Giro della Sicilia in gommone: se vi sembra poco…è così. E’ solo il riscaldamento per l’ Ice Rib Challenge

E’ partito il comandante Sergio Davì, pronto al tour Palermo – Eolie – Malta in gommone. A bordo di un Nuova Jolly Prince 38 con due Suzuki DF350A, si scalda per attraversare l’Atlantico.

Per molti un viaggio di 450 miglia nautiche in gommone è già un’impresa eccezionale. Ma non per Sergio Davì. Due anni fa, a bordo di un 10 metri con 400 cavalli, era andato da Palermo fino in Brasile: 4300 miglia. Questa volta, precisamente il 24 Aprile, è partito sempre dal capoluogo siciliano per effettuare una circumnavigazione della Trinacria, toccare le Eolie, Malta e terminare a Messina. Dove sta la sua impresa, direte voi? Nel fatto che queste 450 miglia sono solo un riscaldamento.

La vera navigazione infatti sarà quella che partirà a giugno, e denominata Ice Rib Challenge. Ancora una volta da Palermo, ancora una volta in gommone, ancora una volta con una coppia di Suzuki a poppa.
Il suo mezzo “Nautilus Explorer”, un Nuova Jolly Prince 38cc di 11 metri, monta due Suzuki DF350A che lo dovranno portare fino a New York: quasi 7000 miglia passando per Islanda, Groenlandia e Canada: si spiega la parola “Ice” nel nome della sfida.

Il giro della Sicilia invece si può definire un riscaldamento, non solo per il diverso clima, ma perché servirà a testare materiali, soluzioni, distribuzione dei pesi, assetto in vista dell’impegno più gravoso. E anche a promuovere l’ Ice Rib Challenge nelle varie tappe: 24 e 25 aprile a Lipari, Eolie; 27 e 28 aprile a La Valletta, Malta; 4 maggio a Marina di Riposto, Catania; 5 maggio Marina di Nettuno, Messina. Proprio in quest’ultima sosta ci sarà il team di Nautica Femminò, concessionario ufficiale Suzuki, ad accogliere il Comandante Davì e il suo Rib.

“Ocean Rib Experience”: traguardo raggiunto con i due Suzuki DF200AP

Sarà un test anche per i consumi, che sulla carta dovrebbero essere piuttosto contenuti anche grazie al sistema Suzuki Lean Burn, che, proprio quando si naviga a velocità costante, riduce la percentuale di benzina utilizzata nella combustione, aumentando invece la quantità di ossigeno.

Il Nuova Jolly Prince 38cc anche in Mediterraneo navigherà carico di benzina e di attrezzature e cambusa, una condizione di dislocamento pesante dove i Suzuki DF350A faranno valere una loro peculiarità: sono gli unici fuoribordo dotati di eliche controrotanti Dual Prop, una caratteristica che dà un notevole aiuto quando si tratta di spingere scafi di grandi dimensioni, aiutando a raggiungere la planata e limitando la cavitazione.

Pubblicato il 02/10/2018

Suzuki Ice Rib Challenge, la nuova sfida di Sergio Davì

Dopo aver solcato l’Atlantico nel 2017, il comandante italiano punta a raggiungere New York attraverso i ghiacci di Islanda e Groenlandia su un gommone 12 metri motorizzato Suzuki. E’ il Suzuki Ice Rib Challenge.

Lo spirito d’avventura è così: una volta che tenti un’impresa, e magari la porti a termine, non ti accontenti e subito pensi alla prossima. E’ sicuramente così per il comandante Sergio Davì e per la sua voglia di spingere la navigazione oltre i limiti consueti. La sfida si chiama Suzuki Ice Rib challenge e ha anche finalità ambientali.

Due è meglio di una

L’italiano aveva attraversato l’oceano Atlantico nel 2017 , quasi 5000 miglia nautiche, a bordo di un gommone Master 996 di 10 metri con due Suzuki DF200AP di serie.
Non contento, ha scelto il palcoscenico del Nautico di Genova 2018 per annunciare appunto il Suzuki Ice Rib Challenge: un’impresa che lo vedrà nel 2019 prendere il timone di un gommone Nuova Jolly Prince 38cc (12m), alias Nautilus Explorer, allestito per la navigazione oceanica d’avventura e motorizzato con due fuoribordo Suzuki DF350A per un’altra navigazione fuori dal comune.


La meta è il Nord America, in particolare New York, lungo una rotta che lo vedrà navigare tra gli insidiosi ghiacci dell’Islanda e della Groenlandia. La partenza è prevista entro la primavera del 2019 da Palermo: si tratta di oltre 6.600 miglia nautiche, lungo una rotta che dovrebbe toccare Sicilia, Isole Baleari, Spagna, Portogallo, Francia, Regno Unito, Irlanda, Isole Farøe, Islanda, Groenlandia, Canada, USA.
Oltre ai due fuoribordo Suzuki DF350A, il gommone sarà equipaggiato con componentistica a marchio Quick e sistema di navigazione e controllo Simrad completo di display multifunzione NSS, pilota AP44 e apparati di comunicazione RS.


Tra gli obiettivi di Suzuki Ice Rib Challenge, la sensibilizzazione alla tutela dell’ambiente marino, con particolare attenzione alla lotta contro ogni forma di inquinamento da plastiche. Non si sa ancora niente, invece, sull’eventuale presenza di altri membri di equipaggio, ma si ipotizza una solitaria con eventuali avvicendamenti “a staffetta”.

I numeri (stimati) di Suzuki Ice Rib Challenge

  • Distanza totale …………… 6.600 nm
  • Consumo benzina …………… 19.000 l
  • Giorni di navigazione (soste incluse) …………… 75
  • Ore di navigazione …………… 500/600
  • Tappe …………… 24/30
  • Social media tag …………… #iceribchallenge

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.