Mondiale XCAT: pole position per X Dubai, seconda l’italiana T-Bone Station

Nelle acque di Dubai Marina, nella seconda prova del Mondiale XCAT, i campioni in carica Arif al Zaffein e Nadir bin Hendi strappano ancora una volta la pole position.

La seconda prova del Mondiale XCAT si apre con un copione già visto. Nelle acque di Dubai Marina, in una giornata senza vento e con mare calmo, i campioni in carica Arif al Zaffein e Nadir bin Hendi su “X Dubai” (il nuovo sponsor che rimpiazza Fazza) strappano ancora una volta la pole position, dimostrando di saper interpretare al meglio un circuito a loro familiare.

XCAT

Il tempo di 2:34:57 è inavvicinabile per tutti gli altri, ma la lotta per il secondo posto è questione di frazioni di secondo fra tre equipaggi. Ad avere la meglio sono stati Giovanni Carpitella e Ahmed al Hameli sull’italiana “T-Bone Station” che ottengono un ottimo 2:38:65. Dietro, per soli 17 centesimi, si classificano Rashed al Tayer e Faleh al Mansoori su “Abu Dhabi”, attuali leader della classifica iridata dopo l’importante vittoria di Fujairah. Scendendo di altri 35 centesimi, si piazza il francese Francois Pinelli e l’italiano Saul Bubacco che ottengono la quarta piazza sulla loro “Yacht”.

Molte sorprese anche nelle posizioni di rincalzo, con i buoni piazzamenti di “Lady Spain” e “Marine Investimenti Sud”; invece deludono “Hoorsenbuhs”, “Dubai” e “Videx”. “Air Team”, con i debuttanti Gian Maria Gabbiani e Francesco Calò, ha ottenuto un onorevole decimo tempo e quindi partirà nel secondo gate per giocarsi un piazzamento in partenza.

XCAT

“Il distacco dai primi è grande – ha dichiarato Carpitella -. Abbiamo usato un assetto per mare calmo, ma nel giro veloce abbiamo trovato delle onde nella parte esterna che ci hanno fatto perdere decimi preziosi. Inoltre, il motore sinistro non dava tutta la potenza. Comunque siamo contenti del secondo posto, domani l’obiettivo sarà stare davanti ad Abu Dhabi che ci precede nella classifica del Mondiale XCAT, tenendo sempre un occhio su cosa succede a “X Dubai”.
“Siamo primi in classifica – spiega prudente Al Tayer di Abu Dhabi -, quindi la priorità è quella di finire la gara mantenendo la posizione. Su un circuito molto guidato come questo, la nostra barca più lunga delle altre è un po’ svantaggiata, quindi abbiamo bisogno di far lavorare tutto alla perfezione”.

Domani la gara partirà alle 15:00 ora locale, ore 12:00 in Italia. Si potrà seguire in live streaming con telecronaca collegandosi al sito XCAT Racing o al canale Youtube del Mondiale XCAT

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.