Più agevole, più leggero, più eco: è il nuovo IlTenderLift della serie BeElectric di Besenzoni

La gamma BeElectric di Besenzoni, composta da prodotti a movimentazione elettrica e non idraulica, si amplia con l’arrivo del nuovo IlTenderLift, che è un sistema di supporto e azionamento della spiaggetta poppiera per facilitare il varo e l’alaggio del tender.

La gamma BeElectric di Besenzoni ha esordito a dicembre 2020 con l’intento di offrire non prodotti nuovi che prima non c’erano, ma gli stessi prodotti con una nuova filosofia progettuale che, attraverso la sostituzione dei sistemi idraulici con quelli elettrici, li facessero diventare più leggeri, più comodi, più pratici e, non da ultimo, più ecologici, così da renderli alla portata delle barche più piccole.

Esattamente un anno dopo ecco arrivare il terzo prodotto della gamma BeElectric: IlTenderLift che, in senso cronologico, si accoda a LaPasserella, LaScala e IlSalpAncora, che si caratterizzano anche per la particolarità del nome fuso in una sola parola con l’articolo (con buona pace di chi scrive, che d’istinto mette gli spazi e poi deve tornare ogni volta indietro a toglierli).

Leggi anche il nostro articolo su LaScala BeElectric

BeElectric, i vantaggi dei sistemi a movimentazione elettrica

Sono tanti i benefici dei sistemi a movimentazione elettrica. La sostituzione della centralina idraulica con una elettrica e l’eliminazione dell’olio con tutto il suo circuito, infatti, rende i prodotti elettrici, dunque anche IlTenderLift, molto silenziosi, facilmente gestibili da una persona sola e, soprattutto, capaci di contenere il peso, il consumo di energia e, perché no, pure di carburante, proprio per la loro leggerezza che grava meno sullo sforzo dei motori.

IlTenderLift, il primo di una serie più articolata che passa anche per l’area custom

Il nuovo IlTenderLift è previsto in diversi modelli con altrettante portate di peso. Il primo a debuttare è quello di fascia media, cioè con una portata di 850 kg compreso il peso della piattaforma.

Successivamente, la gamma sarà ampliata con altri modelli che andranno a coprire un range di peso da 400 a 1.200 chili e tutti prevedono anche un controllo elettronico dello sforzo, che interrompe la corrente in caso di sollecitazioni eccessive.

Ma Besenzoni, si sa, non è un’azienda che si sia mai fermata alla standardizzazione, anzi, la divisione “Besenzoni Unica” (scoprila qui), cioè quella in cui vengono progettati e realizzati prodotti totalmente personalizzati in particolare per il mondo dei superyacht, dimostra proprio il contrario.

Così, anche se la gamma BeElectric non è destinata ai superyacht, perché per quelle dimensioni e pesi i sistemi idraulici sono per il momento ancora insostituibili, IlTenderLift rientra ugualmente nei canali di personalizzazione assoluta in base alle necessità di uno specifico armatore o di un cantiere.

IlTenderLift fra praticità e tecnologia

IlTenderLift si basa su una struttura in acciaio inox Aisi 304, ovvero una lega d’acciaio amagnetica e particolarmente resistente all’usura (basti pensare che in Italia è stato utilizzato anche per coniare le monete), ed è azionato da una centralina che, fra gli altri compiti, gestisce in sincrono due motori elettrici a 24 V a corrente continua.

Un altro particolare di rilievo è che IlTenderLift è dotato di un sistema di modulazione a larghezza d’impulso (più conosciuta come modulazione PWM), che permette di variare la velocità dei motori, con il risultato di poter personalizzare la velocità della corsa in qualunque momento.

IlTenderLift si monta velocemente, proprio grazie al fatto che non c’è il sistema idraulico da collegare, bensì solo una centralina elettronica in un semplicissimo Plug&Play. Per questo motivo il meccanismo riesce anche a essere più compatto e dunque a occupare meno spazio in sala macchine (qui sotto, il disegno tecnico)

Più ecologico e non per caso

Accanto alla produzione tradizionale, che rimane ancora il nostro core business, stiamo affrontando con molto entusiasmo importanti passi verso la progettazione e la costruzione di prodotti sempre più ecocompatibili, perché riteniamo che il tema della sostenibilità sia diventato imprescindibile”.

A parlare è Giorgio Besenzoni (nella foto sopra), presidente di Besenzoni SpA, che prosegue: “Proprio per questo, da molti anni e su più livelli il nostro intento di agire in modo socialmente responsabile si rivolge non solo alla produzione di nuovi articoli ma anche ai processi aziendali. Prestiamo attenzione all’utilizzo delle risorse limitando il più possibile l’impatto sull’ambiente”.

IlTenderLift, come del resto tutti i modelli della serie BeElectric che nel tempo sarà sempre più implementata da nuovi prodotti, nasce proprio nell’ottica di percorrere un doppio binario: da una parte creare prodotti sempre più comodi, poco impegnativi e di conseguenza accessibili a tutti, dall’altra parte renderli contemporaneamente meno impattanti sull’ambiente.

L’elettronica diventa così la chiave di volta per questo percorso intrapreso da Besenzoni con i nuovi prodotti BeElectric che, per riassumerla nei due esempi più evidenti, eliminano la presenza a bordo di grandi quantità di olio idraulico che potrebbe essere disperso e non gravano troppo sui motori per supportarne il peso durante la navigazione.


Entra nel sito di Besenzoni per scoprire tutta l’innovazione dei suoi innumerevoli prodotti.


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.