Tempest 650 by Capelli Ribs e Yamaha F150: voglia di spider

Veloce e sportivo, ma anche comodo e sicuro, il 650 si inserisce nell’ampia offerta Capelli Tempest dei package Yamaha in abbinamento al fuoribordo F150.

Una lunghezza giusta per avere una buona abitabilità anche con una compagnia un po’ numerosa, una larghezza che ne garantisce la carrellabilità sgonfiando i tubolari, un motore affidabile e potente. Senza trascurare un prezzo accessibile che lo rende un’alternativa divertente per chi si vuole avvicinare alla nautica e un’eccellente passa avanti per chi in barca ci va già, ma vuole avere un po’ più di spazio e di performance.

Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150

La prova

Il mare di Varazze è calmo e quindi c’è poco da mettere alla frusta la nuova carena, vuol dire che verificherò le sue prestazioni velocistiche con il meno potente dei due motori offerti in package. La sensazione immediata è che di altri cavalli non ce ne sia proprio bisogno, anche se forse per la pratica dello sci nautico e se si è proprio amanti del brivido l’opzione V6 è sempre disponibile e la differenza di prezzo neppure eccessiva. La progressione anche con “solo” 150 cv è comunque ottima: è vero che siamo solo in due a bordo, ma la stazza del driver Yamaha ci mette del suo a dare più credibilità al test… La progressione è rapida, l’ingresso in planata veloce e poi si continua a salire fino a raggiungere i 5500 giri e sfiorare i 36 nodi, per passarli basta lavorare un po’ con i trim e si guadagnano altri 300 giri raggiungendo la velocità massima a 37 nodi.
Riduco la velocità per verificare la planata minima che si mantiene a 2300 giri e 9 nodi con un consumo di 9,4 litri/ora. Si può quindi navigare anche in grande economia con il Tempest 650, considerando che a una velocità media di crociera di 30 nodi i consumi restano prossimi ai 30 litri/ora. È il momento di verificare la maneggevolezza con virate e controvirate con raggi sempre più stretti, la risposta è eccellente, con una piacevole sensazione di sicurezza che è sempre apprezzabile, segno inequivocabile che la nuova carena e il profilo dei tubolari fanno il loro dovere. Posso rientrare in porto con la convinzione che anche questa volta Umberto Capelli ha centrato il suo obiettivo, il Tempest 650 è un eccellente gommone.

Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150Test BoatMagCapelli-Tempest-650_Yamaha-F150

La coperta

Il Tempest 650 si affianca al già conosciuto e apprezzato Tempest 626 non limitandosi però ad aggiungere una manciata di centimetri, ma proponendo un progetto completamente nuovo con una inedito disegno della carena unita a un tubolare dal diametro rastremato per migliorare stabilità e abitabilità.
Partendo da prua, per l’ancora si prevede un robusto supporto di vetroresina e poi subito spazio per il solarium che offre due possibilità: allungarsi fino alla plancia oppure preservare la possibilità di girarle attorno, il tutto grazie a una parte amovibile che si ripone rapidamente nel grande gavone prodiero, dove trovano posto anche tutte le attrezzature sportive di cui ci si vuol dotare, da quelle subacquee agli sci nautici e relative mute. La tuga è ben disegnata, con un protettivo parabrezza contornato da un robusto tientibene che difende il plexiglass e offre un valido appiglio per le navigazioni più movimentate.
La strumentazione Yamaha è un esempio di minimalismo e facile lettura, con la possibilità di avere una gamma di informazioni più che esaustiva, il limite semmai è che i due strumenti lasciano sgombra un’ampia area del cruscotto che senza il monitor del gps risulta un po’ spoglio, ma rimediare è facile. La manetta ha uno specifico alloggio e molto bello è anche il design del volante. Per il driver c’è solo un supporto lombare e così il Tempest 650 si guida prevalentemente in piedi, posizione per altro preferita dalla maggioranza; alle spalle è stato allestito un portabottiglie e un tavolino ribaltabile a servire il divanetto poppiero creando una piccola dinette. Qui forse si poteva azzardare un piccolo angolo bar con lavello e posto per un grill, soluzione che avrebbe ampliato notevolmente le possibilità di utilizzo del gommone, magari come optional. Sotto il divanetto si apre un altro grande gavone dove trova posto il serbatoio del carburante e c’è spazio per le dotazioni di sicurezza e tanto altro ancora. Il solido rollbar di acciaio inox si inserisce bene nel design complessivo della barca, ma è un optional, mentre un appunto mi sento di farlo alle plancette ai lati del motore un po’ risicate come dimensioni, qualche centimetro in più avrebbe fatto comodo.

Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150Capelli-Tempest-650_Yamaha-F150

Il motore

Il fuoribordo AF150 AETX a gambo extralungo è il più potente della famiglia dei quattro cilindri Yamaha, ovviamente a quattro tempi, con i suoi 2,6 litri di cilindrata e una lunga serie di evoluzioni tecnologiche che lo pongono all’avanguardia assoluta. Come la distribuzione DOHC (Double Overhead Camshaft) con una gamma di funzioni per ottimizzare il processo di combustione; gli speciali sistemi di immissione e scarico che, uniti al collaudato sistema di iniezione EFI di Yamaha, garantiscono un’eccezionale efficienza nei consumi: un microcomputer analizza e regola la miscela di aria/carburante per ottenere una combustione pulita ed efficiente. Altre caratteristiche esclusive dei fuoribordo Yamaha sono il sistema di avviamento a freddo PrimeStart e il sistema Power Trim&Tilt ad ampia escursione che rendono particolarmente piacevole l’utilizzo di questo motore. Completano le sue caratteristiche il sistema di protezione anticorrosione, il contralbero di equilibratura per ridurre le vibrazioni e il rumore, senza dimenticare la testa a 16 valvole con doppia albero a camme.

Scheda tecnica
Lunghezza ft ………….………. m 6,55
Larghezza …….…………….…. m 2,62
Diametro tubola……………… m 0,56
Dislocamento a vuoto ……… kg 970
Motorizzazione ………………. cv 150
Serbatoi carburante …………. l 220
Portata persone ………………. 12
Categoria di omologazione .. B

Dotazioni standard
Cuscini prua – Panca guida leaning – Pompa di sentina – Tavolo abbattibile in legno con porta bicchieri – Serbatoio benzina -Scaletta.

Optional
Asta sci – Doccia 67 l – Prendisole poppa – Rollbar inox – Rivestimento flexiteak trincarini – Tendalino – Telo copriconsolle – Radio – Timoneria idraulica.

Prestazioni
1000 giri ……. 3,4 nodi …….  3,0 l/h …  …. 66 db
1500 giri ……. 5,3 nodi …  …. 5,3 l/h …  …. 71 db
2000 giri ……. 6,1 nodi …  …. 7,4 l/h …  …. 76 db
2500 giri ……. 9,9 nodi …  …. 12,4 l/h ……. 78 db
3000 giri ……. 14,6 nodi ……. 15,9 l/h ……. 82 db
3500 giri ……. 20,7 nodi ……. 20,0 l/h ……. 85 db
4000 giri ……. 24,8 nodi ……. 25,4 l/h ……. 86 db
4500 giri ……. 30,6 nodi ……. 33,1 l/h ……. 88 db
5000 giri ……. 34,7 nodi ……. 37,5 l/h ……. 89 db
5500 giri ……. 35,9 nodi ……. 45,7 l/h ……. 91 db
5800 giri ……. 37,4 nodi ……. 53,5 l/h ……. 92 db

Autonomia teorica in ore (con riserva 10%)
3000 giri ……. 12 ore 30’
4000 giri ……. 7 ore 40’
5000 giri ……. 5 ore 20’

Condizioni del test
Vento ………………………………. 2 nodi
Mare …………………………….…. calmo
Temperatura aria ………………. 18° C
Carburante nel serbatoio ……. l 120
Acqua nel serbatoio …….…….  vuoto
Equipaggio imbarcato ……….. 2 persone
Pulizia carena ………………..…. buona

Prezzi e motori
Yamaha F150 AETX ……. euro 39.950
Yamaha F200 CETX ……. euro 42.650
Yamaha F150 GETX ……. euro 43.400
Prezzi Iva compresa

Costruita da Capelli Ribs
Distribuita da Yamaha Motor Italia
Via Tinelli 67/69, 20050 Gerno di Lesmo (Mi)
tel 039 60961

www.yamaha-marine.it

 

Notizie correlate

One Response

Lascia un commento
  1. luca
    Nov 20, 2015 - 12:20 AM

    Anche se l’ha provato on condizioni di mare calmo, considerando gli angoli di deadrise di poppa e di prua differenti, pensa che un mare al mascone con onde di 1 mt e con 8 persone a bordo il tempest 650 si comporti bene morbido sull’ onda e con pochi spruzzi siòle perzone ?

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.