Fiart chiude l’anno del sessantesimo e inizia il 2021 col varo del Fiart 52 Open

Il Fiart 52 Open è il terzo nuovo modello messo in acqua alla fine di un anno come il 2020, che segna anche sessanta candeline per il cantiere Fiart Mare.

Il 2020 verrà ricordato dai più come l’anno da dimenticare. Un piccolo gioco di parole ma una grande realtà, anche nel comparto nautico: tanto che le buone notizie, se già sarebbero state tali in una situazione normale, lo sembrano ancora di più.

Fa quindi piacere che Fiart Mare abbia chiuso il 2020, anno in cui fra l’altro celebra 60 anni dalla fondazione, con il varo di tre nuovi modelli.

Ecco il 52 Open: uno dei Fiart più apprezzati ritorna aperto

L’ultimo in ordine di tempo è il Fiart 52 Open: è stato messo in acqua nel golfo di Baia alla presenza di tutti coloro che hanno partecipato alla sua realizzazione.

Dal suo debutto nel 2016 il Fiart 52 con l’hard top è diventato uno dei modelli di maggior successo nella storia del Gruppo Fiart, ma la vera origine di questo 16 metri deriva dal modello aperto, all’epoca il Fiart 50, che fu il primo a esordire al vertice della gamma del cantiere partenopeo.

Fiart 52 Open Hard Top
Fiart 52 Hard Top.

Il Fiart 52 Open ritorna quindi alle sue radici col pozzetto tutto aperto, ma in un modo decisamente rinnovato e pure innovato: otto metri di lunghezza sono davvero fuori misura.

I progettisti hanno ricavato diverse zone relax arredate con chaise longue, una dinette con doppi tavoli unibili e il classico prendisole di poppa: tutto in un unico ambiente, posto su un solo livello (i gradini scendono verso la plancetta) e interamente rivestito in teak.

Il mobile a dritta del pozzetto, alle spalle della timoneria, contiene il necessario per un party o una cena: cucina, lavello e frigo, e a richiesta anche il barbecue o l’ice maker, oltre a una grande Tv a scomparsa.

La disposizione sottocoperta Fiart 52 Open è quella apprezzata sul 52 Hard Top, con diversi spunti innovativi e un’ulteriore ottimizzazione che lo rende ancora più sfruttabile. C’è quindi una zona notte con tre cabine e due bagni, e un quadrato centrale con la la cucina.

La cabina armatoriale a poppa è larga quanto la barca e gode di bagno en suite, mentre quella Vip occupa la prua. C’è poi una terza cabina che con la Vip condivide il secondo bagno.


Leggi anche l’altra novità 2020 di Fiart; Seawalker 43 l’open mediterraneo in chiave super tender


La già citata carena, anch’essa un punto di forza per gli armatori di Fiart 52, permette al Fiart 52 Open di raggiungere 37 nodi con i 1.200 cavalli totali forniti dagli Ips 800 di Volvo Penta.


I numeri del Fiart 52 Open

Lunghezza f.t.
16.66 m

Lunghezza LH
15.70 m

Baglio
4.42 m

Pescaggio
1,17 m

Deadrise
15.50°

Motori
Volvo Penta IPS 800 (2×600 cv)

Dislocamento a pieno carico
18.000 Kg

Riserva carburante
1800 l

Riserva acqua dolce
500 l

Passeggeri
16

Posti letto
6

Categoria CE
B


Clicca ed entra nel sito ufficiale di Fiart Mare


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.