Mondiale UIM XCAT: in Portogallo debutta un equipaggio statunitense

Un nuovo equipaggio tutto statunitense è pronto a lanciare la sfida nel Mondiale UIM XCAT World Powerboat Series, a Cascais in Portogallo dal 12 al 14 giugno, con due grandi campioni: Jay Price e Shaun Torrente.

Dopo un’ottima stagione nel Mondiale UIM XCAT 2014 e un ritorno in abitacolo altrettanto competitivo, l’americano Jay Price (nella foto sotto a sinistra) è ansioso di tornare in Portogallo, Paese dove in motonautica ha già vinto diverse volte. Questa volta a dividere l’abitacolo con lui ci sarà quello che è stato una sorta di nemesi per Price, il pilota che lo ha sostituito nel team Qatar di Formula 1 pochi anni fa: il connazionale Shaun Torrente.
Le capacità dei due, Jay alle manette e Shaun al volante, li rendono fiduciosi di potere ambire a un podio già nella gara di Cascais, nel prossimo weekend del 12-14 giugno. I due correranno con la barca Lady Spain 46 del Team spagnolo Altman Marine, uno scafo Victory che si è già dimostrato competitivo.
I piloti, Price di New Orleans e Torrente di Homestead, si sono sfidati nel mondiale F1 Inshore per alcune stagioni, campionato che il primo ha vinto nel 2008. Da parte sua, Torrente vanta l’ultima vittoria in F1 pochi mesi fa in Qatar. E proprio il Qatar Team è stato l’ultima squadra di entrambi: al termine della stagione 2012 Price lo ha lasciato per raggiungere il campionato XCAT, mentre Torrente ha preso il suo sedile.

XCAT_Price_Turrentine

“Il Portogallo mi è particolarmente caro – spiega Price -, a Portimao ho ottenuto la mia prima vittoria in F1 nel 2008 e mi sono ripetuto nel 2009. Il nostro obiettivo è arrivare a podio: ottenere un simile risultato con un team giovane e in un Campionato di livello come il mondiale UIM XCAT sarebbe un grandissimo risultato. Insieme portiamo al team il valore di una grande esperienza, sia nella messa a punto sia nella guida: ho scelto Shaun perché è come me, ha la stessa voglia di vincere e le corse sono quello per cui siamo nati”.
“Non so che condizioni aspettarmi – afferma Price in riferimento alla gara -, ma siamo nell’Atlantico: probabilmente sarà mosso, ma non si può essere sicuri fino all’ultimo momento. Non abbiamo avuto modo di lavorare sulla barca dopo la gara di Dubai, ma abbiamo parlato a lungo con il team sul nuovo set-up da usare a Cascais, ci impegneremo al massimo per la messa a punto appena arriviamo in Portogallo nei giorni prima della gara. Lady Spain è un team in crescita, hanno imparato molto nella scorsa stagione e all’inizio di questa: l’obiettivo è concludere il 2015 nei primi cinque”.

Dopo la gara di Cascais il 14 giugno, Price e Torrente avranno ancora quattro prove per risalire la classifica. La quarta tappa si svolgerà in Gold Coast in Australia dal 21 al 23 agosto. Seguirà il debutto in Francia a Nizza il 16-18 ottobre e poi il mondiale UIM XCAT si sposterà di nuovo in Medio Oriente per le due tappe finali: a Dubai dal 18 al 20 novembre e ad Abu Dhabi la settimana successiva per il gran finale.

Visita il sito del Mondiale UIM XCAT

Notizie correlate

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyrıght 2022 BoatMag. All Rights Reserved.