Suzuki da record coi fuoribordo: 4 milioni di unità prodotte in 57 anni di storia

Suzuki ha sfondato la soglia dei quattro milioni di motori fuoribordo prodotti dal 1965 a oggi. Ecco i punti salienti della storia della casa di Hamamatsu.

Suzuki è tra i principali produttori di motori fuoribordo oggi presenti sul mercato. La gamma del costruttore giapponese, infatti, è composta da varianti di potenza per un vasto range di dimensioni di barche, e si basa su un intenso sviluppo tecnologico per migliorare le performance, ridurre i consumi e, ora più che mai, per rispettare l’ambiente.

Una storia di quasi sessant’anni che proprio quest’anno, nel mese di ottobre, segna una tappa con numeri da record: dal 1965 Suzuki ha infatti prodotto ben quattro milioni unità, di cui due milioni solo negli ultimi 18 anni.

Una storia iniziata negli Anni ’60 con un piccolo fuoribordo da 5,5 cv

La casa di Hamamatsu ha due stabilimenti produttivi, uno in Giappone e uno in Thailandia, dove vengono assemblati i fuoribordo più piccoli, dai 2,5 ai 30 cv.

L’inizio dell’attività di Suzuki Marine, però, ha origini nel quartier generale di Takatsuka, dove 57 anni fa è iniziata la produzione del D55, il primo piccolo propulsore da 98 cc e 5,5 cv, che sorprende ancora per il design ricercato e le dimensioni compatte.

Nel 1979 l’attività produttiva si sposta a a Toyokawa (prefettura di Aichi) e nel giro di 10 anni la compagnia celebra la milionesima unità prodotta.

Questa forte crescita spinge l’azienda a espandersi e, a distanza di un altro decennio, viene inaugurata la sede su territorio thailandese a supporto dell’head quarter nipponico, operazione indispensabile per intensificare la produzione.

Quattro milioni di motori prodotti da Suzuki, sempre con grande attenzione all’ambiente

Nel 2008 viene tagliato il nastro al Marine Technical Center di Kosai, Shizuoka, città giapponese dove nel 2018 si sposta per la terza e ultima volta la catena di assemblaggio principale.

È proprio qui che vengono prodotti i fuoribordo di media e alta potenza, tra cui il top di gamma di Suzuki, il DF350A lanciato a giugno del 2017.

L’espansione del brand, però, non si è fermata e due anni fa è arrivato il Suzuki Marine Technical Center USA in Florida, mercato dove la nautica ad alte prestazioni ha un grande peso.

Oggi Suzuki è arrivata ai 4 milioni di fuoribordo prodotti e, anche se l’obiettivo principale è quello di trovare il bilanciamento tra performance e consumi, la casa di Hamamatsu ha concentrato gli sforzi anche verso una nautica più pulita e rispettosa della natura. Il sistema Suzuki Micro Plastic Collector è solo uno degli ultimi esempi.

suzuki fipsas partnership pesca

Leggi di più nel nostro articolo sul Suzuki Micro Plastic Collector, il motore che pulisce l’acqua mentre naviga


Clicca qui per entrare nel sito ufficiale di Suzuki Italia Marine


Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.