Ranieri Cayman 21 Sport e Mercury 115, Il bello delle debuttanti

Doppio debutto nelle acque di Catania per il Cayman 21 Sport, modello di punta della nuova gamma Rib di Ranieri International, abbinato al 115 EFI di Mercury, anteprima del Salone di Genova.

Era da un po’ di tempo che Salvatore Ranieri voleva affiancare alla fortunata gamma di barche rigide anche un’offerta di gommoni. Ed eccolo cedere alla tentazione da par suo, presentando una gamma che mostra fin dai primi modelli di puntare all’eccellenza nelle prestazioni e nella qualità di costruzione, senza dimenticare di essere competitiva nel rapporto qualità/prezzo. Così per diventare proprietari di questo 21 piedi bastano meno di 20 mila euro, tasse e motore escluso. A proposito di motore, i 115 cv del Mercury si confermano la soluzione ottimale e il nuovo quattro cilindri statunitense il nuovo riferimento della categoria: si poteva immaginare debutto migliore?

 Ranieri-Cayman-21_Mercury-115

Ranieri Cayman 21 Sport

Se nel layout generale c’è veramente poco da inventare, è nell’esecuzione dei volumi che il Cayman conquista subito. A cominciare dalla colorazione bicolore dove il nero è usato con attenzione a donare slancio ed eleganza, ma non a rendere roventi i tubolari nelle zone che possono essere usate per sedersi e poggiare i piedi. Il prendisole prodiero è generoso e nasconde un gavone altrettanto capiente che si fa apprezzare anche per la finitura lucida che ne facilita la pulizia; ben dimensionato pure il musone di vetroresina per il verricello dell’ancora. La consolle centrale è un bell’esempio di semplicità che va a braccetto con il design e la razionalità, gli strumenti trovano un comodo spazio e il plexiglass è protetto da un robusto tientibene che si rende molto utile in navigazione a velocità sostenuta. Un appunto al volante che avremmo preferito meno anonimo su un gommone che sprizza classe e originalità ovunque. D’obbligo la scelta del solo poggiareni per il driver che dovrà optare per la guida in piedi, ma in compenso, lui e i suoi ospiti, possono disporre di un piano cottura e lavello a scomparsa, con tavolino ribaltabile per allestire la dinette, che saranno certamente apprezzati molto di più, anche perché non sono molti i modelli di queste dimensioni a poterli offrire. Il divanetto poppiero ha lo schienale ribaltabile per potersi trasformare in un solarium, con la vetroresina ai lati protetta da un’imbottitura. Il pozzetto del fuoribordo è dotato di due pratiche plancette (quella di sinistra con scaletta retrattile in corrispondenza del passaggio verso prua) che facilitano l’accesso al bagno.

 Ranieri-Cayman-21_Mercury-115 Ranieri-Cayman-21_Mercury-115 Ranieri-Cayman-21_Mercury-115 Ranieri-Cayman-21_Mercury-115

Mercury 115 EFI

Del nuovo 115 Mercury abbiamo già parlato molto, adesso è disponibile sul mercato e si propone come una delle scelte principe in questo segmento di mercato. Quattro cilindri in linea di 2064 cc incredibilmente leggeri: infatti con i suoi 163 kg, non solo è più leggero del 1,7 litri a quattro tempi che va a sostiuire ma anche del Mercury Optimax a due tempi, proponendosi come il più leggero del mercato per questa potenza pur essendo anche il maggiore per cilindrata. Aggiungiamo una coppia migliore del 23% rispetto al precedente modello a 3500 giri, cioè nel range di maggiore utilizzo.
Il tutto ottenuto grazie a una grande semplicità costruttiva: un solo albero a cammes e due valvole per cilindro, ma con un sistema a rulli per ridurre gli attriti. In pratica il 115 ripercorre la strada aperta dall’affidabile e generoso Mercury 150.

 Ranieri-Cayman-21_Mercury-115

Da notare anche l’offerta di un piede maggiormente dimensionato denominato CT (acronimo di Command Thrust) pensato per applicazioni pesanti dove è richiesta una maggiore accelerazione. Così se di serie il rapporto di trasmissione di 2.07:1 è voluto per migliorare l’efficienza e le prestazioni, consumando meno carburante e aumentando la gamma di opportunità operative, per gli impieghi più gravosi con il piede CT si opterà per un rapporto di trasmissione di 2.38:1 con una scatola di ingranaggi più voluminosa ma anche strutturata per utilizzi impegnativi come, per esempio, barche dislocanti e pesanti.
La nuova calandra non è solo bella, ma è anche efficiente con un sistema di aspirazione dell’aria particolarmente studiato per garantire l’iniezione di aria fresca e contemporaneamente contenere le emissioni sonore e le vibrazioni. Anche la particolare posizione del corpo farfallato e un filtro acustico sullo scarico del minimo hanno permesso di contenere i livelli di rumorosità in aspirazione e scarico mentre una nuova pompa dei trim è progettata per funzionare in modo più silenzioso. Un nuovo sistema di ammortizzazione riduce le vibrazioni, mentre l’inedito disegno del cambio riduce la rumorosità nell’innesto della marcia.

Sul fronte della manutenzione e delle spese di gestione, i nuovi fuoribordo sono stati progettati con numerosi accorgimenti anticorrosione che comprendono particolari in lega di rame, componenti di acciaio inox e la verniciatura MercFusion che è stata pensata per operare negli ambienti marini più difficili. Più semplice anche la manutenzione ordinaria che, grazie alla semplificazione del sistema distributivo, ha allungato gli intervalli di intervento, mentre anche l’installazione è semplificata grazie ad alcuni componenti ridisegnati e all’adozione di piattaforme comuni tra i diversi modelli.
Resta solo da ricordare che il nuovo 2,1 litri è offerto anche nelle potenze di 80 cv e 100 cv, ma non è difficile immaginare che sarà il 115 cv il più gettonato.

 Ranieri-Cayman-21_Mercury-115

Il test

Il mare di Catania è calmo, condizione ideale per dare sfogo all’esuberanza del motore Mercury che grazie al suo dimensionamento garantisce doti di spunto e di potenza non comuni in questo segmento. Sorprende la silenziosità soprattutto quando si è raggiunta la planata e sono di livello assoluto anche i consumi, merito della nuova elica Enertia da 20”, abbinata al piede CT, che proprio per economizzare il carburante è stata pensata.
In poco meno di 5 secondi si è in planata a circa 4 mila giri, poi la progressione prosegue fino a 6200 giri e oltre 38 nodi di velocità con un consumo orario di 43 l/h. La planata minima è tenuta a 3 mila giri a 11,2 nodi a soli 10 l/h e, se si da fondo alle manette, in 17 secondi si è di nuovo a 38 nodi. Semplici numeri per sottolineare la grande elasticità del 115 EFI che esalta ulteriormente le doti della carena del Cayman 21 che mai mostra di soffrire l’esuberanza del fuoribordo statunitense.
La manetta è un po’ ruvida nella sua gestione, così come lo sterzo è piuttosto “pastoso”, certo dei comandi servoassistiti esalterebbero ancora di più le doti del gommone che comunque appare molto sincero nelle reazioni, performante quando è chiamato a correre e morbido nei passaggi sull’onda quando incrociamo la nostra scia per cercare di metterlo in crisi. Non ci riusciamo mai, neppure quando stringiamo oltremisura le virate con quelle manovre che ogni buon diportista farebbe bene a evitare. Non c’è verso, anche nelle condizioni più estreme il Cayman 21 se la cava sempre benissimo.

Caratteristiche tecniche
Lunghezza ft ………………… m 6,45
Larghezza ……………….…… m 2,50
Diametro tubolare ………… m 0,60
Dislocamento ………………… kg 600
Motorizzazione min ………… cv 70
Motorizzazione max ………… cv 175
Serbatoi carburante ………… l 165
Serbatoi acqua ……………..… l 45 (optional)
Portata persone ……………… 12
Categoria CE ………………… B

Prestazioni
1000 giri ……… 3,6 nodi ……… 2,3 l/h ……… 63 db
1500 giri ……… 4,8 nodi ……… 3,8 l/h ……… 67 db
2000 giri ……… 6,1 nodi ……… 5,9 l/h ……… 73 db
2500 giri ……… 7,8 nodi ……… 8,8 l/h ……… 76 db
3000 giri ……… 12,7 nodi ……… 11,6 l/h ……… 84 db
3500 giri ……… 18,3 nodi ……… 13,8 l/h ……… 84 db
4000 giri ……… 23,3 nodi ……… 20,2 l/h ……… 81 db
4500 giri ……… 25,6 nodi ……… 22,0 l/h ……… 83 db
5000 giri ……… 30,2 nodi ……… 29,0 l/h ……… 86 db
5500 giri ……… 35,0 nodi ……… 37,0 l/h ……… 88 db
6000 giri ……… 37,8 nodi ……… 41,2 l/h ……… 89 db
6200 giri ……… 38,1 nodi ……… 43,5 l/h ……… 90 db

Condizioni del test
Mare calmo, temperatura 28°C, carburante l 550, acqua l 150, equipaggio 3 persone, carena pulita

Dotazioni di serie
Consolle completa – Cruscotto Luxury – Cuscineria completa a cellule chiuse – Ganci traino e ormeggio – Gavone ancora in controstampata – Gavone poppa per gli accessori di ormeggio – Gavoni di prua a prendisole in controstampata – Gavone stand up – Gavone consolle – Gonfiatore manuale – Impianto elettrico completo – Luci navigazione – Musetto vtr a prua – N. 4 bitte inox – Pannello elettrico con pulsantiera – Plancette poppa vtr e scala telescopica – Prendisole a prua – Pompa di sentina automatica con impianto – Schienale seduta poppa ribaltabile – Sedile fronte consolle – Stand-up guida – Serbatoio carburante polipropilene reticolato – Timoneria completa – Tubolari bicolore black/white.

Optional
Ancora e catena – Bussola a incasso – Faro installato su rollbar – Frigorifero esterno acciaio inox – Gonfiatore elettrico 12 volt – Impianto doccia con serbatoio acqua – Impianto stereo – Kit asta sci – Kit prendisole poppa – Kit tavolo prua – Led pozzetto – Prolunga prendisole prua – Rollbar inox ribaltabile con tendalino – Salpa ancora elettrico con musetto vtr e corricatena acciaio – Serie ganci sollevamento – Tappezzeria Luxury – Tavolo di poppa a ribalta – Teak coppia plancette – Teli copri consolle e copri gommone – Tendalino inox – Timoneria idraulica – Tromba elettrica.

Prezzi
Solo gommone …………………        19,900  euro, Iva esclusa

Costruttore Ranieri International (I)

Visita il sito di Ranieri International

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2018 BoatMag. All Rights Reserved.