Ranieri-International Voyager 21S, il test

Una barca e un motore collaudati e affidabili per crociere senza problemi. Il Ranieri Voyager 21S e il Suzuki DF140A sembrano pensati apposta per chi è alla ricerca di una barca carrellabile, ben costruita con un motore generoso e parco nei consumi.

Ranieri-Voyager-21-Suzuki-DF140_3
La nautica italiana sta ripartendo sulle piccole misure, come era stato tanti anni fa. Nuovi appassionati si stanno avvicinando alla nautica da diporto attraverso barche compatte, facili ed economiche da gestire, magari anche carrellabili così da trovare spazio nel box o nel cortile di casa ed essere alate con un semplice scivolo. Crociere diurne, ma anche qualche giorno di campeggio nautico il loro naturale impiego ma, perché questi neofiti non fuggano dalla loro voglia di barca, è necessario che trovino fin dal primo approccio delle soluzioni, possibilmente “chiavi in mano”, economiche e di qualità proprio quello che Ranieri Voyager 21S con il Suzuki DF140A incarnano perfettamente, senza dimenticare l’offerta in package Suzuki Marine dell’SR21, sempre realizzato dalla Ranieri International e “parente stretto” del Voyager 21S.

Ranieri-Voyager-21-Suzuki-DF140_7

Ranieri Voyager 21S

Costruito da Ranieri International nei moderni cantieri calabresi non sarebbe neppure il caso di sottolineare la qualità della costruzione e dei materiali, ma se ancora qualcuno non conoscesse il brand ricordiamo che siamo di fronte a uno dei migliori operatori della nautica italiana su questo segmento di mercato.
Ne consegue che anche il layout della coperta rispecchia tutta la cura che Ranieri sa mettere nei propri modelli con soluzioni, certamente non rivoluzionarie, ma collaudate e soprattutto pratiche per sfruttare al meglio i sei metri abbondanti che il Voyager mette a disposizione del suo armatore. Un’ottima scansione degli spazi permette di allestire a bordo una diversificata serie di opportunità di utilizzo che esaltano ulteriormente le possibilità di impiego della barca. La prua è dedicata alla zona prendisole ulteriormente ampliabile con l’elemento centrale che la rende interamente destinata all’abbronzatura. A prua estrema si apre il gavoncino per l’ancora e la sua catena sormontato da un piano di legno che aiuta per la salita da prua e può diventare anche un divertente trampolino per i più acrobatici.

La plancia è degna di barche di dimensioni ben maggiori: bello il design, ampio lo spazio per installare strumentazioni di ausilio alla navigazione e ben inseriti anche gli strumenti analogici, sempre belli a vedersi anche se ormai i monitor multifunzione dei costruttori di motori (e Suzuki non fa certo eccezione) sono in grado di fornire una numero impressionate di dati con una precisione maggiore. A sinistra, il tambuccio scorrevole consente di accedere all’interno della plancia dove è ricavato lo spazio per un wc a scomparsa e per godere di un po’ di privacy per cambiarsi il costume e riporre le borse in un luogo asciutto.
Le due sedute di pilota e copilota, avvolgenti e dal design curato, possono ruotare così da creare con il divanetto di poppa una dinette sempre pratica per un pic-nic in mare. Comodi i due ampi gavoni sulle murate e pratico il passaggio verso la plancetta di poppa a sinistra, in diretto collegamento con la scaletta di risalita dal bagno che si allunga a fianco del pozzetto del fuoribordo.

Ranieri-Voyager-21-Suzuki-DF140_1

Suzuki DF140A

Il DF140AP dispone del “Lean Burn System”, un autentico “marchio di fabbrica” di, che consente al motore di operare utilizzando una miscela aria/carburante più magra ed efficiente, garantendo un’ottimizzazione significativa dei consumi e, grazie al sistema di controllo “O2 Sensor Feedback”, anche delle emissioni. Il monoblocco è un quattro cilindri di 2044 cc, dotato di un doppio albero a camme in testa e 16 valvole; l’alimentazione è affidata a un sistema multipoint sequenziale di iniezione elettronica del carburante (EFI), il fulcro del sistema è l’ECM (Engine Control Module) che monitora costantemente un’ampissima gamma di dati grazie a una serie di sensori posizionati nei punti chiave del motore.

Ranieri-Voyager-21-Suzuki-DF140_11

Il test

Il binomio Ranieri/Suzuki lo troviamo sul lago di Ginevra, fredda la giornata e calmo il lago, condizione non certo ideali per provare una barca che fa sognare solari crociere al caldo. Il motore è dotato di un’elica da 19” ma non del software dei consumi quindi al nostro test manca un parametro importante, anche se le doti di economia nei consumi del DF140A le abbiamo già avuto modo di verificare in passato. Come usciamo dal porto e possiamo accelerare capiamo subito che se le prestazioni velocistiche sono importanti, sarà meglio passare all’offerta superiore che con una relativa differenza di prezzo offre il DF175; se invece volete una bella barca per crociere diurne in tutta tranquillità, allora non è immaginabile una soluzione migliore del Ranieri Voyager 21 con il DF140.

Ranieri-Voyager-21-Suzuki-DF140_4

Certo timoneria e manetta meccanica sono piuttosto pastose (per non dire dure) nell’utilizzo, ma quando si naviga per diporto non c’è la necessità di stringere le virate e sottoporre la barca a continui cambi di direzione come avviene invece nei test e quindi è un problema di poco conto. Importante è invece osservare come il Voyager si mostri sempre pronto alle correzioni di rotta e soprattutto affronti anche quelle più repentine trasmettendo una sensazione di grande sicurezza. Come già detto le prestazioni velocistiche non sono il suo punto di forza, ma va in planata in soli 4,4 secondi, un buon dato. La panata minima è tenuta a 3200 giri a circa 10 nodi e non è difficile immaginare che a questa andatura i consumi saranno davvero contenuti. Proviamo ad attraversare la nostra scia giusto per verificare che anche le onde sono superate con grande disinvoltura e soprattutto senza “sbatterci” sopra. Un ulteriore punto a favore di questo eccellente binomio.

Caratteristiche tecniche
Lunghezza ft ………………… m 6,30
Larghezza ………………..…… m 2,40
Diametro tubolare …………… m 0,42/0,62
Dislocamento scafo…………… kg 1150
Motorizzazione max ………… cv 200
Motorizzazione minima ……… cv 115
Serbatoi carburante …………… l 240
Serbatoi acqua …………..…… l 80
Portata persone ……………… 7
Categoria CE ………………… C

Prestazioni
1000 giri ……… 3,1 nodi ……… 44 db
1500 giri ……… 4,6 nodi ……… 62 db
2000 giri ……… 5,5 nodi ……… 64 db
2500 giri ……… 6,8 nodi ……… 68 db
3000 giri ……… 7,8 nodi ……… 73 db
3500 giri ……… 10,0 nodi ……… 74 db
4000 giri ……… 16,7 nodi ……… 79 db
4500 giri ……… 20,5 nodi ……… 80 db
5000 giri ……… 24,6 nodi ……… 82 db
5500 giri ……… 26,7 nodi ……… 83 db
6050 giri ……… 30,3 nodi ……… 83 db

Condizioni del test
lago calmo, temperatura 12°C, carburante l 150, acqua vuoto, equipaggio 3 persone, carena pulita

Prezzi
Ranieri Voyager 21S solo scafo ………… 21.200 euro, Iva esclusa
Suzuki DF140A …………………….…… da 14.450 euro, Iva inclusa
Package Suzuki SR21-DF140 ………… 37.700 euro, Iva inclusa

Visita il sito Ranieri International
Visita il sito Suzuki Marine

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2020 BoatMag. All Rights Reserved.