XCAT: Amato e Pennesi in Pole in Dubai

Alfredo Amato e Marco Pennesi sono in Pole Position in Dubai nel weekend finale del Mondiale XCAT, e c’è tanta Italia nei primi posti.

Un giro perfetto, affrontato senza parlare, quasi in apnea: Alfredo Amato e Marco Pennesi replicano la grande performance di Napoli e portano a casa la seconda pole position della stagione. Nelle acque di Dubai, questa mattina più mosse con onda lunga nella parte esterna del circuito, il duo di Videx 22 ha confermato i grandi risultati in prova di tutto l’anno (due primi e due secondi posti), strappando un 2:53:79 che li pone davanti a tutti.
“Abbiamo trovato il setup perfetto, fondamentale in queste condizioni di onda – spiega Alfredo Amato -. Prima abbiamo provato una coppia di eliche, ma non funzionavano bene; poi con Marco abbiamo indovinato quelle giuste e il giro è venuto da sé”.
“Dopo tante prove ottime, spesso sbagliamo strategie in gara – aggiunge Marco Pennesi -, questa volta non cambieremo il setup e cercheremo finalmente il riscatto di una stagione per ora sfortunata”.

XCAT_Pole_

In seconda posizione ancora Italia, con la barca francese Yachts 96 pilotata dal corso Francois Pinelli e dal veneziano Saul Bubacco. I due potrebbero ancora puntare al secondo posto assoluto nel Mondiale. “Non ci aspettavamo di essere così veloci perché l’assetto non era perfetto – spiega Pinelli -. Siamo ovviamente contentissimi, è la nostra prima stagione e abbiamo fatto anche un podio. Ma la priorità per la gara di domani è portare la barca a casa intera, perché vogliamo tornare anche nel 2015”.
Gli fa eco Bubacco: “non lotteremo per la posizione nel mondiale, ma faremo una gara al meglio con l’obiettivo di non forzare ed essere in grado di riproporci all’inizio della prossima stagione. Non ci sono altri campionati organizzati bene come l’XCAT, neanche in America, per cui vogliamo esserci assolutamente”.

XCAT_Pole_

A completare il podio della Pole Position, un ulteriore doppia presenza tricolore: sono infatti Luca Fendi e Giovanni Carpitella a segnare il terzo tempo assoluto su T-Bone Station 10. “Le condizioni di onda lunga di oggi non sono adatte alla nostra barca, la più corta del gruppo, per cui va benissimo essere così vicini ai primi – spiega Carpitella -. Abbiamo sostituito un motore e siamo soddisfatti delle prestazioni; domani la nostra gara sarà tutta sulla barca Dubai 7 che dobbiamo superare nel mondiale per arrivare secondi assoluti. Per fortuna loro partono indietro, forse sono più abituati a condizioni da circuito mentre oggi le onde erano maggiori. Domani dovrebbe essere ancora più mosso, la nostra esperienza e le caratteristiche della barca ci rendono più competitivi che con mare medio come oggi. Vedremo”.

Il pomeriggio di oggi, venerdì 12, sarà caratterizzato dallo spettacolo del Dubai Duty Free Speed Cat Run, gara di accelerazione uno contro uno ad eliminazione diretta, su un rettilineo di 1000 metri. Scelta delle eliche e tempi di reazione saranno i fattori determinanti per tagliare il traguardo prima dell’avversario e passare il turno, fino ad un solo vincitore. Si comincia alle 15:00.
Domani, sabato 13 dicembre alle 11:00 un’ora di prove libere per gli ultimi setup, e poi alle 14:30 prenderà il via la gara vera e propria, con 15 barche e 30 piloti a disputarsi i titoli iridati XCAT 2014. Tutti gli orari sono locali, in Italia sull’orologio bisognerà anticipare di tre ore.
I momenti salienti, in particolare lo Speed Cat Run e la gara di domani, potranno essere seguiti live su http://www.youtube.com/user/XCatPowerboats ma sopratutto dal sito www.xcatracing.com, con le funzionalità video, timing e virtual eye. Per tablet Android e iOS è inoltre disponibile l’applicazione “XCatApp”, che porta sui dispositivi mobili tutta l’azione dell’”effetto XCAT”.

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.