Ai Suzuki DF25A e DF30A l’Innovation Award NMMA

Nel 2014 l’Award della NMMA è stato assegnato al nuovo Suzuki tre cilindri di 490 cc declinato nelle potenze di 25 e 30 cv. Con questo riconoscimento salgono a otto gli Award della NMMA conquistati da Suzuki.

A 50 anni dall’inizio della produzione dei fuoribordo Suzuki, e dopo oltre tre milioni di unità prodotte, il costruttore giapponese è stato gratificato dalla conquista dell’ennesimo Innovation Award di NMMA (la statunitense National Marine Manufacture Association), l’ottavo della serie, che suggella il grande impegno profuso nella progettazione e costruzione di motori marini.
Nel 2012 Suzuki aveva conquistato il suo settimo Innovation Award con il DF300AP, il top di gamma, che era il primo motore fuoribordo dotato di un unico piede che può funzionare, alternativamente, come rotante o come controrotante.
Rilevante che a distanza di soli due anni Suzuki venga nuovamente insignita con lo stesso importante premio, stavolta destinato a sottolineare le qualità tecniche di un motore molto più piccolo rispetto al poderoso V6 di 4.028 cc, evidenziando quanto le attività di ricerca e sviluppo casa di Hamamatsu siano equamente divise sull’intera gamma.

I DF25A e DF30A sono fuoribordo che vantano credenziali interessanti per l’utente, a partire da compattezza e leggerezza con 62 kg di peso che li fanno i fuoribordo più leggeri nelle rispettive potenze. Nella menzione del premio, NMMA sottolinea come i due modelli siano i primi nelle rispettive classi a utilizzare cuscinetti a rulli sui bilancieri dell’albero a camme, accorgimento che riduce drasticamente gli attriti meccanici esaltando le prestazioni. Altro elemento di valutazione è il rivoluzionario sistema di alimentazione sviluppato da Suzuki in grado di consentire l’iniezione del carburante senza l’ausilio della batteria; una soluzione che garantisce avviamenti più rapidi e un funzionamento più fluido, con un’accelerazione migliorata in qualsiasi condizione d’impiego.

Come buona parte della gamma dei fuoribordo Suzuki anche i nuovi 25 e 30 cv sono dotati del Lean Burn Control System, il sistema di controllo elettronico Suzuki che a regime di rotazione costante ottimizza la miscela aria/carburante, rendendola più “magra” (cioè con una percentuale di benzina ridotta) senza che ciò riduca le prestazioni, ma consentendo altresì un rilevante contenimento dei consumi e delle emissioni. Oltre a questo aspetto tecnico, considerato determinante per conferire l’Innovation Award, è stato preso in considerazione il sistema di aspirazione diretta e ventilazione dalla calandra che contribuisce a un miglior raffreddamento del propulsore e una migliore aspirazione dell’aria necessaria alla combustione. Risultato a cui hanno contribuito anche un nuovo volano che, grazie a una particolare alettatura, ottimizza i flussi dell’aria all’interno della calandra e un nuovo filtro aria appositamente sviluppato per ottimizzare le prestazioni del motore.

Visita il sito Suzuki Marine

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2020 BoatMag. All Rights Reserved.