Quindici metri e 1700 cavalli! Così si prepara al debutto il Nuova Jolly Prince 50. E c’è di più

Il Prince 50 è l’ultima creazione di Nuova Jolly e si pone al vertice della gamma di gommoni del cantiere lombardo, che ora fa un salto di due metri. Il primo esemplare si prepara all’esordio, previsto nei prossimi mesi, mettendo sul piatto ben 1700 cavalli ripartiti fra quattro Yamaha da 425 cavalli, ma sono possibili anche altre varianti di powertrain.

Il Nuova Jolly Prince 50 debutterà presto e sarà presentato con quattro fuoribordo Yamaha V8 425 XTO installati su un bracket in alluminio e abbinati al sistema di manovra Helm Master completo di joystick. Ma non sarà l’unica scelta di powertrain: sono infatti già previste versioni con i Mercury Verado da 350 o 400 cavalli, e anche con unità entrobordo benzina o diesel abbinate a trasmissioni di superficie.

Spazio in abbondanza in un layout molto ben strutturato

I rendering mostrano un gommone dal look vigoroso rafforzato da una robusta cavalleria sullo specchio di poppa, ma anche ingentilito dai toni caldi del teak e delle cuscinerie, che comunque possono essere personalizzate a scelta in una ricca palette di colori disponibili anche per la carena e i tubolari.

Le linee di coperta del Prince 50 sono state tracciate dal giovane designer Luca Macchi.

Con una lunghezza di 15,05 metri e un baglio di 4,54 lo spazio c’è in abbondanza. Nel pozzetto di poppa due camminamenti avvolgono il prendisole, e portano al quadrato con dinette, tavolo in teak massello e acciaio, mobile cucina con lavello, piastra a induzione, frigo da 100 litri e ice maker.

La postazione di guida prevede tre poltroncine ergonomiche indipendenti e una plancia protetta da un parabrezza in vetro temperato a doppio strato (anziché il consueto plexiglass). Nel cruscotto è possibile installare un display di grandi dimensioni o due schermi affiancati da almeno 12 pollici.

A prua del Nuova Jolly Prince 50 il progettista ha previsto una dinette con tavolo elettrico regolabile in altezza e a scomparsa totale nel pagliolato, che è interamente rivestito in teak. Completano l’allestimento dettagli eleganti come le bitte a scomparsa e i mancorrenti in acciaio inox a sezione ovale.

Una soluzione inedita per l’accesso in cabina

Sottocoperta c’è una seconda cucina con lavello, frigo da 40 litri e microonde. Sul lato opposto il bagno, mentre a prua si trova il letto matrimoniale, finestre a pelo d’acqua, e diversi vani portaoggetti. A poppa si trova una cuccetta per due ospiti.

Una delle peculiarità che Luca Macchi ha inserito sul Nuova Jolly Prince 50 è l’ampia finestratura nel cilieno, che rende più ariosa la cabina; nel controsoffitto una lunga serie di luci a led contribuisce a esaltare l’ambiente.

Una caratteristica inedita è l’apertura verso prua, che consente di accedere sottocoperta senza dover tornare in consolle. È una soluzione a uso giorno e per renderla pratica da utilizzare, è stata resa amovibile una porzione di letto per lasciare spazio alla scaletta di discesa a alla comodità di movimento.

La dotazione di accessori prevede due verricelli elettrici di tonneggio a poppa, l’aria condizionata in cabina e il generatore di corrente. Le cuscinerie esterne, che ci piacciono nel colore tabacco delle immagini, sono realizzate con materiali che riducono il surriscaldamento sotto i raggi anche nelle tonalità più scure.

Come si addice a un gommone di questo rango, non solo i cuscini saranno personalizzabili nei colori, ma anche la carena, la coperta e i tubolari, che sono in hypalon-neoprene Pennel & Flipo Orca da 1.670 dtex suddivisi in otto compartimenti.

Tra gli optional del Prince 50 ci sono poi il T-Top in acciaio inox verniciato con tettuccio in vetroresina, il tendalino parasole con supporti in carbonio e l’elica di prua.

Il prezzo base di listino del Nuova Jolly Prince 50 è di 710.000 euro, Iva esclusa, abbinato a una tripla motorizzazione Mercury Verado 350. Naturalmente la versione con i quattro Yamaha V8 425 delle immagini sarà sensibilmente più cara, ma ci sono anche 650 cavalli in più.


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2020 BoatMag. All Rights Reserved.