Oryx 379, l’open emiratino progettato per il Mediterraneo debutta in Italia con un nuovo dealer

Nato nel 2005, il marchio Oryx ha fatto il suo esordio italiano al Nautico di Genova con un modello tutto nuovo chiamato Oryx 379, che sarà commercializzato in Italia, con il resto della gamma, da Yacht Services International insieme al marchio Silvercraft che, come Oryx, fa parte del colosso Gulf Craft.

Oryx 379, un modello nato a Dubai ma pensato per la clientela del Mediterraneo, non solo per le linee e gli spazi, ma anche e soprattutto per la qualità costruttiva e il livello di finiture. La barca ha debuttato al Cannes Yachting Festival, per poi andare al Salone Nautico di Southampton e quindi al Nautico di Genova.

Dagli Emirati all’Italia il passo è breve

Gulf Craft, costruttore di yacht di lusso con sede negli Emirati, uno dei sette cantieri nautici più grandi del mondo, ha confermato un esclusivo accordo di dealership per l’Italia con Yacht Services International. La società si occuperà, in particolare, della distribuzione dei marchi Oryx Yachts e Silvercraft Yachts, dedicati alle imbarcazioni da diporto.

Riccardo Tumbiolo è stato nominato Sales Director per l’Italia, mentre Alessio Tumbiolo sarà After Sales Director: entrambi hanno una lunga esperienza nella commercializzazione e gestione di yacht di lusso con speciale attenzione per il mercato medio orientale avendo affiancato in oltre vent’anni di carriera i più noti Cantieri nel mondo: ricordiamo ad esempio Art Marine, dealer Azimut per il Medio Oriente e vincitore per diversi anni del premio come miglior dealer del marchio torinese.

La partnership rappresenta per Gulf Craft un ulteriore tassello che rafforza la sua presenza in Europa con linee di prodotto belle e competitive per il Mediterraneo. Più in generale, si inquadra nel contesto di sviluppo strategico del gruppo Gulf Craft, già noto per i modelli della linea Majesty Yachts e – da quest’autunno – per la linea Nomad Yachts, innovativi yacht ideati per offrire il massimo comfort nelle lunghe crociere.

Intanto vediamo come è fatto questo primo modello sbarcato in Italia

Oryx 379 è un cruiser sportivo di 12 metri firmato da Hussein Alshaali, alla sua prima collaborazione con il marchio, che si caratterizza per la prua quasi verticale, e le linee contemporanee, tese ma eleganti. Sembra che i livelli di design e finiture siano decisamente alti, come è necessario per un debutto di successo su mercati maturi come quello italiano e più in generale quelli mediterranei.

Per la descrizione degli ambienti esterni e interni non ci dilunghiamo, ma vi lasciamo a due video che spiegano meglio di tante parole. Sottolineiamo solo come, in 12 metri di center console sportivo, ci sia comunque spazio per una cabina e una dinette convertibile per alloggiare fino a quattro persone.

L’esemplare di Oryx 379 esposto a Genova è equipaggiato con tre fuoribordo da 300 cv per una velocità massima di 48 nodi, ma il modello sarà disponibile anche con motori entrobordo.

L’anno prossimo sarà lanciata una nuova imbarcazione, di circa 50 piedi, già in fase di progettazione, che probabilmente esordirà a Cannes 2020.

I numeri di Oryx 379

  • Lunghezza f.t. …………… 12.02 m (39ft 5in)
  • Baglio …………… 3.65 m (12 ft)
  • Pescaggio …………… 0.70 m (2ft 3in)
  • Dislocamento …………… 7.10 t
  • Riserva carburante …………… 1136 l (300 US gal)
  • Riserva acqua dolce …………… 227.13 l (60 US gal)

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.