Whyko: come ti vendo il megayacht

Whyko Company, azienda leader dell’intermediazione nautica di megayacht, ha annunciato la chiusura di un contratto relativo alla vendita del Sanlorenzo SD92 “One My Way”.

Whyko Company è sinonimo di broker nell’ambito della nautica più esclusiva, creato su un modello imprenditoriale internazionale. Specializzato nella vendita e nel management di yacht a motore dei più importanti cantieri navali, garantisce la massima tutela e affidabilità al cliente grazie all’esperienza di un team che opera nelle tre sedi di Miami, La Spezia e Istanbul, per offrire al futuro armatore la massima expertise.

 Whyko_San-Lorenzo-SD92

Il contratto chiuso recentemente riguarda il Sanlorenzo SD92 che è l’entry level della linea semidisplacement del Cantiere Sanlorenzo, un concentrato di soluzioni innovative e di elementi classici firmato dal designer Francesco Paszkowski. “One My Way” dispone di un grande flybridge con zone pranzo e relax, oltre a una postazione di pilotaggio, mentre il ponte principale ha una seconda zona pranzo all’aperto, fuori dal salone.  Gli interni sono eleganti e luminosi: enormi finestre, oscurate per la privacy, offrono viste panoramiche. Naturalmente l’intero dello yacht è climatizzato e dispone di tutto ciò che occorre per il comfort “contemporaneo”:  televisori a schermo piatto, l’illuminazione a led, grandi frigoriferi e una cucina superbamente attrezzata.

L’interior design di Marty Lowe unisce l’artigianato italiano allo stile americano: divani bianchi in lino, tappeti berberi, sedie Hermès, armadi in legno sbiancato. Il grande salone aperto con una zona pranzo conduce attraverso porte vetrate a tutta altezza alla piattaforma poppiera, uno spazio sufficiente per intrattenere 20 ospiti. Una suite armatoriale a tutto baglio si trova sul ponte principale con una cabina vip a tutta larghezza e due cabine doppie sul ponte inferiore.

Il Sanlorenzo SD92 “One My Way” e lungo fuoritutto 27,60 m e largo 7,15 m con un’immersione di 1,82 m e un dislocamento a mezzo carico di 103 t; la motorizzazione è affidata a una coppia di MAN V12 CR 1200 da 2×1.200 cv per una velocità massima di 17 nodi e un’autonomia a 11 nodi di 2.000 miglia marine.

Visita il sito di Whyko Company

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.