Riapre Marina di Varazze, un luogo da godersi anche senza la barca

Marina di Varazze è uno dei porti privati che, come pochi, oltre alle banchine offre una sorta di “cittadella” fatta di ristoranti, bar, negozi che la rendono un luogo adeguato per passeggiare e passare una serata fra barche e tavoli per una cena o un drink in compagnia… con le giuste distanza richieste in questo periodo naturalmente.

Riprendono le attività in Marina di Varazze in un impegno condiviso e coordinato fra il direttore del porto, Giorgio Casareto, e tutti gli operatori commerciali e non che ruotano intorno a questa realtà.

Sarà un’estate inedita, e tutti ne siamo consapevoli, ma non per questo sarà un’estate da buttare.

Proprio come le aziende hanno scoperto i tanti benefici dello smartworking al punto che saranno molte quelle che continueranno ad adottarlo anche dopo l’emergenza, con buona probabilità anche Marina di Varazze rivelerà nuove peculiarità per vivere il porto come lo faceva prima; la fantasia e l’intraprendenza abbiamo già avuto dimostrazione che non manca al management.

E la prima idea è già sul tavolo. È infatti previsto un servizio di consegna a bordo delle ordinazioni effettuate nei ristoranti di Marina di Varazze, una soluzione che da un lato offre una comodità in più agli armatori ormeggiati in banchina, dall’altro ha il vantaggio pratico di ridurre il transito e la sosta davanti ai ristoranti e ai negozi.

Nel frattempo, anche la “macchina” dell’intrattenimento è in moto già da tempo, così da mantenere il più possibile attivo uno dei cavalli di battaglia di Marina Varazze, cioè quello di creare ogni anno un calendario di eventi, come concerti, regate, mostre (famosa quelle delle auto storiche purtroppo già slittata al 2021) e varie altre attività che facciano di questo porto un luogo piacevole da vivere anche se non si possiede una barca.

.

Tutto questo naturalmente, al netto di future ordinanze e decreti, che già rendono poco chiaro cosa si può fare oggi, ma il direttore Casareto è comunque determinato, perchè dice: “Pur in un quadro di normative ancora lontano dal potersi definire certo, in Marina di Varazze stiamo attivando tutte le necessarie misure per garantire massima sicurezza e assistenza ai nostri armatori così come ai visitatori e a chi lavora. Stiamo dando massimo sostegno ai nostri operatori e valutando insieme le migliori soluzioni per far sì che, in particolare i locali e i ristoranti, possano garantire un impeccabile servizio nonostante le ovvie restrizioni“.

Giorgio Casareto, direttore di Marina di Varazze.

Anche Lusben Varazze, la struttura annessa al Marina di Varazze per riparazioni navali, dopo un breve periodo di chiusura riapre senza aver comunque perso troppo terreno sul programma dei suoi lavori, che è riuscita a portare avanti solo con leggeri ritardi sulla tabella di marcia.

“In Lusben siamo stati fin da subito in grado di garantire un livello di sicurezza molto elevato – afferma il direttore di Lusben Varazze, Paolo Simoncini La positiva situazione delle commesse ha senz’altro rappresentato una forte motivazione a mantenere le attività a pieno regime. Abbiamo circa 12 barche in lavorazione al momento: un numero per noi pienamente soddisfacente, considerata la situazione”.


Scopri Marina di Varazze nel sito ufficiale del porto


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2020 BoatMag. All Rights Reserved.