Mercury Marine Propellers amplia la struttura produttiva di Fond du Lac

L’ampliamento della sede produttiva di Mercury Marine Propellers lascia intendere un ancora maggiore impegno del costruttore americano in questo ambito.

Le eliche Mercury non hanno bisogno di presentazioni perché rappresentano una delle offerte più ampie che si possano immaginare e non solo per i possessori dei motori americani. Già il nome Mercury Marine Propellers evoca prestazioni estreme anche se, se nel ricco catalogo, non mancano anche modelli per impieghi più tranquilli: quindi non solo diporto, ma anche per usi professionali. Comune a tutte la qualità dei materiali e l’efficienza dei profili.

Mercury Marine Propellers raddoppia la produzione

Deve quindi essere accolta con interesse la notizia che Mercury Marine ha ufficialmente dato il via alla costruzione di una nuova sezione della struttura di stampaggio eliche. Questa espansione presso il quartier generale Mercury di Fond du Lac, nel Wisconsin, consentirà all’azienda di quasi raddoppiare l’attuale produzione di eliche di acciaio inox. Mercury investirà complessivamente 17 milioni di dollari per ampliare la struttura e con questo ampliamento, il totale degli investimenti dal 2008 a oggi supera quota 1,1 miliardi di dollari.

La crescita del segmento dei motori fuoribordo a quattro tempi di alta potenza, unita al successo dei nuovi fuoribordo V6 e V8, ha determinato un notevole aumento della domanda di eliche in acciaio inox – ha affermato Dirk Bjornstad, Mercury Marine Propellers general manager -. Questo incremento permetterà, non solo di allineare il reparto eliche alla nostra crescita, ma anche di metterlo in condizione di ottenere una quota di mercato superiore grazie a modelli nuovi e ai vertici della categoria”.

Siete sicuri di sapere tutto sulle eliche? Leggete qui e lo scoprirete

Mercury Marine Propellers difende così la propria posizione d’avanguardia ai vertici del mercato nella produzione di eliche di alluminio e acciaio inox per motori fuoribordo ed entrofuoribordo, con un catalogo da oltre 400 versioni concepite per un vasto spettro di applicazioni nautiche. “L’espansione delle nostre attività a Fond du Lac è indice dell’impegno che dedichiamo non solo ai nostri clienti di tutto il mondo, ma anche alla crescita all’interno della comunità – ha affermato Bjornstad -. Inoltre, questa espansione ci regala l’opportunità di migliorare la già eccellente sostenibilità del nostro impianto. Mercury definisce continuamente nuovi standard nel consumo di acqua ed energia, ed entrambi questi aspetti sono dei pilastri nei nostri processi di produzione”.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.