

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.