Mercury festeggia 75 anni di motori e non solo

È un 2014 di grande ricorrenza per Mercury, la casa costruttrice dei famosi motori fuoribordo, e non solo, che fa parte del gruppo americano Brunswick Corporation.

Correva l’anno 1939 e tutto nacque a Cedarburg, nel Winsconsin, da uno stabilimento dismesso posto in vendita insieme a 300 motori marini difettosi che immagazzinava e da una felice intuizione di E. Carl Kiekhaefer, che decise di riprogettare e ricostruire quei motori per metterli in vendita con l’obiettivo di finanziare una nuova attività che aveva in mente di realizzare, ovvero produrre separatori magnetici per l’industria lattiero-casearia da utilizzare anche per l’azienda agricola di famiglia.

Non ci è dato sapere se alla fine i separatori magnetici iniziò a costruirli veramente, ma quel che è certo è che la vendita dei motori andò a buon fine e da allora la neonata Mercury, per tre quarti di secolo ha progettato, fabbricato e distribuito in tutto il mondo una vasta gamma di sistemi per la propulsione marina da applicare a gommoni, barche da pesca e imbarcazioni cabinate.

Mercury motori oggi

E c’è da scommettere che la storia si protrarrà anche per il lungo futuro a venire. Oggi, infatti, dal suo quartiere generale di Fond du Lac, sempre in Wisconsin, Mercury dirige le attività di oltre 5.400 dipendenti in decine di Paesi nel mondo, coordinandosi direttamente con oltre 4.200 concessionari.

Guarda la storia di Mr. Kiekhaefer e della nascita di Mercury in questo video di 1,45 minuti.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2019 BoatMag. All Rights Reserved.