Xenta e Garmin a bordo di Anvera E-Lab per il Solar & Energy Boat Challenge

Una partnership fra Xenta, Garmin e Anvera ha portato a Monaco Anvera E-Lab, un prototipo di barca monocarena a propulsione elettrica realizzato in collaborazione con Tecno Elettra.

La sesta edizione del Solar & Energy Boat Challenge, organizzato dallo Yacht Club di Monaco, si è disputata dal 2 al 6 luglio 2019 nelle acque del Principato. L’evento è nato per sviluppare sistemi di propulsione alternativi, utilizzando solo fonti di energia pulita per alimentare la navigazione da diporto del prossimo futuro.

Partnership

Il Cantiere Anvera di Misano Adriatico ha partecipato con una barca laboratorio elettrica, convenientemente chiamata Anvera E-Lab. Si tratta di un’imbarcazione planante, mono carena, interamente costruita in fibra di carbonio e con propulsione elettrica. Il progetto, declinato insieme a TecnoElettra, ha visto fin dall’inizio la ricerca della massima efficienza, in tutte le sue parti. In particolare questo ha comportato due aspetti: la ricerca della massima leggerezza mediante l’utilizzo di materiali compositi, e lo studio delle strutture e dei baricentri in modo tale da minimizzare l’assorbimento di energia.

Un apporto importante è anche quello fornito da due partner nell’impresa, ovvero Xenta e Garmin.
Un progetto così estremo come quello del prototipo Anvera E-Lab ha implicato lo sviluppo di nuove soluzioni anche per un aspetto apparentemente convenzionale. La manetta elettronica che Xenta, azienda che progetta sistemi di governo integrati, ha realizzato per E-Lab si basa su una leva del gas uguale a quella standard, ma che in realtà è uno strumento specificamente ideato per consentire al pilota di gestire l’erogazione del motore elettrico. Che, a differenza di uno termico, ha tutta la coppia disponibile già dal minimo.

Il sesto Monaco Solar & Energy Boat Challenge si svolgerà a luglio allo Yachting Club del Principato

Anvera 48: il gommone hi-tech interamente Made in Italy

Inoltre, per dare marcia avanti o marcia indietro non serve l’invertitore meccanico: la connessione della leva è diretta e il moto e la potenza vengono gestiti attraverso un driver e un inverter elettronici, senza riduzione fra motore ed eliche (Anvera E-Lab monta eliche di superficie). Per rendere guidabile in modo naturale un motore con una erogazione così particolare della potenza, Xenta ha dovuto sviluppare un software specifico in grado di gestire la giusta quantità di kW sia in navigazione sia in manovra. A questo scopo Xenta ha realizzato una funzione Easy Maneuvering che riduce il numero massimo di giri erogato dal motore, in modo da renderlo più docile e facilmente gestibile in manovra.

Per parte sua, Garmin ha aderito al progetto con la sua elettronica. Anvera E-Lab monta il GPSMAP 8412, un navigatore potente e integrato racchiuso in un touchscreen full HD da 12 pollici. C’è poi la bussola a nove assi a stato solido, che riducendo al minimo gli errori di deviazione e di rotta limita il movimento del timone e contribuisce a ridurre il consumo energetico dell’imbarcazione.

Ancora, GMI20, è un recente display multifunzione dotato di ottima visibilità sia di notte che sotto il sole. Permette la visualizzazione di oltre 100 dati di navigazione, tra cui: velocità profondità, vento, GPS, dati motore. Infine, l’installazione dell’action camera a 360 gradi VIRB360 fornisce una ripresa video perfetta della sfida di Anvera E-Lab, indipendentemente dalle sollecitazioni durante la navigazione. A breve vi forniremo tutte le immagini!

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.