Suzuki Ice Rib Challenge: si avvicina l’ora X per la partenza in gommone fra i ghiacci

Da Palermo a New York passando per la Groenlandia: in gommone, e (quasi) in solitaria. La partenza è prevista a fine giugno, e intanto c’è stata la conferenza stampa.

Ormai ci siamo: dopo diversi annunci, la preparazione a terra, e soprattutto il riscaldamento con il giro della Sicilia, il comandante Sergio Davì sta per salpare con il suo gommone. Destinazione New York, quasi 7000 miglia di navigazione passando dalla Groenlandia. Il mezzo è un Nuova Jolly Prince 38cc motorizzato da due fuoribordo Suzuki DF350A.

Ambiente, cultura, tecnica

La conferenza di presentazione definitiva dell’impresa si è tenuta il 30 Maggio al White Club di Palermo. Presenti il comandante Davì, Angela Cuttitta del CNR, Paolo Ilariuzzi di Suzuki Italia, Roberto Sesenna di Simrad (Gruppo Navico), Teo Aiello di Nuova Jolly.

Durante il raid, che porterà Davì e il suo mezzo battezzato “Nautilus Explorer” fino a New York, verranno effettuati prelievi di campioni d’acqua in accordo con CNR e IAS, per individuare l’eventuale presenza di microplastiche in mare (e temiamo che quell’aggettivo sia superfluo).

Giro della Sicilia in gommone: se vi sembra poco…è così. E’ solo il riscaldamento per l’Ice Rib Challenge

Più nel dettaglio, il Suzuki Ice Rib Challenge si svolgerà su quasi 7000 miglia nautiche, lungo una singolare rotta che sale verso il Nord Europa per navigare tra i ghiacci dell’Islanda e della Groenlandia e riscendere verso gli Stati Uniti passando per il Canada. Il tutto prevalentemente in solitaria, con alcuni avvicendamenti a staffetta per le tratte più estreme, a bordo appunto del Nautilus Explorer, un gommone Nuova Jolly Prince 38cc di 11 metri, motorizzato con due fuoribordo Suzuki DF350A dotati di eliche controrotanti, che contribuiscono a raggiungere rapidamente la planata, migliorando l’assetto di navigazione.

Tra gli obiettivi della missione, il principale è la tutela dell’ambiente marino attraverso misure di contrasto alle forme di inquinamento da microplastiche, grazie al supporto dello IAS (Istituto per lo studio degli impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino) in capo al CNR. In seconda battuta, è importante anche la promozione culturale e territoriale della Sicilia e di Palermo nel mondo, con un omaggio a chi in passato l’ha lasciata per migrare negli USA in cerca di fortuna, e la voglia di restituirne una immagine riscattata, grazie al supporto dell’Assessorato Regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo e del Comune di Palermo.

Paoli Ilariuzzi e Sergio Davì

Alla conferenza ha preso parte anche il Presidente di Confartigianato Sicilia Giuseppe Pezzati, che ha espresso vivo entusiasmo nell’affiancare Suzuki Ice Rib Challenge e Sergio Davì per l’importante campagna di ecosostenibilità del progetto Suzuki Ice Rib Challenge.

Il comandante ha inoltre colto l’occasione per lanciare ufficialmente l’appSergio Davì Adventures”, disponibile sia su Google Play che su App Store, grazie alla quale sarà possibile tenersi costantemente aggiornati sullo svolgimento dell’impresa e seguire in real time il Nautilus Explorer.

La partenza è programmata per venerdì 21 giugno 2019 alle ore 12.00 ed è aperta al pubblico. Data e ora potrebbero subire variazioni a causa delle condizioni meteorologiche.

I numeri (stimati) di Suzuki Ice Rib Challenge

  • un totale di 6.600 miglia nautiche,
  • un consumo totale medio di benzina di 19.000 litri,
  • 75 giorni di navigazione (soste incluse),
  • 500/600 ore di navigazione,
  • 24/30 tappe

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.