Benetti FB801 M/Y Vica, quando la vetroresina sposa l’alluminio

Doppia tecnologia per il Benetti FB801 M/Y Vica, con scafo di vetroresina e sovrastruttura di alluminio. Grandi spazi aperti con tre terrazze laterali sul mare e comfort di navigazione grazie alla riduzione delle vibrazioni.

Con i suoi 50 metri, Benetti FB801 M/Y Vica è la prima imbarcazione del cantiere viareggino costruita con doppia tecnologia: lo scafo è di vetroresina, mentre la sovrastruttura è di alluminio. Un concetto di superyacht “flessibile e modellabile” che può rispondere alle diverse esigenze di personalizzazione del cliente.

Il profilo esterno si caratterizza per le grandi vetrature a tutta altezza che, oltre a garantire luminosità agli gli interni, ne snelliscono la linea. Una particolarità del Benetti FB801 M/Y Vica è quella di avere tre portelli apribili lungo lo scafo: il primo è laterale a poppa e serve per l’alaggio e il varo del tender aggiungendosi a quello che funge da spiaggetta; un terzo si apre sulla lobby del ponte inferiore e permette di creare un’area di respiro a una zona generalmente chiusa. Altra caratteristica è una scala laterale automatica, a uso esclusivo dell’armatore, per raggiungere il livello dell’acqua.

Benetti_FB801_1

Il Benetti FB801 M/Y Vica è progettato al di sotto delle 500 tonnellate di stazza lorda e si sviluppa su quattro ponti collegati da una scala centrale che si apre su eleganti lobby dalle quali si accede ai vari ambienti. A questi ponti si aggiunge un under lower deck in cui si trovano parte della sala macchine, i locali tecnici, la cambusa, la lavanderia e gli altri locali di servizio.
Il layout interno dello yacht è classico e prevede quattro cabine per gli ospiti sul ponte inferiore, la suite dell’armatore a prua del main deck e una cabina aggiuntiva sul ponte superiore.

Ad accogliere gli ospiti sul main deck si trova il grande salone principale, suddiviso da una zona più conviviale (con un pianoforte a coda, un originale karaoke, un angolo bar all’americana e divano) e da una seconda area con poltrone, tavolino e grande schermo tv al plasma. Proseguendo verso prua, s’incontra prima il foyer con le scale che portano sugli altri ponti, da cui si raggiungono la grande cucina professionale sulla sinistra e l’appartamento dell’armatore sulla destra. Quest’ultimo ha un grande studio e una cabina a tutto baglio con un terrazzino a uso esclusivo, da cui si può raggiungere, tramite la scala laterale, il livello dell’acqua. Due i bagni con vasca e doccia, divisi da un’ampia cabina armadio.

Benetti_FB801_3

Il lower deck del Benetti FB801 M/Y Vica offre quattro suite per gli ospiti, due con letto matrimoniale a poppa e due con letti gemelli a prua, separate dalla lobby; qui si trova anche il terrazzo esterno che si allarga grazie al portellone apribile. Su questo ponte ci sono anche i sei alloggi separati dei 12 membri di equipaggio.
La dining room, con grande tavolo ovale per 12 persone, è nel salone del ponte superiore; qui è stata predisposta anche un’ulteriore cabina ospiti, oltre alla cabina del comandante che si trova a proravia, adiacente alla sala comandi.
Il fiore all’occhiello dell’upper deck sono le zone esterne: se il ponte aperto a poppa è molto esteso, quello a prora della timoneria ospita un enorme divano e due prendisole a ridosso della piscina Jacuzzi.
Sul sun deck, dedicato esclusivamente alla vita all’aperto, c’è la seconda piscina Jacuzzi circondata da un grande prendisole, un tavolo da pranzo e un bar con sedute per godersi drink a ogni ora del giorno e della notte. A prua di questo ponte, un’ulteriore area per il relax può essere trasformata in zona elicottero, ma in questo caso l’armatore non l’ha voluta.

L’interior design del Benetti FB801 M/Y Vica è firmato Benetti: infatti è stato curato dall’architetto Mariarosa Remedi in collaborazione con il designer del cliente. Il legno dominante è il ciliegio, nelle versioni lucido e satinato (per le cabine) con finiture e dettagli di palissandro. Suggestivo il design delle luci, completamente a led e con colonne di arredo di alabastro illuminate dall’interno attraverso il controllo dinamico tramite iPad.

Dal punto di vista tecnico il Benetti FB801 M/Y Vica ha una configurazione classica, con scafo dislocante e motorizzazione affidata a due CAT C32 Acert di 970 kW ciascuno di potenza che assicurano un’autonomia di 4 mila miglia nautiche alla velocità di crociera economica di 12 nodi, ma può agevolmente raggiungere la velocità massima di 15,5 nodi o navigare in crociera alla velocità di 14 nodi con l’impiego delle macchine all’85%.
Vibrazioni e rumori sono abbattuti grazie anche all’inserimento di un particolare collegamento elastico tra i motori e gli assi elica. Efficiente inoltre il sistema di stabilizzazione Naiad perché la barca, per volere dell’armatore, sarà utilizzata prevalentemente all’ancora e poco in porto.

Visita il sito Benetti

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.