XCAT: a Stresa quarta vittoria per Fazza, secondi Fendi-Carpitella

Sembra veramente impossibile battere il dominio di Fazza in questa stagione 2014 del mondiale XCAT. Con questo sono quattro primi posti su quattro gare, una prova di forza assoluta che li proietta a 1600 punti e rende davvero difficile la rincorsa al titolo per gli avversari.

Il team emiratino Fazza con la barca condotta da Arif al Zaffein e Nadir bin Hendi ha dato un’ulteriore dimostrazione della sua superiorità, portando a casa la vittoria anche nella gara italiana di Stresa. Non mollano comunque gli italiani, con ben tre piloti sul podio. A chiudere la gara in seconda piazza è infatti T-Bone Station di Luca Fendi e Giovanni Carpitella, che ancora una volta si confermano i migliori in partenza portandosi in testa (dal quarto posto) e restandoci per i primi cinque giri. Sarà poi la strategia dei long laps a permettere a Fazza di superarli e chiudere davanti con ben 23 secondi di distacco.

XCAT_STRESA

Altra sorpresa positiva della giornata, il bel terzo posto di Yachts Magazine, barca francese con il corso Francois Pinelli al timone e il nostro Saul Bubacco alle manette. I due avevano ottenuto un buon quinto posto in griglia e con una gara impeccabile anche nella strategia hanno raggiunto il primo podio dal loro debutto.

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti.
Arif al Zaffein, Fazza. “La partenza della 10 T-Bone Station ci ha sorpreso. Abbiamo cercato di superarli ma anche se giravamo più veloci non ci riuscivamo. Quindi abbiamo deciso di fare subito i long lap, e quando anche Fendi e Carpitella hanno fatto i loro ci siamo ritrovati davanti. È bello vincere qui a Stresa, un gara molto bella e organizzata benissimo. Ora ci sentiamo piuttosto sicuri di poter vincere il titolo 2014”.

XCAT_STRESA

Luca Formilli Fendi, T-Bone Station. “Siamo partiti benissimo, perché eravamo dietro alla barca start e abbiamo accelerato nel momento giusto partendo già con molta velocità. Poi Fazza ci è passata davanti con la strategia dei giri veloci, ma ci può stare visto che andavano un po’ più forte. Per la prossima gara in Portogallo avremo acqua sicuramente più mossa, e il mio throttleman Giovanni è uno dei migliori con mare grosso. Quindi potremo dire la nostra e aspirare a battere finalmente Fazza”.

XCAT_STRESA

Francois Pinelli, Yachts. “Dopo lo start non avevamo barche subito davanti a noi, quindi abbiamo deciso di fare tutti i 12 giri normali spingendo al massimo, e tenere i due long lap per la fine. All’ultima tornata quindi ci siamo trovati terzi e anche se Dubai 7 ci era molto vicina non è riuscita a passarci. Calcare il podio per la prima volta, a poche gare dal debutto, è una sensazione bellissima e siamo davvero felici. Potremo replicare in Portogallo? Mai dire mai!”.

XCAT_STRESA

Il weekend sul Lago Maggiore si chiude con un ottimo bilancio di pubblico (30 mila presenze sui due giorni) e grande soddisfazione da parte del Comune di Stresa che ha accolto con entusiasmo la tappa del mondiale XCAT per la seconda volta. L’evento è stato un’ottima occasione di consolidare i rapporti con l’emirato di Dubai, anche dal punto di vista economico in vista dell’Expo di Milano 2015 (a cui seguirà proprio quella di Dubai nel 2020).

XCAT_STRESA

Ora il campionato UIM Skydive Dubai XCAT World Series si prende una pausa di un mese per il debutto di un altro Paese, il Portogallo: appuntamento a Cascais nel primo weekend di agosto.

Visita il sito xcatracing

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.