È dello Studio Arnaboldi l’ingegneria navale del superyacht da 55 nodi ISA Super Sportivo 100 GTO

Lo Studio Arnaboldi ha collaborato con il cantiere per lo sviluppo dell’ingegneria navale del nuovo ISA Super Sportivo 100ft GTO. Tre motori MAN da 2000 cv e propulsione a idrogetto della svedese MJP spingono questo 30 metri fino a 55 nodi di velocità massima. ISA Super Sportivo 100ft GTO M/Y Aldabra ha fatto il suo debutto al Cannes Yachting Festival 2021.

Figlio d’arte, Marco Arnaboldi ha ereditato dal padre Angelo, non solo la passione per la progettazione di grandi yacht, ma anche quella per la velocità.

Sviluppando i concetti del padre, li ha trasformati, con il team dello Studio Arnaboldi, in una serie di quasi 80 progetti di yacht e barche militari da 16 a 44 metri che hanno raggiunto e superato la soglia dei 50 nodi.

on offshore da competizione, ma veri yacht con tutti i comfort di bordo o veloci barche da pattugliamento armate di tutto.

Superyacht con prestazioni da offshore

“Siamo uno studio di ingegneria navale completo – spiega Marco Arnaboldi – che ha sviluppato le proprie ricerche avanzate su carene e materiali ed è in grado di curare ogni aspetto progettuale della barca, dalla costruzione di scafo e coperta agli interni. È infatti fondamentale che ogni dettaglio sia pensato per le prestazioni che si vogliono raggiungere, con una grande attenzione alla leggerezza. Quindi costruzione in infusione e sandwich di resina vinilestere a base epossidica con rinforzi in fibra di carbonio e Kevlar. Determinante poi è la propulsione, da sempre per noi a idrogetto: negli ultimi progetti ci siamo affidati ai jet della svedese MJP (Marine Jet Power), i più performanti sul mercato, azienda con la quale abbiamo sviluppato una costruttiva collaborazione”.

Lo Studio Arnaboldi per ISA Yachts

Il nuovo ISA Super Sportivo 100ft GTO M/Y Aldabra è lo yacht più recente al cui progetto di scafo e propulsioni lo Studio Arnaboldi ha dato un contributo fondamentale collaborando a stretto contatto con il cantiere nella progettazione dell’ingegneria navale.

Nei primi test in mare lo yacht ha raggiunto la velocità di 55 nodi, superando i calcoli teorici.

Curato da Marco Casali–Too Design per lo styling, ISA Super Sportivo 100ft GTO è motorizzato con tre turbodiesel Man 12V da 2.000 cavalli l’uno e propulsione idrogetto MJP.

A nulla si è dovuto rinunciare a bordo sul fronte del comfort e della raffinatezza degli arredi per raggiungere le prestazioni per le quali è stato progettato, rispondendo così in pieno alle precise richieste del suo armatore.

Una carena che assicura anche una notevole manovrabilità: infatti con il classico joystick e senza necessità di usare il bowthruster (comunque presente) è possibile far traslare il 30 metri come fosse un normale daycruiser.

“Un eccellente rapporto peso/potenza è sempre alla base di tutte le performance velocistiche – ribadisce Marco Arnaboldi -. Ma questo non deve far credere che si debba scendere a compromessi sugli allestimenti e i materiali degli interni. È infatti possibile coniugare leggerezza e design, non solo utilizzando materiali moderni come i laminati, ma anche legno massello e marmo, ovviamente opportunamente lavorati. Anche sotto questo aspetto la consulenza del nostro studio con i designer incaricati dello stile è fondamentale per raggiungere il risultato finale desiderato”.


Scopri di più sul sito dello Studio Arnaboldi


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2021 BoatMag. All Rights Reserved.