Visitiamo i reparti Mercury dove nascono i mitici motori

Un filmato e una gallery fotografica per vedere come sono costruiti gli entrobordo e i fuoribordo Mercury, sia quelli da competizione, sia quelli da diporto.

Mercury Production

Siamo entrati nel quartiere generale di Mercury a Fond du Lac, nel Wisconsin, dove sono prodotti dal primo all’ultimo motore Mercury, sia entrobordo sia fuoribordo, senza dimenticare le eliche che costituiscono l’offerta più completa con cui un motorista può dotare i suoi propulsori. Non solo, sempre qui si dirigono le attività dei 5.400 dipendenti in decine di Paesi nel mondo, coordinandosi direttamente con gli oltre 4.200 concessionari.

Mercury Production

In questo servizio ci focalizziamo però sulla produzione. Purtroppo, come del resto spesso succede nelle visite ai siti produttivi, le macchine fotografiche sono rimaste nelle borse e tutto è illustrato dalle foto e dai filmati che ci ha fornito Mercury. Quello delle eliche lo abbiamo pubblicato a parte, qui invece parliamo di motori, e che motori!

Mercury Production

Lo scorso anno la casa americana ha compito 75 anni, una storia sempre all’insegna della velocità e delle prestazioni estreme, ma anche dell’affidabilità e della ricerca. Mercury è stata infatti fondata da Carl Kiehaefer nel 1939 a Cedarburg, sempre nel Winsconsin, ed è stata poi acquisita dal gruppo Brunswick nel 1961. Oggi vanta 80 strutture operative in 22 Paesi e nella sede di Fond du Lac lavorano 3900 persone. È qui che sono prodotti i fuoribordo da 2,5 a 350 cv e gli entrobordo da 135 a 1650 cv, a cui si sono recentemente aggiunti i nuovi turbodiesel sviluppati su basamenti Volkswagen V6 e V8.

Mercury Production

Una scelta, la partnership con una casa automotive, che è invece stata abbandonata per gli entrobordo a benzina dove, per la prima volta, con il nuovo V6 di 4,5 litri per 250 cv di potenza si è scelto di sviluppare un progetto pensato esclusivamente per la nautica, più semplice nella struttura e nelle soluzioni tecnologiche, per essere più leggero e affidabile in tutte le condizioni. Scelta progettuale confermata anche nei nuovi fuoribordo F150 e F115, semplici nella geometria a quattro cilindri in linea e due valvole per cilindro, ma generosi nella cilindrata per garantire prestazioni e consumi contenuti.

Per vedere dove e come nascono non resta quindi che fare questo viaggio in video e foto nei reparti di produzione.

Visita il sito Mercury Marine

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.