Absolute 50 Fly, il nuovo all-rounder fatto di spazio e versatilità

Nella fascia di yacht sui 15 metri solitamente gli armatori cercano con la propria imbarcazione di soddisfare tante esigenze spesso contrastanti. E con l’Absolute 50 Fly, il cantiere sente di essere arrivato al “traguardo totale”.

Il lancio del nuovo Absolute 50 Fly si accompagna all’eponimo “The Absolute Achievement”, attribuito dal cantiere e traducibile come “il traguardo totale”, riconducendosi alla versatilità del progetto del suo nuovo modello di 15 metri.

Certamente ogni armatore, nell’acquisto di una barca, punta ad avere il massimo, ma nel segmento dei 50 piedi spesso si cerca un all-rounder, cioè uno yacht che abbia spazio esterno per fare uscite giornaliere con gli amici, tante cabine per crociere lunghe, maneggevolezza per timonare da soli, ma cabina equipaggio per quando si vuole un comandante. E poi prestazioni, autonomia, stabilità in rada e con mare mosso…

Luce e spazio sull’Absolute 50 Fly

Sul 50 Fly il relax esterno è assicurato da un versatile pozzetto che si collega direttamente alla cucina spostata verso poppa, e dotato di divano trasformabile in prendisole.

Sul grande flybridge si trova un tavolo con divano a C a poppa, un mobile cucina, un ulteriore divanetto per fare compagnia alla postazione di guida doppia, e un largo prendisole verso prua.

Il tutto riparato volendo da un grande T-top con tendalino elettrico. C’è poi un terzo prendisole a prua del ponte principale, raggiunto dai due passavanti laterali.

All’interno, la cucina è nei pressi della porta scorrevole, come accennato, ed è parzialmente raccolta disponendosi su due lati. Si può addirittura separare dalla dinette di centro barca grazie a dei vetri a scorrimento elettrico.

Sul lato di dritta ci sono poi un mobile per stivaggio delle stoviglie e un altro divano a fronte del tavolo. La postazione di guida è collegata direttamente al camminamento grazie a una porta laterale, e dà anche accesso immediato al quadro elettrico.

absolute 50 fly absolute achievement

Sottocoperta la cabina dell’armatore è a tutta larghezza, a centro barca, illuminata dalle finestrature laterali senza montanti. Oltre al letto king size ci sono armadio, divanetto, altri spazi di stivaggio, e naturalmente un grande locale bagno con doccia separata.

Anche la Vip copre l’intera larghezza (che pur trattandosi della prua, non è così inferiore al baglio massimo). Il letto è accessibile dai tre lati, mentre il bagno (poco più piccolo dell’armatoriale) ha la doppia porta per servire la terza cabina a letti in piano. A poppa dei motori, una quarta cabina con bagno può servire all’equipaggio o a un ulteriore ospite.

C’è qualcosa in cui l’Absolute 50 Fly non brilla? Forse, ma è soggettivo, nell’impatto visivo laterale, che non è dei più slanciati.

Ma del resto, ogni cosa portata all’estremo, come l’enorme volumetria all’interno, deve pur pagare pegno da qualche altra parte. Le grandi vetrate, comunque, aiutano ad alleggerire il profilo dell’Absolute 50 Fly.

I Volvo Penta IPS650 da una parte lasciano molta più fruibilità di spazio, dall’altra garantiscono buone prestazioni e ottima maneggevolezza, completando il quadro di uno yacht che vuole offrire di tutto di più.

absolute 50 fly absolute achievement

La domanda finale quindi è: “Absolute Achievement: target achieved?”. Secondo noi in buona parte si, vedremo cosa diranno gli armatori. Intanto voi potete scoprirlo nella galleria di immagini in alto e nel video qui sotto.


Leggi anche: Absolute Navetta 73, il test di una barca “ogni mare”


I numeri di Absolute 50 Fly

Lunghezza f.t.
15,20 m

Baglio
4,41 m

Motorizzazioni
2×Volvo Penta D6 con IPS650 (2×480 cv)

Riserva carburante
1.600 l

Riserva acqua dolce
480 l

Passeggeri
14

Omologazione Ce
B


Clicca ed entra nel sito ufficiale di Absolute Yachts


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.